GIAN CARLO CECI L’HA VISTA COSI’ / CAMBIANO I FATTORI, MA IL RISULTATO E’ SEMPRE LO STESSO: NIENTE GIOCO

(Gian Carlo Ceci) – Nella freddissima serata del Tardini si è visto un Parma che ha “gelato” non solo fisicamente gli spettatori sugli spalti, ma anche chi ha seguito la partita in televisione. Qualche progresso, nel reparto difensivo, sì è visto, ma questa squadra, offensivamente, molto ricorda quella di Maresca. Ha mostrato difficoltà a sviluppare l’azione, lentezza nella manovra e, in particolare, troppi errori non solo di impostazione e disimpegno, ma anche facili passaggi sbagliati e questo è indice, oltre che di non tranquillità e sicurezza, di scarsità tecnica. Centrocampo sempre in difficoltà; (l’attuale squadra, con i suoi evidenziati limiti, può o non può permettersi Vasquez?) che fatica a costruire, anche dal basso, e appare non in grado di supportare e adeguatamente servire le inizialmente due punte proposte, sì veloci, ma sovrastate fisicamente e non è certo strano che le cose sono, leggermente, migliorate quando è entrato Inglese. Quindi non un buon Parma, già visto in passato e che, pur considerando la forza dell’avversario, ha fatto registrare non un progresso ma uno, o più, passi indietro rispetto alle ultime Iachini-prestazioni: appare perciò difficile, sicuramente troppo ottimistico, prevedere prossimi miglioramenti se non arriveranno nuovi, validi, rinforzi a dare consistenza a questa squadra che, anche atleticamente, mostra cali di rendimento. Insomma cambiano i fattori (nuove posizioni e inserimenti) ma il risultato è sempre lo stesso: niente gioco. Gian Carlo Ceci

Stadio Tardini

Stadio Tardini

22 pensieri riguardo “GIAN CARLO CECI L’HA VISTA COSI’ / CAMBIANO I FATTORI, MA IL RISULTATO E’ SEMPRE LO STESSO: NIENTE GIOCO

  • 22 Gennaio 2022 in 15:19
    Permalink

    Ceci ma se arrivano rinforzi anche validi
    s’ imbrocchiranno subito come da prassi
    consolidata nel tempo, da quando Krause è presidente
    Guardi Rispoli, ieri il peggiore in campo
    L’ ha voluto fortemente Iachini.
    Sarà la MACUMBA di Krause ma temo anche per questo che il Parma possa rimanere il prossimo anno in serie 🅱️.
    In fondo al tunnel mi sa che c’è la……..C

  • 22 Gennaio 2022 in 15:23
    Permalink

    Troppo impari attualmente lo scontro con un Frosinone, che ha fatto preparazione e un intero girone d’andata con un allenatore esperto della categoria, che ha dato anche un gioco piacevole alla squadra, troppa differenza di condizione fisica e di organizzazione, ma anche di tecnica, loro in un amen passavano da una fase all’altra senza scompensi, un solo tiro nel loro specchio della porta è sicuramente troppo poco per una squadra che ambisce a salire e la fortuna non è sicuramente dalla nostra come in passato (epoca Daversiana). Alla prima di andata tutta questa differenza non si notava e la partita era finita in pareggio a tempo quasi scaduto più per demeriti del nostro allenatore (impostazioni tattiche da suicidio, Sohm terzino), che per meriti dell’avversario. A questo punto spero in qualche acquisto vincente, soprattutto dove la costruzione del gioco latita, e nella punta che la butti dentro, ma d’altronde se le palle non arrivano ci vorrebbe un fenomeno, a mio avviso un errore il passaggio alla difesa a tre, ed il conseguente arretramento di Vasquez nella linea mediana. Spero che a fine anno il Presidente a cui in questo momento non vedo alternativa, dopo il rodaggio di due anni fallimentari dal punto di vista sportivo, faccia piazza pulita dei suoi direttori, che hanno impostato una squadra senza capo ne coda a partire dall’allenatore, spendendo anche soldi (Tutino, Juric, Coulibaly, Benek), mentre altri davanti a noi, vivono e vegetano con prestiti a diritto di riscatto.

  • 22 Gennaio 2022 in 17:25
    Permalink

    Adesso arriva simy , un bomber, ma se non arrivano le palle giuste in avanti fa la fine degli altri

    • 22 Gennaio 2022 in 19:41
      Permalink

      Può arrivare anche RONALDO ma se il nostro scarsissimo centrocampo non dà la palla agli attaccanti c’ è poco da fare.
      Simy arriva ma anche lui come da prassi consolidata nel tempo s’ imbrocchira’ di brutto.
      CAVOLO CAVOLO e poi ancora CAVOLO
      Ci vuole un centrocampista ma ci vuole bravo ma chi viene da noi a fare un campionato il cui obiettivo ora è solo di salvarci?
      A inizio campionato ci dissero che noi eravamo la Juventus della serie 🅱️
      Mi sa che siamo invece che siamo la Salernitana della serie 🅰️

  • 22 Gennaio 2022 in 18:48
    Permalink

    Giusto, !!!!!Gli attaccanti vanno serviti con passaggi decenti.!!!!

    • 23 Gennaio 2022 in 17:33
      Permalink

      I Boys sono rimasti fuori dallo stadio per le misure restrittive volute dal governo.
      Pensano che il governo ritorno sui propri passi ?
      Poveri illusi, non sanno che rinunciando ad entrare allo stadio specialmente in curva nord dove c’è, più ammassamento, hanno fatto il gioco del governo il quale è ben felice che non siano entrati evitando cosi di contagiarsi.
      Sveglia Boys !!!!!!!!!!!!!

  • 22 Gennaio 2022 in 19:50
    Permalink

    Il presidente ha investito in società, secondo calcio e finanza, 175 milioni di € non noccioline bensì circa 350 miliardi di vecchie lire non proprio briciole, inoltre la società è in regola con tutti i parametri ed i debitori.
    Purtroppo a fronte di questa montagna è stato partorito il classico topolino.
    Follia allo stato puro, che dire campagna acquisti estiva ed invernale deludenti e prospettive nere, pensiamo ad evitare i play out, teniamo i piedi ancorati a terra ed abbandoniamo le illusioni.
    Che voto dare alla società…direi 6 (media fra 8 per le ingenti risorse apportate e 4 per la gestione).
    Ricordiamoci però che se molla il Presidente siamo in braghe di tela.

    • 23 Gennaio 2022 in 08:23
      Permalink

      O ciccio è passato Calisto sai che benedetta mazza puó fregarmene se torna a fare pizza & ananas i aioua a me che son tifoso del parma a. c.? Anzi se al va fora di bali al me fa anca un piaser, cle mighe col za zugheva in tal perma

      • 23 Gennaio 2022 in 21:37
        Permalink

        Stopaj , nani quindi saresti un tifoso del Parma? E quello che nella chat non moderata è tutto un fi sa gid quando il Parma perde, , parma merda, bare e insulti chi ela? Il tuo gemello cattivo?

        • 24 Gennaio 2022 in 10:54
          Permalink

          no sono un tifoso di Calisto e ti chi sit ,aria aria torna sul ramo assegnatoti

  • 23 Gennaio 2022 in 10:12
    Permalink

    Krause è perfettamente in grado di portarci in serie C di Catania vista la totale incapacità a gestire una società sportiva professionistica italiana. Lo stadio è la nostra sola speranza (con la S rigorosamente minuscola non parlo del Bokassa del carcere domiciliare con autoannusafiato a becco). Perché con lo stadio potremo essere attrattivi e augurarci di liberaci di questa maledizione venuta dalla Iowa e portata qui dai pastai di Pedrignano.

  • 23 Gennaio 2022 in 11:46
    Permalink

    Insomma, siamo scarsi. Finalmente se ne stanno accorgendo tutti.

  • 23 Gennaio 2022 in 12:02
    Permalink

    Provare a prendere Simy a fine gennaio quando sei a tre punti dalla zona playout quando è da giugno che si sapeva che Inglese è un ex giocatore e che il polacco è un giovane straniero di belle speranze quindi inutile è come quello che fa seguire la moglie da un investigatore dopo 8 mesi che ha il mal di testa la sera, l’armadio pieno di vestiti e borse nuove, va dall’estetista 4 volte a settimana e tutte le sere ha una riunione del circolo del libro.
    #ribaltaepederzolifuoridaimaroni

    • 23 Gennaio 2022 in 20:14
      Permalink

      Inglese un ex giocatore?
      Ma fammi il piacere.
      Ci fosse un centrocampo decente che gli da palle, sarebbe devastante ma nel Parma di KRAUSE il centrocampo è un OPTIONAL INUTILE
      INGLESE se vuole tirare in porta la palla deve andarsela a prendere in difesa visto che l’ unico centrocampista. che abbiamo VAZQUES gioca in un altro ruolo.

  • 23 Gennaio 2022 in 14:11
    Permalink

    Invece di puntare su giocatori pronti per la B, ancora una volta la scelta è ricaduta su giocatori fermi da mesi, Rispoli, Costa, Cassata, probabilmente Simy e non mi meraviglierei Jajalo, tutti giocatori reduci da infortuni, o sottoimpiegati nelle loro squadre, che avranno bisogno di un rodaggio prima di arrivare alla forma migliore, spero di sbagliare, ma dato che anche le squadre dietro di noi viaggiano, non vorrei che invece dei playoff, ci trovassimo nei playout, con la pochezza tecnica, fisica e organizzativa che abbiamo in questo momento, che sembra senza fine nonostante il cambio di allenatore. Comunque vada, fuori dalle palle gli incapaci, con tutti i suoi limiti e di cui non sono un estimatore, rivoglio Faggianone.

  • 23 Gennaio 2022 in 15:00
    Permalink

    Se come si evince dai si dice, gli acquisti più costosi dell’ultimo anno e mezzo, sono stati scelti e voluti fortemente dalla proprietà “esperta” di calcio, perché cacciava i soldi, è evidente che in fase di costruzione della squadra per la serie B, i nuovi Yesmen della dirigenza non possano che aver esaltato le doti di tali giocatori facendo credere al Presidente e a noi, che avremmo vinto il campionato in carrozza, dall’alto di una superiorità tecnica e di in gioco ultraoffensivo, grazie ad un allenatore della nouvelle vague, allievo dei Vate del calcio, nonostante in questa squadra non vi fosse più uno zoccolo duro consolidatosi negli anni e imprescindibile e trainante per le fortune di una squadra,come in tutte le altre, ma un gruppo di ragazzotti forse di belle speranze, ed un gruppo di stagionati mestieranti col portafoglio pieno in cerca degli ultimi ingaggi, ma non più affamati e vogliosi di lottare col coltello tra i denti (Buffon a parte). Ora i vari tentativi di porre rimedio (Iachini, Rispoli, Costa e quelli che verranno), ad un evidentissimo peccato originale, sembrano non portare i risultati che ci si attendevano. Ma i vari Iacoponi, Dermaku, Gagliolo, Brugman, Laurini, solo per fare alcuni nomi non potevano essere utili alla causa, inserendo poi dei giovani gradatamente?

  • 23 Gennaio 2022 in 15:57
    Permalink

    Beh dopo Zazzaroni sul Corriere dello Sport oggi anche la Rosea demolisce e spernacchia i nostri colori, ormai zimbello dello Stivale. Ribalta e il clone di Carli Pederzoli se avessero un minimo di dignità dovrebbero abbandonare non domani ma stasera le rispettive roulotte del circo. Vorrei sentire Pederzoli a Palla in tribuna se fa ancora il saccente, senza dimenticare lo spagnolo che “sapeva come andare in serie A”. E ci sta portando in C.

    • 23 Gennaio 2022 in 18:55
      Permalink

      te continua a prendertela con le teste di legno che vai lontano , a meno che dove lavori fai quello che vuoi tu e non quello che ti dice il capo ,ingenuone o coda di paglia ?

  • 23 Gennaio 2022 in 21:18
    Permalink

    Ma a noi Coda e Stefrezza non servivano così dicevano gli “esperti” in estate. Inglese se sta bene “è un lusso per la categoria” e con Man e Mihaila sulle ali esaltati dal “gioco” di M….a (non riesco nemmeno a dirlo, parlo del ciarlatano) la B si vince in carrozza. Gli esperti…i commentatori… 🤡

I commenti sono chiusi.