giovedì, Luglio 25, 2024
NewsVideogallery Amatoriale

IACHINI: “DOPO UN MESE SENZA PARTITE SONO CURIOSO DI VEDERE COME RITROVIAMO LA SQUADRA ALLA RIPRESA” (VIDEO)

(www.parmacalcio1913.com) – Alla vigilia del match casalingo contro il Frosinone di domani alle ore 20:30 allo stadio Ennio Tardini e che segna il ritorno in campo per i Crociati in questo 2022, Mister Beppe Iachini ha parlato alla stampa in videoconferenza.

“I ragazzi, come detto in conferenza prima delle festività, hanno rinunciato a dei giorni e abbiamo così lavorato sotto ogni aspetto: tecnico, fisico, tattico. Dopo un mese senza partite sono anche io curioso di vedere come ritroviamo la squadra e questo accade a tutti quando c’è la ripresa del campionato. C’è chi riprende in maniera giusta e chi per essere stato lontano dai campi per diverso tempo può avere un pizzico in meno di passo. Abbiamo richiamato tutte le componenti della concentrazione e del gioco sulle due fasi. Sono curioso di vedere cosa hanno recepito i ragazzi, soprattutto sull’approccio. Affrontiamo una squadra di tutto rispetto, organizzata, che gioca assieme da un anno e mezzo, con giocatori di qualità: ci vorrà una grande prestazione”.

“Premesso che tutti gli allenatori vorrebbero avere tutto e subito per poterci lavorare sopra, il mercato di gennaio ha delle incognite. I direttori e il presidente stanno lavorando in questa finestra per far sì che arrivino altri ragazzi che possano integrare questo gruppo. Noi dobbiamo restare concentrati sulla partita. Finito il mercato faremo il punto, sono certo che la società abbia voglia di fare le cose nella maniera adeguata. Ora concentriamoci sulla gara, perché è una partita difficile. Siamo alla vigilia di un impegno con diverse incognite, rispetto ai nostri avversari non giochiamo da tanto tempo. Dai ragazzi mi aspetto una grande prestazione sotto tutti gli aspetti. Sarà un modo per verificare tutto quel che si è fatto”.

“Non voglio insistere sul tema mercato, non c’è alcun gap da colmare ma da integrare in virtù dei tanti impegni che abbiamo e delle tante insidie. Le normative nuove dicono che se ti mancano 9 calciatori puoi rimandare la partita, con 8 giochi, dobbiamo dunque irrobustire la rosa, se poi ti mancano 4 ragazzi in un reparto non posso fare giocare le punte in difesa o i difensori in attacco: dovremo prendere le opportune precauzioni. Allo stesso tempo abbiamo 3 turni infrasettimanali, gli impegni sono aumentati, dovremo avere una squadra con più giocatori intercambiabili e poter variare per non fare avere ai ragazzi cali di condizione o infortuni”.

“Abbiamo lavorato, dovevamo farlo sotto tutti gli aspetti. Non a caso ho detto ai ragazzi che gli 8 giorni canonici di vacanza non avrebbero potuto essere tali, perché dovevano stare sul campo anche per poter fare dei richiami a livello fisico per quello che chiedo io alle squadre: intensità, aggressività, ritmo. La lunghezza e la durezza della Serie B ha fatto sì che dovessimo mettere dentro benzina per la seconda parte del campionato. Abbiamo lavorato sotto tutti gli aspetti. Sono curioso anche io di vedere i ragazzi, non abbiamo potuto fare amichevoli per motivi legati al Covid e non abbiamo potuto approfittare di questo periodo. Qualche problemino c’è stato, qualche distorsione alla caviglia, abbiamo ancora due allenamenti e vedremo chi potrà partire dall’inizio ma mi aspetto tanto da tutti”.

“Mihaila? E’ rientrato da 15 giorni, si sta allenando con il gruppo, è arruolabile. Vedremo chi sarà un po’ più pronto all’inizio delle gara e chi dopo. Tutti sono titolari come ho sempre detto, tra chi parte subito e chi entra per dare l’apporto giusto”.

“Mihaila potrebbe essere una seconda punta, l’ho utilizzato sia da attaccante che da esterno, l’ho visto ben predisposto, ha caratteristiche di tecnica e velocità, può darci una mano a livello offensivo. Noi dovremo giocare fino all’ultima partita, per raggiungere il nostro obiettivo che sono i playoff. Da oggi siamo chiamati a fare un percorso che può essere più o meno veloce, affrontiamo squadre preparate e molte lottano per il medesimo obiettivo. In B non c’erano da tempo squadre così preparate e pronte, che posso giocarsi i playoff, dovremo essere molto bravi per raggiungere il nostro obiettivo, con un percorso di lavoro. La lotta per la A sarà fino all’ultima giornata, mi è già successo altrove. Dovremo dare tutto per raggiungerlo, siamo concentrati per affrontare gare dure, dovremo essere pronti sempre e non abbatterci se ci sarà un episodio negativo o esaltarci troppo per delle vittorie consecutive”.

“Man sta lavorando bene, ho parlato con lui così come ho fatto con tutti e tutti stanno dando il massimo in settimana. A prescindere di quanto e in che ruolo giocherà, si dovrà far trovare pronto. Se ci sarà una situazione di mercato diversa lo diranno i direttori e la società, io cerco di coinvolgere tutti nel lavoro, se c’è bisogno delle sue caratteristiche si cercherà di sfruttarle perché lui ha qualità. Lo vedo coinvolto, concentrato, come tutti”.

“Tutte le gare in B sono difficili se non le affronti nella maniera giusta o pensando che sia facile. In B si rispettano gli avversari come il Frosinone perché hanno un lavoro dietro, organizzazione, atteggiamento e qualità importanti, oltre un allenatore che lavora lì da un anno e mezzo e hanno dunque conoscenze, potendo inserire in tre sedi di mercato giocatori che facessero caso al loro gioco. Hanno giocatori come Ciano, Zerbin, Charpentier, Novakovic, Garritano che sono di qualità e abilità. Dovremo essere concentrati nelle due fasi e bravi ad andare a costruire in fase offensiva”.

“Dobbiamo prendere una gara per volta cercando di migliorare sempre. Strada facendo cresceremo sul ritmo, quando si ricomincia le partite successive alla prima sono migliori perché la squadra riprende il ritmo, sono arrivati dei nuovi e verificheremo se hanno possibilità di partire dall’inizio e che durata hanno. Tutte queste situazioni le sapremo in corso d’opera, ma sono convinto che la squadra avrà l’approccio giusto e una crescita costante nell’atteggiamento e nella ricerca del massimo risultato. Siamo il Parma, dobbiamo scendere in campo con atteggiamento, mentalità e organizzazione di gioco per portare a casa quel che vogliamo”.

“I ragazzi si stanno allenando tutti bene, sono partecipi. Ho detto loro che vestiamo la maglia del Parma e dobbiamo scendere un campo ed essere professionisti, onorare la maglia sempre. Ci saranno entrare e uscire sul mercato, è normale: quando terminerà il mercato chi resterà sarà ben gradito e chi sarà andato via è perché magari come in tutte le squadre può essere più penalizzato e chi più favorito, il mercato di gennaio fa sì che si mettano a posto un po’ di situazioni. La società sta lavorando e posso garantire che i ragazzi che sono qui si stanno allenando a 200 all’ora e faccio i complimenti a loro. A fine mercato lavoreremo sui giocatori che avremo per le loro caratteristiche perché tutti diano una mano”.

“Le norme Covid? Non che io sia contrario, ci sono delle regole, ma se si ha il Green Pass perché non si può andare allo stadio? Se uno sta male, sta a casa. Così come non capisco perché con 8 assenti per Covid si possa giocare e con 9 no: se mi dovessero mancare tre portieri, con chi gioco? Non voglio essere polemico. Così sono penalizzati i tifosi, così come la squadra che dai tifosi non può essere seguita”.

DAL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GIUSEPPE IACHINI ALLA VIGILIA DI PARMA-FROSINONE

Stadio Tardini

Stadio Tardini

27 pensieri riguardo “IACHINI: “DOPO UN MESE SENZA PARTITE SONO CURIOSO DI VEDERE COME RITROVIAMO LA SQUADRA ALLA RIPRESA” (VIDEO)

  • Cyprien era meglio di Barak (Davide)

    Citando il servizio di TVUPI “mercato oculato”. Altro che indici di liquidità…
    Vorrei fare i complimenti al mister per il giudizio sulle norme imposte dagli ayatollah del virus. Nel Regno Unito stadi stracolmi e senza autoannusafiato, qui dopo due anni siamo ancora schiavi della sharia del politburo chiusurista con maschierine a becco e dei pasdaran al soldo dell’inquietante Comitato rigorista anti movida e sport.

  • VELENOSO 💛💙💛💙💛💙💛💙💛💙💛💙

    È uno spareggio uno dei tanti.
    Se non si vince siamo AUT.
    SENZA ” SE” E SENZA ” MA”

    • Stopaj (little cork)

      Il prossimo spareggio con chi lo facciamo col circo orfei?, temibile, sono più attrezzati altra categoria

  • Come il povero D’Aversa l’anno scorso. Gli hanno raccontano cannelle sul mercato di gennaio e si ritrova con Costa e Cassata.

    • VELENOSO 💛💙💛💙💛💙💛💙💛💙💛💙

      La verità è che secondo il
      KRAUSE-PENSIERO
      un giocatore è bravo solo se costa molto.
      Se costa poco non vale niente.
      Per questo i presidenti di altre squadre lo sanno e si adeguano.
      Un giocatore che vale 2 milioni lo mettono sul mercato a 6 ( vedi Tutino)
      MANCUSO è un ottimo giocatore che avrebbe fatto molto comodo al Parma aveva solo il difetto di costare solo 3 milioni, prezzo per Krause troppo basso per essere considerato Mancuso un giocatore bravo.
      Fosse costato 10 milioni, Krause lo avrebbe preso al volo

  • Preoccupiamoci dei prunus di Via Mantova e delle piante della cittadella che sia mai che taglino qualcosa di storico perché qui lasciamo ogni speranza. Gente più incapace di questa (ovviamente allenatore a parte parlo a livello societario e dirigenziale) neanche nel Tide li trovavi.

  • Abbiamo praticamente rifatto la preparazione. Speriamo bene.

  • povero iachini l hanno preso in giro come hanno preso in giro prima liverani non gli comperarono il trequartista ! poi d aversa con grandi promesse e invece di gente di categoria pronta come chiede ! presero i soliti giovani e balordi dall estero vedi zagaritis e la signorina man la prima donna del circo ! ora a iachini hanno promesso mari e monti al 20 gennaio nisba io mi dimettersi fossi lui gli darei una lezione a kk e il suo circo

    • VELENOSO 💛💙💛💙💛💙💛💙💛💙💛💙

      Scusa Paolo ma come D.S sai chi abbiamo?
      Abbiamo RIBALTA.
      E allora cosa pretendi, la luna ?

  • Ma al posto del domatore di orsi 🐻 Kalma chi arriva? Perché il domatore di dromedari e l’addetto alle gabbie delle scimmie sono saldamente al loro posto a NON fare il calciomercato per il terzo giro consecutivo, quindi sarà interessante vedere chi arriverà a fare ballare gli orsi sui trespoli.

    • Borgo Poi

      e’ colpa di carli

  • Come sempre, è un piacere ascoltare le conferenze di Mr. Iachini.
    Uomo di calcio come pochi, allenatore d’altri tempi consapevole del ruolo e della situazione della propria squadra e conscio del percorso da compiere per arrivare all’obiettivo. Non avevamo un allenatore così dai tempi di Guidolin.

    Detto questo, il mercato non sta offrendo molti spunti migliorativi, la squadra ad oggi è sempre la stessa. C’è però da sperare che i 30 giorni di preparazione invernale con Iachini siano riusciti a migliorare alcune situazioni sui singoli che potrebbero spostare gli equilibri di una squadra fino a qui balorda. Vedremo già da questa sera se il miracolo di Natale c’è stato oppure no.

    Su Ribalta e Krause aspettiamo la fine del mercato per esprimerci, Gennaio è sempre un periodo complicato per le trattative e come sempre il grosso lo si fa negli ultimi giorni (purtroppo).
    Chiaro che ad oggi, gli innesti di Costa e Cassata (Rispoli era già arrivato prima) non mi sembrano sufficienti a spostare l’asticella. Servirebbe qualcosa in più almeno a centrocampo.

    Ma la cosa più importante a mio avviso e vedere fin da stasera quale sarà l’atteggiamento della squadra dopo i 30 giorni di lavoro con il mister.
    Se non è cambiato niente nemmeno così, allora è inutile pure prendere altri giocatori perchè nemmeno Messi riuscirebbe a far vincere un gruppo balordo come lo abbiamo visto nella prima parte di stagione.

    • Il Parma calcio oggi E’ IACHINI .
      Unico uomo che faccia allenatore, dirigente, direttore sportivo e team manager.
      Non condivido su Cassata e Costa. Sono due mestieranti di serie B e come tali vanno considerati Del resto tutte le squadre di serie B sono fatte con lo stampino : scarti di A, allenatore di categoria , mestieranti e una o due scommesse.
      Solo qui abbiamo visioni celestiali con un rumeno che non viene preso nemmeno in considerazione per un motivo di ruolo ( veramente si pensa che se fosse appena appena decente, non gli si troverebbe un posto per giocare o se fosse un fenomeno non si facesse la squadra intorno?) e che trova acquirenti che lo vogliono gratis e con stipendio pagato dal Parma, un altro rumeno perennemente infortunato che va solo dritto per dritto e non ha un acquirente, un argentino che il River ( quello di Ponte Taro pero’ ) vuole ogni volta senza riuscire mai a prendere, un altro che in due anni ha giocato dieci partite rompendosi dodici volte, un franco maliano che spacca i compagni di squadra in allenamento , un belga con crisi di identità e la smetto.
      Ben vengano venti cassata e costa e un allenatore che lavora dodici ore al giorno. Magari non si vincerà ma almeno si uscirà dal campo a testa alta

  • Ti sei dimenticato Pederzoli, è fondamentale

  • Ma se gennaio e’ complesso perché il Benevento e il Monza gli acquisti li hanno fatti?Forse perché hanno tirato fuori il grano 🌾….e non in Romania o Ungheria ma in Italia…

    • Un presidente che ha immesso cash 175 milioni, pagando tutti gli oneri di questo mondo a differenza di altri club (tra cui uno anche da te citato che fanno si mercato ma hanno bisogno di dilazioni statali per pagare stipendi ed imposte) non ha certo problemi a tirare fuori il grano. Di grano ne ha tirato fuori parecchio. Su questo non c’è niente da dire. Tra l’altro per pagare tasse in Italia. Quelle stesse tasse che altri club non pagano nei tempi previsti beneficiando di dilazioni di stato e meno male che non è stata concessa l’ultima, ma lo stesso operano sul mercato ove hanno i quattrini che non hanno per altri oneri…

      • Basta con queste polemiche sui soldi di krause.
        Soldi per il parma ne sono stati spesi.
        Bene o male, tutti o in parte, facendo debiti o meno o chissà cos’altro non rileva nulla.
        I problemi riguardano le scelte del presidente.
        Ad oggi non ha preso un solo calciatore che abbia fatto bene e che una cazzo di squadra nel mondo abbia chiesto, offrendo soldi veri anzichè promesse.
        Mi chiedo se voglia vincere e capisca zero oppure se abbia altri pensieri a me e al resto del mondo ignoti.
        Venire in Italia, immettere una cifra che pochissimi club al mondo hanno speso negli ultimi due anni e retrocedere con ignominia e vergogna e fare peggio in B l’anno dopo è qualcosa che mi diventa difficile da capire.
        Se a questo si aggiungono le battute sarcastiche del giornalismo sportivo italiano compatto, mi chiedo se non sia il caso che faccia altro nella vita, rispetto al presidente del parma calcio.
        Sempre pronto ad applaudirlo se le cose cambieranno di 180 gradi

      • stai parlando di un fesso vero ?

        • Luca Torelli

          Ha parlato quello furbo. Almeno Davide con le sue sparate spesso ci fa ridere, mentre il senso del tuo valore aggiunto al dibattito nessuno lo comprende.

      • le societa’ in perdita di 22 ml pagano le tasse in italia , dove le deve pagare in america chissa’ quante tasse con perdite milionarie che paga kk , non so cosa intende per tasse l iva quella ci mancherebbe ,ma le tasse su cosa? sulle plusvalenze che fanno con le compravendite ? ahahhahahaha ………….ma lei e’ un geometra ?

        • I contributi che su “lavoratori dipendenti” (leggesi calciatori e staff) con ingaggi alti non sono certo bruscolini. Lui ha pagato in anticipo sui termini (scelta sua, certo, ma l’ha fatto) rispetto agli altri che elemosinano aiuti di stato o federali per rimandare o posticipare e che qui qualcuno esalta perché fa mercato…

          • P.S. Provo disgusto per chi, non pago di utilizzare un nick name anziché metterci la faccia come il sottoscritto, utilizza vari “alias”. Lei si firma “ragionat”, bene, continui a firmarsi “ragionat”, non c’è ragione per cui qui si firma Filippo.

      • ma basta ! con questa difesa sterile ( ha messo 175 ml i debiti sono verso se stesso ) senza alcun costrutto e fatta in maniera superficiale a sentimento su supposizioni e speranze che non mette in chiaro nulla fatta ad minkiam se volete fare una cosa seria deve spiegare un esperto amministrativo o al limite la societa’ stessa ,metterci la faccia su quello che dice, bilancio alla mano , e spiegare perche’ 175 ml di debiti sono bazzecole a fronte di un fatturato di poche decine di milioni , se e’ sostenibile alla lungo termine e se sono sostenibili da parte di kk futuri esborsi di quell entita’ (non ci sara’ piu il paracadute ). Poi io vorrei sapere quei 175 ml dove li ha investiti dove li ha messi ? ma spiegateci dove sono finiti ? a mantenere un esercito di 150 dipendenti ? poi stendiamo un velo pietoso su un uomo che mette 175 ml e ottime quei risultati sportivi ( record negativo storico punti in serie A ) Penso che il dottor kalma che vive parma avrebbe molte cose da raccontare ………………..

        • Sono semplicemente in cassa. L’analisi l’ha fatta Calcio & Finanza, se la legga con attenzione.

    • Sono il primo a criticare Krause per tante ragioni, ma non possiamo certo dire che l’americano sia tirchio. Come sottolinea il direttore (cui vanno i miei auguri di buon anno essendo questo uno dei miei primi interventi del 2022) di soldi spesi nel Parma ce ne sono stati tanto e ancora ne verranno probabilmente. La dirigenza parmigiana è tra le pochissime in Italia a non avere pendenze o debiti di alcun genere (tasse e stipendi compresi). Non è poco anche se purtroppo il Calcio vive di campo e di risultati e qui la storia di Krause si tinge fin qui di molte nubi.

      Su come sono stati fin qui spesi i soldi, la questione è molto diversa, ed è qui che le nostre critiche sono più che giustificate.

      Ma ad oggi credo che si sia voluto dare il tempo a Iachini di valutare in questa lunga e inaspettata sosta, se l’abbondante (in termini numerici) parco attaccanti del Parma, potesse dare risultati, prima di procedere con nuovi stravolgimenti.
      Se stanno bene e la squadra gira a dovere, anche Inglese e Tutino possono dire la loro in questo campionato. Non è che Mancuso è sulla carta tanto meglio. Tutto dipende dall’equilibrio di squadra che si viene a creare e che purtroppo qui a Parma con Krause è sempre mancato.

      A mio avviso per arrivare a questo risultato, manca il centrocampo. Da qui gira tutta la squadra. Io interverrei principalmente su questo reparto. Inoltre giocando a 3 dietro e con l’infortunio di Valenti, serve un nuovo centrale.

      Davanti potremmo aggiungere un pezzo in caso di partenza di Man.
      Ma anche qui, se il rumeno iniziasse a trovare gli equilibri con una squadra che gira, con un allenatore come Iachini che lo fa lavorare anche di testa, potremmo anche avere delle sorprese positive.

      Ripeto, già da stasera avremo le prime risposte secondo me.
      Il tempo per lavorare c’è stato, la squadra dovrebbe iniziare ad avere un altro passo fin da oggi, altrimenti parlare di mercato è totalmente inutile perchè i miracoli a parte Maradona non lo fa più nessuno.

  • Che dire, si attendeva questa gara per misurare il lavoro di 30 giorni da parte di Iachini, ma non si sono visti miglioramenti né atteggiamenti diversi dai soliti cui purtroppo siamo abituati da tempo.

    Alla luce di quanto visto in campo stasera credo che la stagione sia finita qui.

    Inutile investire ancora nel mercato, questo Parma in serie A non ci sale nemmeno per miracolo. Facciamo attenzione piuttosto a non scendere addirittura in serie C.

I commenti sono chiusi.