LE PRIME PAROLE DEL NEO-CROCIATO FILIPPO COSTA (VIDEO)

(www.parmacalcio1913.com)  Le dichiarazioni del crociato Filippo Costa.

“Il primo pensiero quando ho saputo di venire a Parma? Sinceramente non ci credevo tanto, anche perché sono stati sei mesi difficili per me. Penso che una soluzione migliore di questa non potevo trovarla, perché è una piazza storica e ha degli obiettivi importanti che speriamo di raggiungere.

L’approccio in questa nuova avventura? Avrò lo spirito di una persona che ha vissuto dei momenti difficili e che non vede l’ora di riscattarsi. Farò di tutto per mettermi a disposizione del mister e dei miei compagni.

Il gruppo? Qui a Parma conoscevo già qualcuno, come Roberto Inglese, con il quale eravamo al Chievo, Gennaro Tutino, con cui ho giocato in Nazionale, e Pasquale Schiattarella con il quale a Ferrara abbiamo giocato insieme due anni e mezzo. Gli altri li sto conoscendo ma sono tutti bravi ragazzi, mi hanno accolto benissimo e li ringrazio.

Iachini? Sicuramente il mister, dal punto di vista caratteriale, è un uomo molto determinato e forte. Però è quello che serve per risalire e cercare di raggiungere i nostri obiettivi”.

DAL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA PRESENTAZIONE DI FILIPPO COSTA

Stadio Tardini

Stadio Tardini

9 pensieri riguardo “LE PRIME PAROLE DEL NEO-CROCIATO FILIPPO COSTA (VIDEO)

  • 15 Gennaio 2022 in 14:46
    Permalink

    opulenza crociata o san violino ? no parche’ chi seme a perma ve

    Rispondi
  • 15 Gennaio 2022 in 17:14
    Permalink

    Forse ce la facciamo a spedire sepe a Salerno

    Rispondi
    • 17 Gennaio 2022 in 02:09
      Permalink

      che skifo ribalta a metà gennaio non ha chiuso un centrocampista e si che iachini era stato chiaro almeno uno per reparto ma subito …………….stessi discorsi che fece d aversa e liverani c è uno scollamento fra società e allenatore non ascoltano gli allenatori a liverani non presero il trequartista a d aversa gente pronta ma preso stranieri giovani balordi eccccc continuano a farci del male bravo ribalta

      Rispondi
  • 15 Gennaio 2022 in 18:45
    Permalink

    Giocato in Nazionale con Tutino? Under di B?

    Rispondi
  • 16 Gennaio 2022 in 12:12
    Permalink

    Una mediocrità imbarazzante non credeva nemmeno lui. In ogni caso sempre meglio di un giovane straniero di belle speranze per il progetto Ajax e il gioco dal basso

    Rispondi
  • 16 Gennaio 2022 in 13:32
    Permalink

    Setti vieni tu! Salvaci da questo caravan serraglio di incapaci.

    Rispondi
  • 16 Gennaio 2022 in 13:46
    Permalink

    I “nostri” hanno preferito Cyprien, Sohm, Brunetta a Barak…

    Rispondi
  • 16 Gennaio 2022 in 16:37
    Permalink

    non c ‘e un bord non l avete capito ?

    Rispondi
  • 16 Gennaio 2022 in 20:15
    Permalink

    Io vorrei vedere in faccia quel tizio ed esiste che una mattina ha detto:
    “Barak?No no non è un giovane straniero di belle speranze meglio Cyprien, Sohm e Brunetta”. E dopo averlo visto in faccia accompagnato a calci nel deretano di là dall’Enza.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *