TATTICA-MENTE, di Patrick Fava / IL BENEVENTO SOFFRE GLI SPAZI DIETRO LA LINEA DIFENSIVA: CHISSA’ SE I CROCIATI RIUSCIRANNO AD APPROFITTARNE

(Patrick Fava) – Benevento-Parma è un match che ha il sapore dell’ultima spiaggia per il raggiungimento della zona play off per i Crociati. La trasferta al Vigorito si preannuncia una montagna molto dura da scalare per la squadra di Mister Iachini che viene da un solo punto nelle ultime due giornate casalinghe con Frosinone e Crotone e la sfida contro i Sanniti potrebbe rivelarsi un crocevia per la stagione dei gialloblù. Il Parma dovrebbe scendere in campo con il consueto 3-5-2 pronto a trasformarsi in un 3-4-1-2 con Vazquez pronto ad alzarsi tra le linee per supportare il duo d’attacco che dovrebbe essere composto dal neoacquisto Pandev e dal romeno Man. I sanniti, invece, dovrebbero schierarsi con il solito 4-3-3, sistema di gioco tanto caro a mister Caserta, con l’ex Insigne, Moncini e Tello a comporre il trio offensivo. Ci aspettiamo una gara dove i padroni di casa sicuramente proveranno a fare la partita mentre gli ospiti, molto probabilmente, faranno attenzione a chiudere gli spazi centrali facendo densità nella propria metà campo per poi cercare transizioni rapide. Il Parma delle ultime uscite si è contraddistinto per una spiccata ricerca di compattezza nella propria metà campo, cercando di migliorare sotto l’aspetto delle potenziali occasioni concesse agli avversari (Xg-) e da queste migliorare anche sotto il profilo dei tiri pericolosi concessi in base alle occasioni subite. Il Parma di Beppe Iachini subisce molto meno rispetto alla gestione Maresca, ma sia la produzione offensiva che la media punti è più bassa rispetto alla gestione precedente. Il Benevento è attualmente in zona play off e in piena corsa per la promozione diretta. La squadra di Mister Caserta ha dimostrato di essere una formazione imprevedibile: anch’essi, infatti, provengono da un solo punto nelle ultime due gare. La squadra campana si evidenzia per la grande mole di gioco prodotta in fase offensiva: tanti giocatori partecipano alla manovra, gli esterni bassi sono molto propositivi, ma devono migliorare in transizione negativa, la riaggressione immediata non è ancora del tutto assimilata e i sanniti soffrono gli spazi dietro la linea difensiva. Vedremo se i gialloblù riusciranno ad approfittarne… Forza Parma! Patrick Fava

Patrick Fava

Patrick Fava, 37 anni, di professione impiegato ed allenatore di calcio (UEFA B) come hobby, attualmente è in forza al Fiorano (Campionato di Promozione Girone C. Appassionato di match-analysis e di tattica calcistica è sempre pronto a studiare i principi di gioco dei grandi allenatori italiani ed europei, ma soprattutto è un grande tifoso del Parma

12 pensieri riguardo “TATTICA-MENTE, di Patrick Fava / IL BENEVENTO SOFFRE GLI SPAZI DIETRO LA LINEA DIFENSIVA: CHISSA’ SE I CROCIATI RIUSCIRANNO AD APPROFITTARNE

  • 4 Febbraio 2022 in 14:23
    Permalink

    Ieri si è registrato un black-out in alcune via del centro in particolare via Collegio dei Nobili, vicolo San Marcellino e strada al ponte Caprazucca. Sembra che l’UPI, per non fare il passo più lungo della gamba, visti i recenti aumenti delle “bollette”, in seduta plenaria (usando “zum” perchè siamo ancora dentro la pandemia e il virus ha rialzato la testa trainato dalla variante Omicron e con l’incognita di Omicron2) abbia deciso di imitare la Germania est del 77, ovvero di rinunciare alla luce che alla fine non serve a niente. Speriamo che sia da contrappasso con la partita di Benevento, che al contrario dia un pò di luce, anche se alla fine che ci frega, tanto abbiamo gli indici ottimi e i risultati sportivi non contano se no poi si fa come Ghirardi (cit. la vulgata dei pro Craus). Craus che poveretto rispetto al suo concittadino Commisso (che ha pagato i della valle ma si è trovato in eredità Chiesa e Vlahovic), ha pagato i frugali e si è trovato in eredità Inglese (ancora da pagare tra l’altro avendo la vecchia proprietà nei due ahinoi recenti e già passati anni di A fatto ricorso parecchio alle care e vecchie cambiali). Inglese per altro notizia clamorosa rotto, anche se si sa come dice sempre Brugnoli e Chiesa “se sta bene in B fa la differenza”.

  • 4 Febbraio 2022 in 16:07
    Permalink

    Ho visto Reggiana – Modena due “squadre” di C che giocano un bel calcio …..per favore non prendiamoci per i fondelli e pensiamo a salvarci, con elementi come Sohm and Co. impresentabili anche fra i dilettanti non c’è speranza di promozione diretta od indiretta, basta con le illusioni…fra l’altro Simy ha sì segnato diverse reti nel Crotone però aveva come compagni Messiah e Ounas,,,,e non Man o Bony.

    Il Presidente pare che abbia investito cifre iperboliche ed è logico supporre / sperare che l’anno prossimo faccia tesoro dei suoi errori sportivi.

  • 4 Febbraio 2022 in 17:16
    Permalink

    io la butterei piu’ sugli indici di liquidita’ del benevento e’ li che possiamo fargli male

    • 4 Febbraio 2022 in 18:47
      Permalink

      😁😆👍

  • 4 Febbraio 2022 in 19:51
    Permalink

    Voglio essere ottimista: domani vinciamo.

    • 4 Febbraio 2022 in 22:13
      Permalink

      Più figa in campo!!!!

  • 4 Febbraio 2022 in 21:10
    Permalink

    Vi rendete conto che questo schifo di squadra per almeno un mese ce lo becchiamo ogni 3 giorni invece che ogni 7?
    Questa è davvero una tortura. Domani se c’è un tempo appena appena gente mega giro in scooter, io non li cago più.

    • 4 Febbraio 2022 in 23:44
      Permalink

      Grazie a Krause mi sono disintossicato definitivamente dal fu parma ac, fosse arrivato prima

  • 4 Febbraio 2022 in 21:23
    Permalink

    Senza Inglese che in B se sta bene fa la differenza è dura

    • 5 Febbraio 2022 in 09:28
      Permalink

      Voglio ridere nel vedere le facce dei giocatori del maleventum quando ritirano lo stipendio, stolti 🤭

  • 5 Febbraio 2022 in 09:10
    Permalink

    È già arrivato il Circo 🎪 a Benevento? Hanno già montato i tendoni? Ribalta e Pederzoli hanno già steso la paglia nei recinti?

  • 5 Febbraio 2022 in 13:42
    Permalink

    Oggi si vince

I commenti sono chiusi.