CAOS PLUSVALENZE: IL TFN SMONTA IL TEOREMA DELLA PROCURA FEDERALE: TUTTI ASSOLTI. IL COMMENTO DEL LEGALE DEL PARMA

(Gmajo) – Sino ad oggi StadioTardini.it aveva preferito evitare di regalare spazio al caso (anzi, al caos) Plusvalenze, dal momento che fin da principio si era accorto delle palesi distorsioni della Procura Federale, che, come già accaduto nel recente passato in altri spiacevoli casi che hanno sfiorato il Parma, ha pasticciato e non poco. E stavolta rimediando una figura davvero barbina già in primo grado, sbugiardata dagli stessi colleghi del TFN. Peccato per gli Ultras della Procura, che non mancano alle nostre latitudini (bastava leggere certe chat per capire come molti pseudo tifosi gialloblù sperassero che il Parma venisse bastonato, con un astio davvero inspiegabile, direi quasi come nessuno mai) così come i profeti di sventura cui avevamo cercato di fare capire (in anticipo) come fossimo dinnanzi ad una riedizione della Corazzata Potëmkin (nella accezione di Paolo Villaggio, naturalmente). E che dire di tutti quegli organi di informazione a tiratura nazionale che avevano già dato per seppellite Parma e Pisa, salvo poi non capacitarsi (approfondire e documentarsi prima, senza abbeverarsi ad una unica fonte, no?) del perché tutto sia finito in una bolla di sapone. Preferisco non aggiungere altro e lasciare la linea ad uno degli avvocati del collegio difensivo del Parma, Vittorio Rigo, che ha rilasciato questa nota ufficiale:

“Sono ovviamente molto soddisfatto della sentenza che ha riconosciuto l’estraneità di Parma Calcio 1913 alle condotte contestate dalla Procura Federale nell’ambito dell’indagine sulle c.d. “plusvalenze”. Il dibattimento, iniziato martedì e concluso stamattina, è stato caratterizzato da un confronto serrato tra le difese e l’ufficio della procura federale che credo sia stato utile al Tribunale per mettere a fuoco i temi oggetto di indagine. Restiamo in attesa di leggere le motivazioni che arriveranno entro i prossimi 10 giorni”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

2 pensieri riguardo “CAOS PLUSVALENZE: IL TFN SMONTA IL TEOREMA DELLA PROCURA FEDERALE: TUTTI ASSOLTI. IL COMMENTO DEL LEGALE DEL PARMA

  • 15 Aprile 2022 in 23:23
    Permalink

    Io avevo letto di alcuni cantori del nuovo corso americano che speravamo quasi quasi nella punizione per poter dire “ecco, visto com’erano truffaldini Faggiano e i magnifici 7? Fortuna che ora c’è Krause”.

    Meglio così.

    • 15 Aprile 2022 in 23:28
      Permalink

      Veramente non sono i cantori del nuovo corso americano a gettare fango (o cioccolato) sulla vecchia proprietà: sono loro “ammiratori” da anni che lo fanno…

I commenti sono chiusi.