PRIMAVERA, MISTER BEGGI A 12 TV PARMA: “UNO DEI NOSTRI COMPITI E’ FAR TROVARE GIOCATORI PRONTI ALLA PRIMA SQUADRA” (VIDEO)

(www.parmacalcio1913.com) L’allenatore della formazione Primavera del Parma Calcio, Cesare Beggi è intervenuto in diretta telefonica durante la trasmissione “Calcio & Calcio Estate”, condotta dal giornalista Alberto Rugolotto, e diffusa da 12 Tv Parma mercoledì sera 27 luglio 2022:

“Ripartiamo da dove avevamo interrotto lo scorso anno, da quello che era stato fatto: è stata un’annata molto bella da tanti punti di vista, con risultati anche importanti, ma per noi è molto più importante il fatto che Circati e Sits siano stati stabilmente in prima squadra e che tanti della Primavera dello scorso anno siano diventati patrimonio della Società, essendo stati contrattualizzati e mandati a farsi le ossa in Serie C e questa, per un allenatore di settore giovanile, è una soddisfazione enorme. Ora si riparte e come ogni anno l’allenatore della Primavera deve ricostruire tutto: assieme al nuovo responsabile Mattia Notari vogliamo fare bene. La Primavera di quest’anno è molto giovane, il campionato sarà molto competitivo, però, come sempre, il Parma ci proverà.

Sta a noi allenatori far percepire l’importanza della Maglia del Parma, perché tanti ragazzi giovani che abbiamo noi, che magari sono anche stranieri, potrebbero non conoscere la storia del Parma, per cui sta a noi rinfrescare loro la memoria, ricordando che questa Maglia è stata indossata da giocatori importanti, per cui, oltre a farli crescere dal punto di vista calcistico, dobbiamo far sapere loro che tipo di Maglia stanno indossando.

E’ un dovere dell’allenatore della Primavera conoscere il modo di lavorare della Prima Squadra: sono stato ospite dello staff tecnico a Pejo, per cui sono venuto a conoscenza del modo di lavorare di Mister Pecchia, anche perché uno dei nostri compiti è quello di fargli trovare pronti, qualora ne avesse bisogno, i nostri giocatori, che conoscano le sue metodologie di lavoro e siano pronti ad allenarsi in prima squadra ed esordire, qualora il Mister lo ritenesse opportuno.

Dario Sits ha tutte le caratteristiche per giocare anche da esterno alto: è un ragazzo che deve ancora completare la sua maturazione e quindi non vedo controindicazioni nel suo utilizzo in quella posizione. Poi non so se lui preferisca giocare più centrale che esterno, ma quando la prima squadra ti chiama penso che il ruolo sia l’ultimo dei problemi. Davvero, lui ha tutte le caratteristiche per giocare anche in quella posizione: è un ragazzo che ha corsa, è determinato, è un lavoratore incredibile, quindi, da questo punto di vista, lui non troverà problemi. 
Circa possibili prospetti di quest’anno: abbiamo appena iniziato: siamo molto giovani, quindi è davvero molto presto: di sicuro c’è qualche ragazzo interessante che l’anno scorso, pur giovanissimo, faceva parte del gruppo, cito Marconi che già conoscete, il quale obiettivamente sta facendo bene, anche se deve ancora completare il suo processo di formazione, però stiamo parlando di un ragazzo che, secondo tutti, è destinato a fare un percorso importante nel calcio. 

Circati ha tutte le potenzialità per stare nel gruppo della Prima Squadra: l’anno scorso era entrato in un momento in cui nessuno si aspettava qualcosa da lui per cui ha fatto bene; ora tutti si aspettano qualcosa in più, per cui potrebbe andare incontro alle prime difficoltà, però stiamo parlando davvero di un ragazzo dal grande potenziale, sia fisico che atletico ed anche come personalità e mentalità è un ragazzo che quando viene chiamato in causa, non tradisce mai. Siamo di fronte a un giocatore di sicuro avvenire: i centrali sono tantissimi, per cui la concorrenza sarà elevata, però lui saprà ritagliarsi il suo spazio.

Quando 3-4 giocatori importanti per la Primavera vanno in Prima Squadra siamo tutti felici perché vuol dire che anche il lavoro fatto da chi mi ha preceduto era fatto bene; il rovescio della medaglia è che giocando in Prima Squadra non giocano più in Primavera e quando 4-5 giocatori ti vengono a mancare chiaramente la competitività della squadra cala. Nonostante questo, l’anno scorso siamo riusciti ad arrivare comunque alla Finale Play Off, ma eravamo in condizioni veramente di grande difficoltà, per cui abbiamo lottato, l’abbiamo giocata, ma obiettivamente l’abbiamo persa meritatamente. II rammarico, che poi è anche una gioia, è stato quello di non aver potuto giocare con tutta la rosa della Primavera al completo, se parliamo del risultato numerico, ma è stata una gioia vederli giocare al Tardini”.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

6 pensieri riguardo “PRIMAVERA, MISTER BEGGI A 12 TV PARMA: “UNO DEI NOSTRI COMPITI E’ FAR TROVARE GIOCATORI PRONTI ALLA PRIMA SQUADRA” (VIDEO)

  • 29 Luglio 2022 in 10:10
    Permalink

    si puntiamo alla serie A aspettando i giovani della primavera !!!! ma non fate ridere circus krause ……. poi anche li è un mistero quando eravamo in serie C le nostre giovanili sfornavano ogni anno giocatori da serie A ( da Ancelotti a MELLI a PIOLI BERTI BIA Pepito Rossi giandebiaggi redeghieri aselli ecccc ) adesso che ci spendono tanti soldi in procuratori esteri manco una calzetta da panchina !! forse ci vorrebbe gente alla sogliano che capisca di calcio ma mi accontenterei di leonardi

    Rispondi
    • 30 Luglio 2022 in 14:00
      Permalink

      E provare a giudicare dopo aver visto qualche partita?

      Rispondi
  • 29 Luglio 2022 in 10:53
    Permalink

    Ma Buffon fa l’addetto stampa degli strisciati bianco e neri o il portiere? No perchè un giorno si e l’altro pure parla di Di Maria, Pogba (zogador che finché saremo ostaggi dei circensi del Kansas non vedremo mai calcare da avversari il prato del vetusto Ennio), infortuni degli stessi, etc..
    Se come sembra alla luce della sua esperienza è esperto di infortuni, potrebbe dare qualche consiglio utile alla società (se esiste) in merito ai casi clinici di Inglese e Schiattarella, il cui taglio con relativa cacciata di entrambi sarebbe da festeggiare come l’acquisto del 9 che aspettiamo da anni.

    Rispondi
  • 29 Luglio 2022 in 14:40
    Permalink

    si buffon e qui perché guadagna più qui che a rincominciare a far la gavetta come dirigente o allenatore o il ruolo che vorrà fare post calcio ……..d altronde deve mantenere la seconda moglie che dicono essere costosa la giornalista ( 100 volte meglio la d’eredità ) e qui a rubare l ultimo stipendio cosa faccia non si sa mi sa che vedremo molto cicizola lui parla di tutti tranne del parma poi oggi ronaldo al parma ahaha ma kk non ha un eur ha più soldi ronaldo sarebbe il primo caso che il calciatore è più ricco del presidente

    Rispondi
  • 29 Luglio 2022 in 15:33
    Permalink

    Dai mister, quest’anno lotteremo di nuovo per i vertici.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *