A LA 7 LA CT DELL’ITALDONNE MILENA BERTOLINI LODA IL PARMA PER L’ABBONAMENTO UNICO MASCHILE-FEMMINILE (VIDEO)

(www.parmacalcio1913.com) Nel salotto introduttivo al big match Roma-Milan, valido per la 2^ Giornata di andata della 1^ fase del Campionato Serie A Femminile TIM, in onda su La 7, sabato 10 settembre 2022, condotto dalla giornalista Cristina Fantoni, si è parlato anche del Parma Calcio Femminile. Il giornalista Alessandro Alciato ha sottolineato: Parma-Sassuolo si gioca al Tardini, che è uno stadio di Serie A, anche se in questo momento di Serie B, ma in generale è di Serie A, e poi domani (oggi per chi legge, ndr) ci sarà sicuramente Gigi Buffon in tribuna e molto calciatori del Parma. Il Presidente del Parma è stato molto chiaro con i suoi giocatori: se volete andate, ma non è un obbligo, deve essere un piacere perché voi siete il Parma, ma il Parma lo è anche il Parma Femminile e credo che andranno tutti, perché non hanno aspettato altro che il Presidente glielo dicesse e questo vuol dire che si fanno le cose bene e poi è bello vedere una partita così in uno stadio così”. Parole di elogio per le iniziative inclusive del Parma sono state pronunciate anche dalla Ct dell’Italdonne Milena Bertolini: “Mi piace molto l’iniziativa del Parma, dove, con un unico biglietto, vai a vedere entrambe le squadre: questo è importante perché trasmette quel senso di appartenenza all’interno della Società, perché maschile e femminile sono un tutt’uno e abbiamo bisogno di questo per fare un cambiamento culturale, come lo chiamo io, che in Italia sta avvenendo, ma è molto lento rispetto agli altri paesi”.

montaggio clip a cura di Alex Bocelli

Clicca qui per il video integrale

Stadio Tardini

Stadio Tardini

3 pensieri riguardo “A LA 7 LA CT DELL’ITALDONNE MILENA BERTOLINI LODA IL PARMA PER L’ABBONAMENTO UNICO MASCHILE-FEMMINILE (VIDEO)

  • 12 Settembre 2022 in 19:02
    Permalink

    Dai Gigi, ti rifarai dalla figuraccia di sabato.

    Rispondi
  • 15 Settembre 2022 in 14:21
    Permalink

    Pensate che casino succederebbe se la squadra maschile di chiamasse ItalMaschi: sessisti avrebbero urlato i media.. se poi ci fosse anche l’ItalGay verrebbe giù il mondo.
    Poi l’ItalGiovani, l’ItalBrutti, l’ItalZie, e via italando…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.