IL COLUMNIST di Luca Russo / BUONE NOTIZIE

(Luca Russo) – Buone notizie per il Parma. Buone notizie dal campo. Per essere precisi, non i campi di Collecchio o quello del Tardini, ma dello stadio Luigi Ferraris di Genova, che ieri ha ospitato il duello tra la Sampdoria di Giampaolo e la Lazio di Sarri conclusosi con un 1-1 firmato dalle reti di Immobile, su delizioso e immaginifico assist di Milinkovic Savic, e nel finale dal colpo quasi da calcetto di Gabbiadini su rifornimento altrettanto squisito dell’insospettabile e inatteso Rincon. Un pareggio che rilancia il morale dei blucerchiati e frena la corsa alla vetta della classifica dei biancocelesti, che se avessero vinto si sarebbero ritrovati in testa in coabitazione con la Roma, per una Serie A comandata, almeno in via temporanea, dalla Capitale. Riavvolgiamo il nastro di un paio di settimane e segnatamente ritorniamo alle ultime due gare disputate dai nostri. A Perugia si è giocato su un terreno di gioco ben oltre i limiti della praticabilità, con tutte le conseguenze del caso in termini di spettacolarità della sfida, che non a caso è finita 0-0 senza concedere alcuna perla tecnica agli spettatori presenti sulle gradinate né a coloro che l’hanno seguita in tv. Una settimana dopo, e qui il riferimento è a quanto accaduto quattro giorni fa all’Ennio, il rettangolo verde non era nelle medesime pessime condizioni del prato dell’impianto umbro, ma insomma a occhio nudo non è parso in gran forma. L’agonismo, in tale circostanza, non ne ha risentito, Parma e Cosenza hanno dato vita ad un incontro tutto sommato piacevole e i Ducali a tratti son riusciti anche a divertirsi e divertirci proponendo manovre imbastite come si deve e un ritmo partita parecchio gradevole. A Marassi non si corre lo stesso rischio di dover giocare su un campo ai limiti della praticabilità. Il match tra la Sampdoria e la Lazio ci ha infatti mostrato un terreno di gioco di fatto in perfette condizioni, sul quale la palla rimbalzava e scivolava via senza dover fare a pugni con l’erba, e quel che la accompagna, come al contrario è accaduto sia al Curi che al Tardini. Il tutto in un impianto che notoriamente non è più illuminato dal sole degli stadi di Perugia e Parma e che peraltro ospita almeno una partita a settimana essendo in condivisione tra il Genoa, in Serie B e nostro prossimo avversario, e la Sampdoria. Quali che siano le cause che determinano campi in condizioni discutibili, va rimarcato che gli uomini di Giampaolo e i ragazzi di Sarri, sebbene si sia giocato sul “velluto”, non sono stati protagonisti di un incrocio esaltante. La Lazio ha trovato il vantaggio a metà del primo tempo grazie ad una splendida combinazione sull’asse Milinkovic Savic-Immobile, col serbo che di tacco ha liberato in profondità il centravanti della Nazionale di Mancini per il quale è stato un gioco da ragazzi firmare l’1-0 a tu per tu con Audero. Lo stesso Immobile qualche minuto più tardi si è avvicinato al raddoppio con una conclusione dalla media distanza vanificata dal palo colpito ad estremo difensore blucerchiato praticamente battuto. Fuori Anderson per infortunio, gli ospiti capitolini si sono adagiati in un palleggio orizzontale tanto prolungato quanto sterile, esercizio poco efficace quando si è avanti di una sola rete, e i padroni di casa dapprima hanno avuto la capacità di restare dentro la contesa senza disunirsi e perdere la lucidità, poi, pure per merito dei cambi a trazione offensiva operati da Giampaolo e di un Sabiri molto ispirato, hanno trovato la forza di rimontare lo svantaggio e riportare il risultato in equilibrio. Meravigliosa la palla filtrante che Rincon ha messo sui piedi di Gabbiadini, da applausi il controllo e la conclusione quasi da biliardo, tutto rigorosamente di sinistro, dell’ex punta di Bologna, Napoli e Southampton. Buone notizie per la Samp, che almeno contro le grandi sa farsi valere (è il secondo pareggio strappato ad una big dopo lo 0-0 casalingo contro la Juventus). Buone notizie per il Parma, perché a Genova si tornerà ad avere a che fare finalmente con un campo adatto al gioco del calcio. Luca Russo

16 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / BUONE NOTIZIE

  • 2 Settembre 2022 in 00:59
    Permalink

    Ma KRAUSE vuole andarci in SERIE A ? ho i miei seri dubbi il mio ragionamento : se sei un presidente che tieni alla tuo squadra il vero primo tifoso cosa fai ? la citta’ ha ritrovato l entusiamo vedi che il pubblico viene allo stadio (10.000 altre piazze se lo sognano ) ) fa tifo ti porta allo stadio ti segue negli allenamenti quando apri le porte ecc , la squadra ha iniziato bene i giocatori hanno un anno piu di b si conoscono di piu’ fanno piu’ gruppo, l allenatore e’ valido e preparato i giovani maturano e migliorano , c’e tutto per giocarsela fin in fondo ( questa e’ una b non a2 per carita’ gran squadre non c’e ne’ ) tu cosa faresti ? cosa farebbero 99 presidenti su 100 innamorati della propria squadra ? ma certo l ultimo sforzo l allenatore chiede un esterno da 2 mesi ,per sostituire di man e mihala accontentalo !!! cazzo accontentalo e’ due mesi che l ha messo come priorita’ se hanno un infortunio i rumeni ? va via schiattarella ma dai prendi in prestito un centrocampista fai uno scambio con chi vuoi al limite con il benevento ( invece di regalare i giocatori come al solito ) se si infortuna berbabe’ cosa facciamo ? mettiamo somh …….abbiamo fatto 60 ma fai 61 e giocatela fin in fondo noooooooooooooo krause non mette un eur ma anche senza eur minkia prendi in prestito da chi vuoi o inventati qualcosa. Cosa paga pederzoli a fare? a regalare i giocatori visto che non ne ha venduto uno dicesi uno ? insomma se vai in A entrano 35 ml fai come il monza galliani l ha spiegato abbiamo in B abbiamo anticipato gli incassi della serie A certo e’ un rischoi ma datti da fare krause o ci credi o lascia perdere e v…ne e’ un peccato abbiamo trovato un buon allenatore ora cerchiamo un buon presidente

    • 2 Settembre 2022 in 08:54
      Permalink

      Hai detto tutto, non c’è altro da aggiungere ma come vedi nessuna critica e bada bene è già passato il concetto che siamo da play off…quindi nelle prime otto. Noi che eravamo secondo le truppe cammellate la squadra del magnate, etc.. Il problema è che il magnate tale non è. Il re è nudo e il bambino l’ha già indicato col dito

    • 2 Settembre 2022 in 10:13
      Permalink

      Allora, neppure io sono contento di quest’ultimo sussulto di calciomercato. E’ evidente che il Parma manca di esterno di ruolo da usare come rincalzo. Non sono stati acquistati i profili primari cercati o meglio dettati dai siti di calciomercato (Zanimacchia, Cambiaghi, Leris, Pogdoreanu ). Loro se la sono voluta giocare in Serie A, e come biasimarli? ci sta. Anche perchè Parma attualmente non è piazza così ambita come una volta. Da quest’ultima giornata non è arrivato nulla, nemmeno un giocatore nato esterno che possa dare il cambio ai due romeni che non hanno certo nella continuità la loro arma migliore.
      Questo è un grave errore, così come è un grave errore dire a tutti che si sta cercando quel profilo di giocatore e successivamente in trasmissione TV dire che questo era il piano del mercato attuale e che è andato tutto come da previsioni. Allora qui si cambiano le carte in tavola, sempre se sono vere le dichiarazioni riportate. Un conto è non dire nulla e l’altro è dire cose per poi non onorarle. Altra stupidaggine è stata quella di reintegrare uno come Karamoh che se ne è sempre sbattuto le p**** di stare qui a Parma per poi darlo via (non venderlo badate bene!) all’ultimo soffio di mercato. Questa è la summa della gestione direi dilettantesca che c’è qui a Parma in fase di compravendite. E bisogna capire di chi sono le colpe principali. Qualcuno che metta la faccia e dica apertamente che ci sono state mancanze e che non è stato possibile comprare questo o quello. Ma tanto, con la stampa locale che non fa MAI e dico MAI domande scomode è come cercare il Sacro Graal. Inutile quindi starci a rimuginare.
      Detto questo io la smetterei di caricare a mille Pecchia e la squadra attuale di responsabilità e di collera per le delusioni del calciomercato ora che è finito. Dubito arrivino ancora svincolati ma tant’è e non si sa mai. Cerchiamo quindi di dare fiducia ai ragazzi che ci sono perché sabato c’è una partita difficilissima contro una delle meglio attrezzate in Serie B. E sarebbe gioco far giocare il Parma nelle migliori condizioni psicologiche possibili.

      Ultimo appunto, è una ca***a colossale dire che Krause non ha messo i soldi quest’anno. Perchè almeno da questo punto di vista ha saldato tutti i prestiti e ha acquistato tutti i giocatori che ha trattato (Cobbaut, Del Prato e Tutino). Si arriva a 16 milioni o anche più. Purtroppo ci sono state anche delle mezze fregature con le quotazioni di alcuni a mio avviso ipervalutate ma ad oggi abbiamo tutti giocatori di proprietà in organico. Non so quante squadre possano essere nella nostra stessa situazione.
      Il che non è poco.
      Finalmente poi abbiamo mollato la zavorra che ci ha lasciato Faggiano e abbiamo tolto tutti gli esuberi che ci erano rimasti sul groppone fino ad oggi. Rimane il discorso Inglese che però sta svolgendo un altro percorso che speriamo porti a qualcosa di tangibile per lui e per noi.
      Ah un altra cosa, se qualcuno sperava in campagne acquisti faraoniche o in top player forse ha sbagliato società e campionato. Dobbiamo smettere di pensare alla grandeur calcistica del passato e calarci definitivamente in questa realtà. Che ci piaccia o meno. Abbiamo un allenatore serio che può dare una grossa mano alla crescita di tante individualità. Vediamo cosa riesce a fare, ma cerchiamo tutti di remare a favore. Mi ci metto anche io che recentemente ho criticato la società per diverse cose.
      Stavolta mi limiterò ad osservare il comportamento del Parma e della società e solo alla fine esprimerò il mio pensiero ed il mio giudizio.

      FORZA PARMA!

      • 2 Settembre 2022 in 13:03
        Permalink

        Infatti per mettere la faccia e dire c….te e tutto il contrario di tutto è stato messo il signor Nessuno, una nullità totale che serviva solo per prendere dei nomi. Non domande perché la stampa cammellata non le fa. Secondo te Bigon sarebbe venuto a fare una figura del genere?

        • 2 Settembre 2022 in 17:03
          Permalink

          La seconda parte del discorso di Nolan mi trova dalla sua. Di sicuro insistere a buttare merda come fa Davide a parte il fastidio è proprio la rottura di zebedei che fa venire a chi legge tutte le polemiche.
          Detto questo il calcio mercato è chiuso.
          Ora si lavora con chi c’è.

          • 2 Settembre 2022 in 22:33
            Permalink

            Fai come me e molti altri ..io nn li leggo più certi commenti

    • 2 Settembre 2022 in 12:17
      Permalink

      I giovani maturano e migliorano?
      Ma se erano tutti balordi e la squadra da rifare.
      Mo co dit…..da ridere per non piangere

  • 2 Settembre 2022 in 09:43
    Permalink

    Sabato a Genova è prevista pioggia, però. Il terreno potrebbe quindi rovinarsi presto.

  • 2 Settembre 2022 in 09:44
    Permalink

    Krause o ha il braccino corto o non ha i soldi una delle due decidete voi ma da li non si scappa ( che non sappia cosa sia il calcio quello e’ gia risaputo e acclarato )

  • 2 Settembre 2022 in 14:12
    Permalink

    a me sta bene dire abbandonare la grandeur ho seguito il parma più in C che in A però attenzione nolan o chi per esso le promesse non le ho fatte io !! ma krause che disse in 5 anni riporto il parma in europa !! lo disse più volte pubblicamente per cui smettiamola poi di accusare i tifosi se si incazzano ! se diceva semplicemente cercherò di tenere la categoria come neofita avrebbe fatto meglio se illudi poi paghi Ma qui nessuno contesta , i giornalisti assolutamente schierati con krause per cui …..è fortunato

  • 2 Settembre 2022 in 14:32
    Permalink

    un altra cosa nolan non per polemica ma ragioniamo assieme dimmi dove sbaglio . ho detto più volte se del prato cobbout tutino ostewold li metti quest anno allora li devi togliere dall anno scorso !! chiaro ! per cui l anno scorso non avrebbe comperato nessuno solo benek e juric a fronte di alcune vendite che pareggiono il conto per esempio il cornelius 5 ml (poi perché non sanno vendere per esempio gervinho gratis ma perché manco 1 ml vale ? ) …..in due sessione di mercato totale 3 ml ripeto in due sessioni di mercato ha speso 3 ml pareggiato dalle vendite , dimostrami che non è vero dai dimmi chi ha pagato o comperato se togli quei 4 li l anno scorso Tutti svincolati o subordinati a promozione per cui prestiti se hai dubbi fammi nomi cognomi della passata campagna acquisti rispoli buffon danilo costa cassata pandev traore bernabe schiattarella eccc non un acquisto ma che fai transmarket che dice cazzate e anche in tribunale l hanno giudicata inaffidabile Questa e la realtà il problema che trasmarket li aveva già messo l anno scorso per cui sembra che spenda ma non è vero Attendo nomi e cognomi e valore di giocatori che mi sono sfuggiti che a comperato l anno scorso se no rimane 3 ml bene k e juric a fronte dei 5 di cornelius ( poi per favore non arrivi il pirla a dire che cornelius l hanno venduto a 4 ( ufficialmente a 6 ) la sostanza non cambia e il concetto che deve essere capito ) smettiamola di dire che spende l hanno …….i 7 magnifici ma alla grande !!!!!!! quello si certo ma business are business , ma bravi loro

  • 2 Settembre 2022 in 14:59
    Permalink

    a scanso di equivoci pederzoli mi ha dato nettamente ragione testuali parole “ già l anno scorso è stato un mercato non eccessivamente dispendioso quest anno ancora meno “ finalmente un bresciano onesto che dice la verità alla faccia dei fresconi e polemici i che credono a transmarket !!! spero che i fresconi credono almeno a pederzoli che le cose le sa smettiamola di mettere gli acquisti su due sessioni di mercato

  • 2 Settembre 2022 in 16:10
    Permalink

    Certi diversamente tifosi, non li capirò mai. dopo tanti anni di merda c’è un proprietario entusiasta, che vuol bene al Parma e vuole tenerselo per generazioni, invece di proprietà transitorie e tristi che non vedevano l’ora di smollare il pacco. Un allenatore bravo e moderno, che trasmette entusiasmo e fa giocare bene la squadra, invece dei profeti dell’anticalcio e dei golletti in contropiede. Una rosa giovane, tutta ripeto tutta di proprietà, età media 24 anni, invece di prestiti ad elemosina e cariatidi. Vi dovreste baciare i gomiti! Non avete idea di quanto altre città vorrebbero un pres come Krause e un progetto serio e attento anche a sociale e valori. E tutto quello che i tifosotti parmensi sanno fare è continuare a rompere il cazzo? Non meritate nulla.

    • 3 Settembre 2022 in 01:11
      Permalink

      ANNI DI MERDA ? con TANZI abbiamo vinto coppe con il bresciano siamo arrivati all europa e battuto la juve e promossi subito in B con i 7 magnifici abbiamo fatto 3 promozioni di seguito battuto la regginana due volte ..e tu le chiami anni di merda ? ma che cazzo dici poi con faggiano due ottime salvezze gli anni di merda li abbiamo inizati con kraude o mi sbaglio ? record minimo di punti in serie A di tutti i tempi e anonima serie b 13 esimi ………derisi da tutti la corazzata ……. ora ognuno a i suoi gusti ma preferisco fare un anno in serie D ogni tanto e giocare in A per 20 anni che farmi 20 anni di b con qualche anno di c stile krause

  • 2 Settembre 2022 in 18:42
    Permalink

    I 7 sono stati venditori più abili di un vú cumprá anni 80 sulla spiaggia di Rimini. Da questo punto di vista (ovvero il loro portafogli) chapeau. E infatti la fregatura c’è…ma non per loro, ma per noi, avendo venduto a un tizio che la sola cosa che possiamo sperare è che faccia come Thoir e si levi presto dai maroni, altro che nipotini.

  • 3 Settembre 2022 in 01:04
    Permalink

    certa gente non capisce un belino anche se le spieghi le cose non le capiscono l ha detto pederzoli che non hanno speso e allora che gratitudine dobbiamo avere ? se il direttore sportivo ammette pubblicamente che il budjet e’ zero !! per non spendere ce ne’ di presidenti per esempio quello del cittadella ottimo ….poi chiaro il venezia e’ stato promosso da sesto per cui possiamo benissimo essere promossi anche noi ci mancherebbe e lo speriamo tutti …………..ma krause subito santo no mi dispiace per i credenti (( o stolti ) ma anche no

I commenti sono chiusi.