L’ANNO CHE VERRA’, di Luca Tegoni / LA PRESTAZIONE E IL RISULTATO NON SEMPRE VANNO D’ACCORDO

(Luca Tegoni) – “Così è che si gioca in serie B” detta dopo un patetico pareggio, non ricordo contro chi e con quale risultato, da un raggiante ancor ché gonfio d’orgoglio, Cagni. Poi l’omo, praticamente cessò di fare il Mister, nonostante il buon curriculum precedente all’esperienza di Parma.
Affermazioni così, dopo una vittoria, possono anche passare inosservate o invece accolte con compiacimento, però si può giocare così e perdere. Quindi meglio non entrare nel dettaglio della prestazione, quanto, piuttosto, essere felici, anzi contenti, per il gol di Inglese realizzato come se fosse quell’Inglese là, quello di tre anni fa, per la buona prestazione di Camara che ha lanciato Inglese per la sua quarta realizzazione in quattro partite consecutive. Mi avventuro anche ad essere soddisfatto per la bella azione personale di Man che ha siglato il tre a zero, nonostante pochi minuti prima avesse passato la palla al portiere avversario, partendo dall’altro lato del campo, anziché sfondare la rete.

Abile Tutino nel segnare il primo goal in area poi per il resto deve ancora trovare il modo di orientarsi.

Gestire un tre a zero ad un quarto d’ora dalla fine contro un’Ascoli volenteroso mi pare normale amministrazione. Vero è che gli uomini che si ritengono titolari stano venendo meno e che la valutazione delle riserve è spesso futuribile. Se c’è uno spirito di gruppo che negli ultimi due anni era in lockdown, probabilmente servirà ad affrontare difficoltà decisamente maggiori.
Adesso quindi ci aspettiamo una continuità di risultato più che di prestazione. La prestazione e il risultato non sempre vanno d’accordo.
Parma vince ad Ascoli tre ad uno con merito. Luca Tegoni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

15 pensieri riguardo “L’ANNO CHE VERRA’, di Luca Tegoni / LA PRESTAZIONE E IL RISULTATO NON SEMPRE VANNO D’ACCORDO

  • 19 Settembre 2022 in 12:00
    Permalink

    Adesso che Federer è andato in pensiò a Pedrignano magari avanzano 4 spicci per mettere il badge sulle maniche visto che l’uomo con la monogiacca è stato un loro regalo al Territorio

    Rispondi
  • 19 Settembre 2022 in 18:08
    Permalink

    Man ha fatto un grande gol, ma deve ancora migliorare come prestazione. Ha sbagliato le cose più elementari.

    Rispondi
  • 19 Settembre 2022 in 22:53
    Permalink

    Comunque abbiamo criticato ingiustamente il sior Pederzoli potete criticarlo fin che volete ma come sa vendere lui non c è nessuno ! un esempio cheddira tanto per dire il riscatto era 500.000 eur il bari non lo ha riscattato ma ha offerto 300.000 eur che dopo un lungo tergiversare il ns caro pederzoli ha accettato questi si che sono affari !!!!! etor che bali e vi ricordò che anche mazzocchi lo vedemmo al perugia per 300.000 cari miei il parma ci vede lungo chissà somh e zagaritis che carriera faranno

    Rispondi
    • 20 Settembre 2022 in 09:13
      Permalink

      Sohm è nel mirino degli strisciati bianco e neri per risolvere i problemi che hanno a centro campo. Sembra che il signore con passaporto cambiano che ieri passeggiava nudo nel “salotto buono” cittadino fosse un importante intermediario internazionale venuto per incontrare proprio il sior Pedersoli che sta già lavorando in vista di gennaio per dare a Pecchia “un esterno di gamba”.

      Rispondi
    • 20 Settembre 2022 in 14:00
      Permalink

      Si ma diciamola tutta, anche il 50% sulla futura rivendita, significa che vedeva prospettive nel giocatore.

      Rispondi
      • 20 Settembre 2022 in 14:53
        Permalink

        Avere il 50% della futura rivendita è stato il modo per assicurarsi un introito lasciando il ragazzo dove può crescere e fare bene, cosa che qui difficilmente avrebbe potuto dare per caratteristiche specifiche e livello più elevato della concorrenza.

        Rispondi
  • 20 Settembre 2022 in 10:38
    Permalink

    Su Cheddira posso essere d’accordo, sicuramente meritava un’occhiata da parte dell’allenatore dell’anno scorso e di quest’anno nel ritiro estivo, tanto più che era un giocatore che per caratteristiche poteva ricoprire tutti i ruoli d’attacco, per quanto riguarda Mazzocchi, appartiene ad una storia riguardante il duo Faggiano-D’aversa, come ben sappiamo al secondo i giovani non pronti non sono mai piaciuti e il prezzo ne è quindi una conseguenza.

    Rispondi
    • 20 Settembre 2022 in 12:03
      Permalink

      “come ben sappiamo al secondo i giovani non pronti non sono mai piaciuti”..infatti è un allenatore che conquista promozioni e salvezze…
      I giovani non pronti lasciamoli ai vari Ciarlatani giochisti

      Rispondi
      • 20 Settembre 2022 in 16:08
        Permalink

        In B il sig. D’aversa è talmente apprezzato per il suo gioco, che a Benevento hanno preferito uno che in Italia non ha mai allenato, ma forse rientra in A alla Samp, lo hanno ancora a libro paga, della serie non ci resta che piangere.

        Rispondi
        • 21 Settembre 2022 in 11:57
          Permalink

          Per fortuna che Vigorito ha preso Cannavaro (scelta crausiana quindi fallimentare), con D’Aversa quella squadra li avrebbe battagliato fino on fondo per la salita diretta.

          Rispondi
    • 20 Settembre 2022 in 14:27
      Permalink

      Il Parma non dà l’importanza che sarebbe necessaria allo scouting nelle serie inferiori, mi auguro che incominci a farlo metodicamente.Per quanto possa sembrare paradossale i casi di Cheddira e Mazzocchi, cessioni ingiustificabili sul piano puramente tecnico,
      sono tra i pochi dove si è creata una plusvalenza.
      Chi viene dalle serie inferiori ha sempre una grande motivazione, cosa che in Serie B è determinante per ottenere risultati e le disavventure sportive dell’anno scorso avrebbero dovuto insegnarlo.

      Rispondi
  • 20 Settembre 2022 in 21:56
    Permalink

    va bene ragazzi non saprà vendere il sior pederzoli però ragazzi come acquista lui non c è nessuno !!! ora carpentier diciamolo se hanno dato 8 ml per busi e somh 15 per man 10 mihala ne valeva almeno 10ml !! ebbene l ha comperato a 2,5 ml un vero affare ragazzi !! ah cosa dite ? non siete d accordo ? perché ? ah è rotto ? ops lungo degente chissà quando lo vedremo ! e quando troverà la condizione e ritmo di gioco dopo un anno di infortuni gravi …….ma noi dai state scherzando non può essere vero ……. vi sbagliate pederzoli non farebbe mai una cazzata del genere ……ops viene da 2 brutti infortuni ? non lo sapevo ah dite che tutta italia lo sapeva ! ok ma pederzoli era all easter a cercare giovani per kk da comperare a 10 ml xche meno di 10 ml non valgono se i procuratori dicono 10 ml sarà buono no ? mica imbrogliano i procuratori mica prendono stecche dalle altre squadre se alzano i prezzi , sono onesti i procuratori non scherziamo

    Rispondi
    • 21 Settembre 2022 in 11:59
      Permalink

      Pablo il Sior Pedersoli sa fare tutto, vendere, acquistare, scambiare. Tutto. E’ il Calabria dei Ds.

      Rispondi
  • 20 Settembre 2022 in 23:47
    Permalink

    E andateci voi, santo Dio, traboccate di scienza e competenza sia sportiva sia finanziaria, roba che la Bocconi e Coverciano al vostro confronto fanno ridere

    Rispondi
    • 22 Settembre 2022 in 09:10
      Permalink

      Anche Carli era un Maestro, infatti ha dovuto respingere offerte milionarie da top club europei

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.