domenica, Giugno 23, 2024
Il Gallo di CastioneNews

IL GALLO DI CASTIONE / MI E’ PIACIUTO SOHM (QUANDO E’ USCITO…)

(Il Gallo di Castione) – Non possiamo cambiare il destino. Quel che è fato è fato, ho troppi nodi per una sola gola: ci sono persone indimenticabili e nessuna cura. Così, incerottato e senza nemmeno la consolazione di un paio di bottiglie di Barolo (ma verrà un tempo che il Presidente si ricorderà di unire le due passioni), sono qui a scrivere l’ennesimo articolonzo, le due righe per i miei venti lettori.
Un giorno il frigorifero si vendicherà di me aprendo ogni mezz’ora la porta della mia stanza, fissandomi qualche minuto e poi andandosene, nemmeno cicciolate e mortadelle mi ispirano l’orgia bulimica consolatoria che sempre si è accompagnata in passato alle frequenti cadute del Parma. Duro anche provare a spiegare i perché: quelli che hanno le risposte sempre pronte, i grandi tattici del pallone, me li immagino col frigorifero pieno di 4 salti in padella.
Che se fosse solo la sconfitta della propria squadra la fonte dei dolori del mondo, allora ci si potrebbe consolare dando la colpa alla sfiga, all’arbitro o al centrocampista svizzero: invece la sconfitta di Bolzano è da ascriversi alla mediocrità della squadra tutta, che non ha avuto il guizzo per scardinare la difesa a tre strati del SudTirol che, facendo di necessità virtù, si è arroccato magistralmente e per andare in gol serviva un colpo di genio oppure un gioco diverso, che gli interpreti gialloblù in campo non avevano nelle corde: del resto, scrutando le stelle e i pianeti, dovevamo capirlo subito che le palle erano destinate a girare. In una partita così bisognava inventarsi una magia, ma si capiva che non sarebbe arrivata nemmeno giocando 300 minuti: ci siam sentiti come la principessa che aspetta il principe ma di azzurro, questa volta, si è fatta bastare il cielo. Così, con la sconfitta Crociata e la dispensa vuota, decido di andare al supermercato…

Cerco alimenti in barattolo, ma trovo solo mais, lenticchie, fagioli, piselli. E niente, mai una soia. Se per ogni uomo ci sono sette donne, son tutte davanti alla cassa della Coop, per quanto si sa, l’amore è cieco, Valentino è un Santo, e Cupido è un coso alato con la mira di merda. Arrivo quasi a pagare, ma la vita è troppo breve per aspettare in fila alla cassa mentre la nonna cerca 19 centesimi nel borsellino.
Non è giornata, arrivo a casa mentre le zanzare fanno l’aperitivo con l’Autan, la mia cagnetta mi guarda con quell’aria di chi ha letto Kant e l’ha capito, poi scopro che mette su Instagram le foto delle scatolette, ma non le mangia.
Eppure non era iniziata male la giornata, ogni mattina mi sveglio leone, poi non riesco ad aprire neanche la moka e mi ride dietro anche la gazzella. Vabbè, si diceva del Parma, dell’espulsione di Oscar Wilde, che qualche secolo fa disse dell’arbitro: “Le mogli degli arbitri amano talmente il proprio marito che per non sciuparlo prendono quello delle loro amiche…” a dimostrazione che già nel diciannovesimo secolo l’arbitro era inevitabilmente, irrimediabilmente cornuto. Anche se al giorno d’oggi il tradimento non si chiama più adulterio, ma sesso extraconiugale. E se pure i pasticceri ora si chiamano cake-designers, vedrete che fra un po’ i segaioli dovremo chiamarli handjobbers.

Mi scappa sempre via la partita del pallone, han giocato bene a Bolzano quelli della difesa, i due sudamericani Centrali e il terzino Delprato, ha giocato lento il Mudo, ma è l’unico che ha rischiato di segnare, mi è piaciuto Sohm quando è uscito, anche se poteva uscire prima e/o manco entrare in campo… Se mi impegno il punto G lo trovo anche, ma per un centrocampista nel Parma non c’è un cazzo da fare . Avete fatto caso che le donne con il seno piccolo di solito hanno un bel viso, invece quelle col seno grande… non ne ho idea. Scherzavo, naturalmente: di una donna non guardo solo il seno. Guardo pure l’altro.
Sabato in Tirolo ci sono mancati gli assenti, lo ha ammesso placidamente Mister Pecchia, che da parte sua dovrà studiare qualcosa di alternativo per portare a casa il risultato quando tenere la palla è inutile, come non serve il cross dalla trequarti. Io suggerisco i cross dal fondo, che con tutte quelle gambe magari per sbaglio la palla finisce dentro, poi ci vedrei bene i tocchi di prima e i dribbling a saltare l’uomo, i tiri da lontano e una punta che veda la porta da tutte le posizioni. Il Mister, come succede ogni tanto durante una partita, si accontentava di avere sempre la palla e aspettava il miracolo, non riusciva a capire se era mezzo pieno o mezzo vuoto e così si è perso in un bicchier d’acqua. Non ha cambiato nulla nel gioco che si è trascinato stancamente sino al novantesimo, facendoci capire che siamo ancora lontani dalla maturità calcistica, come squadra ma soprattutto in molti giocatori.
Così dopo un sabato di merda, causato da quel maledetto di Caviglia, ex del Parma e pure gobbo, mi sono svegliato il giorno dopo con i muratori al piano di sopra, o forse non erano i muratori, era il vicino fai da te che doveva piantare un chiodo e si è ritrovato a salutare il condomino accanto dal buco nel muro. Posso giustificare il rumore del martello alla domenica mattina solo se stai murando la suocera… Il Gallo di Castione

Stadio Tardini

Stadio Tardini

29 pensieri riguardo “IL GALLO DI CASTIONE / MI E’ PIACIUTO SOHM (QUANDO E’ USCITO…)

  • Puntuale a fine ottobre non rientra nessuno. Ma tre giocatori si sono fermati in allenamento. Ovviamente si parla di botte subite in partita.
    La realtà è che gli infortuni si poteva facilmente capire che sarebbero accaduti e era certo che non sarebbe rientrato nessuno. Ma la prima partita di novembre alcuni rientreranno.
    Ormai è tutto prevedibile

    • Ma Cassata quando rientra? Perché ormai siamo all’infortunio delle riserve delle riserve. Mihaila, Ansaldi, Coulibaly. Inglese, Charpentier. La barzelletta dei portieri ormai è epica. Siamo l’unica squadra tra A e B che sono due anni che gioca nel momento cruciale della stagione col terzo portiere. Che nessuno parli di sfiga perché non è sfiga. Quando capita la stessa cosa ogni maledetto anno non è sfiga. È totale inadeguatezza.

  • Comunque la percentuale di sconfitte/non vittorie con Sohm in campo rasenta il 100%, eh. Pazzesco.

    • È un giovane straniero di belle speranze

  • Leggo che sono sono “fermati” anche Inglese (beh era già un miracolo fosse ancora in piedi), ancora Chichizola (che ha già preso la sindrome del secondo portiere e il primo non lo abbiamo) e Charpentier (che evidentemente il soprappeso causa problemi alle giunture). A questo punto si potrebbe arruolare qualcuna dal femminile. Un grande complimento a tutto lo staff medico di Craus. Il circo 🎪 continua. Venghino siore e siori.

    • Skaramacai

      Parrebbe anche Ansaldi è Coulibaly, situazione sempre più compromessa, senza responsabilità di qualcuno o qualcosa

  • E complimenti al sior Pedersoli per il “colpo” Charpentier. Ha preso un vice più rotto del titolare che è un lazzaretto ambulante. Era una vera impresa.

  • fate benedire collecchiello

    MA LI SONO O LO FANNO ? MA COSA CI VUOLE A CAPIRE CHE IL PrOBLEMA E ‘ IL CAMPO DI ALLENAMENTO MA PEDERZOLI CHE CAZZO FA TUTTO IL GIORNO ? , capisco che e’ un problema perche’ e un patrimonio e ci hanno investito tanto ma ………… mandateli ovunque AD ALLENARSI ma non a collecchio li a tutti veNgomo problemi muscolari DI GRADO ALTO sia le giovanili e per fin le donne !! possibile che non ci sia una mente non dico geniale ma normale che in societa’ il famoso circo kraus non riesca a fare 2+2 .Ma cosa ci vuole a capire che cadono tutti come le pere non per problemi di scontro di gioco ma muscolari mentre si scaldano !! metre fanno una corsettina a collecchio , uno mentre tira una punizione (mihalia) ma dai su ……….siamo una barzelletta il prossimo anno avremo bisogno di 19 portieri !! ora i portieri non si infortunano quasi mai se non per scontro di gioco come mai qui tuffandosi si rovinano ? dai su svegliamoci e’ troppo duro il campo di collecchio ,faccio notare che il portiere qui sempre infortunato non ha mai piu’ avuto un problema a reggio calabria gioca sempre ( per fortuna visto i goal che ha preso a parma )

    • Il problema sono gli stipendi dei giocatori. Secondo voi perché le compagnie che assicurano gli infortuni dei calciatori chiedono costantemente i video degli infortuni a wyscout e i giocatori wi fanno male in allenamento???

  • corte dei miracoli calcio 1913

  • È incredibile poi come via da parma siano tutti sani come un pesce 🐟, è una società incredibile, sembra di essere su scherzi a parte, ma l’allenatore non si fa sentire in società?

    • Sembra che Pedersoli dopo la beccata dell’altra sera coi “tifosi” stia cercando tra i frequentatori della curva i contatti di quello stregone 🧙‍♂️ colombiano (che i più vecchi si ricorderanno) amico di Tino. Correva avanti e indietro sotto le gradinate e faceva i suoi riti. Sembra anche che i dottoroni dell’area infortuni non sapendo più cosa dire a Pecchia si siano offerti di devolvere parte delle crasse parcelle che prendono per aiutare Craus a prendere qualche zogador a febbraio. Di questo passo col Cittadella si potrebbe pensare a tesserare il calabrone Guazzo che mi sembra svincolato. Ah no non è giovane di belle speranze e a Craus così come Coda non va bene.

  • Mentre noi contiamo i rotti e ci siamo già rasseganti alla ennesima stagione fallimentare targata Craus la stampa locale ci regala ottime notizie. Alla faccia della atavica e genetica pioccioneria che in realtà è attenzione per il Territorio e oculatezza, i tomaccari crepi l’avarizia invece di sponsorizzare il Parma hanno installato delle casette di legno per le rondini, i balestrucci e i beccafico nei boschetti della zona di Montechiarugolo. Altro che la Sony che sponsorizza la Chempions!

  • Pecchia si renderà conto di dove è capitato?

  • marmo di colleccio

    sono ridicoli rosa di 29 e ne avremo disponibili 15 ma è tutto normale per pederzoli …….notiamo che i portieri si infortunano in allenamento ! mai la domenica ci credo allenatevi voi sul marmo di collecchio buffon dirà ‘ che è un marmo migliore di quello di carrara …….poi vedrete se non vi riducete a straccetti , non è un campo di allenamento collecchio e ‘ un lagher entri e non sai se esci sano

  • Non è ovviamente il caso del Parma , ma il problema esiste ed è noto. voglio porre una domanda.
    Facciamo che ho una società di serie A o B con un monte ingaggi totale di 40 milioni annui. Facciamo che alcuni giocatori guadagnino molto altri poco.
    Facciamo che alcuni dei più costosi stiano fuori due o tre mesi ( in questo aiuta il fine mese o il mese solare) , quanto risparmia a fine anno il club? L’infortunio forse ci sta, il tempo di recupero è un po’di libera gestione, diciamo.

    • Ritorno a scrivere dopo molto tempo perché di questa teoria dell’utente Aldo vorrei avere ulteriori ragguagli.

      Quindi ci stai dicendo che gli infortuni a tuo avviso sono dettati dalla società che risparmia così i costi di ingaggio facendosi dare i soldi dalle compagnie assicuratrici dei giocatori stessi per gli infortuni subiti e limitando le spese? Ho capito bene? Spiegati meglio.
      Poi ti chiederò anche per quale ragione una società che dichiara di voler tornare nel calcio che conta e bla bla bla possa macchinare una cosa simile.
      Resto sbigottito.

      • Punto 1 non parlo del Parma.
        Ho scritto che ormai da qualche anno la proliferazione degli infortuni, ha portato le compagnie di assicurazione a richiedere a wyscout i video delle partite per capire se gli infortuni siano effettivi o meno.
        È chiaro che wyscout non possa avere immagini degli allenamenti.
        Punto 2 è chiaro che le compagnie, a seconda della polizza sottoscritta, non coprano solo le spese mediche ma anche gli emolumenti del calciatore. Non è pensabile che un’impresa che spende milioni di euro per i propri calciatori, non si tuteli dal rischio che uno pagato molto, non giochi per infortunio. È vero che lo stipendio lo paga il club ma è vero che la compagnia rimborsa per il periodo di infortunio.
        Punto 3. Ho detto che credo agli infortuni. Ho dubbi sulla gestione dei tempi di rientro perché, certe volte, si possono fare calcoli .
        Ma ripeto non mi riferisco al Parma in specifico, anche se non sono stupito che i giocatori infortunati da lungo tempo non rientrino a fine mese. Mi riferisco a una situazione comune a tante squadre nel calcio italiano.
        Il resto circa le ambizioni del club o altro non lo considero né giudico.

        • E chi mai ha detto che parlavi del Parma? Io non ho esplicitamente fatto il nome del Parma nel mio commento. Io parlavo facendo l’esempio riferendomi ad una ipotetica società.

    • Guarda che lo stipendio la società glielo paga pure se non gioca nessuna partita eh…..
      Mica vanno a gettone (purtroppo)

  • Si è infortunato anche l’ometto ai tornelli dell’ingresso della Petitot. Il sior Pedersoli ha commentato che non servivano sostituti il mercato andava bene così

  • il marmo di collecchio

    io non so di assicurazioni e sinceramente mi sembra strano che le assicurazioni si facciano gabolare , e non so caro aldo se la cosa è veritiera ma mi sembra strano che paghino per gli infortuni temporanei . Mi sembra più importante come dice davide mettere a fuoco la genialità di pederzoli l unico che poteva comperare carpentier che tutta italia sapeva che era infortunato ha dimostrato la sua genialità i
    medici la loro competenza e krause il suo braccino corto ( non ha messo un eur di budjet potevano comperare solo uno infortunato ) e tanti saluti alla madama marchese

    • Di Silvio portaci lo sceicco Al Thani!

  • marmo di collecchio

    Ah volevo comunicare che cassata e costa ve li ricordate ? no ? ma si certo i due che aprivano tutti i giorni l infermeria , sono sani come pesci da quando sono fuggiti dall aria di collecchio e dai suoi prati di allenamento all inglese …….bho o che ci prendono per il culo i giocatori a me aldo più che di assicurazione mi viene il dubbio che qua i calciatori sono allo stato brado per esempio il ritardo di buffon era molto molto sospetto altro che assicurazioni indagherei più sulle mogli che vogliono allungare le vacanze ….o weekend libero

  • Enzo Dallai

    E se a rendere così fragili i nostri beniamini…fosse la vicinanza coi tralicci dell’alta tensione del Centro Sportivo??
    La butto lì, ma poi mi domando…i tralicci sono lì da tanto tempo…non possono essere loro.
    Rimane comunque una pazzia non arrivare a capo di questo problema infortuni.
    Siamo,sempre e solo noi,come noi nessuno mai…

    • Siamo la barzelletta di tutto il campionato. C’è un’altra squadra con 15 infortunati? La questione portieri è ormai grottesca.
      Ma si può sapere Romagnoli, Bernabè, Man cos’hanno????
      Al sior Pedersoli l’oscar dell’amaro qualunque. L’amaro per l’uomo inutile. Charpentier come backup di Inglese, ovvero uno rotto e fuori condizione per sostituire alla bisogna uno diciamo “a rischio” è da vero genio. Altro che Giuntoli, De Laurentiis prende il Sior da compiano.

  • E fournier non dice niente? O deve ancora ambientarsi? Mo mama….

  • Si potrebbe prendere un bel Coviddi così almeno si sta a casa e non si gioca? Ormai non c’è più nemmeno il numero per fare i cambi

  • Sig. Direttore, intervenghi lei!

I commenti sono chiusi.