mercoledì, Giugno 19, 2024
L'ìnsostenibile leggerezza del palloneNews

L’ANNO CHE VERRA’, di Luca Tegoni / LE SCATOLE (SOTTO L’ALBERO) SONO VUOTE

(Luca Tegoni) – Di questo passo conquisteremo la salvezza che potrebbe anche non essere così tranquilla.

Questo terzo anno di era Krause speriamo che concluda un’epopea fantasiosa di annunci senza sostanza, di ambizioni senza preparazione e di tanta presunzione.

È necessaria molta più umiltà per affidarsi a persone che conoscano il calcio senza sopraffare la loro professionalità.

È necessario cambiare registro, l’approccio al progetto. L’armata multi etnica di giovani che è arrivata a Parma non ci consegna nemmeno prospettive per il futuro. Gli investimenti fatti non hanno generato ricchezza.

Un nuovo anno ci aspetta e le scatole sotto l’albero sono vuote.

Il risultato è stato determinato da un altro infortunio difensivo al quale non si è posto rimedio con un’adeguata risposta offensiva.

Mancanza di precisione nel passaggio finale, superficialità nel battere i calci piazzati, la solita area vuota di punte inesistenti sono le ragioni che riassumono l’incapacità del Parma di recuperare il risultato, non dico di ribaltarlo.

Ancora una volta perdiamo in casa con squadre più scarse della nostra.

Il migliore in campo è stato l’arbitro, ha dato spettacolo!

SPAL vince al Tardini uno a zero. Luca Tegoni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

13 pensieri riguardo “L’ANNO CHE VERRA’, di Luca Tegoni / LE SCATOLE (SOTTO L’ALBERO) SONO VUOTE

  • Craus è un pioniere non lamentarti. E’ il Musk del calcio italiano, vede cose che gli altri non vedono. Infatti da tre anni ci sta sommergendo di merda e si fa ridere dietro anche dai cani in serie B. Il giorno che si leverà dai coglioni sarà sempre troppo tardi.

  • Mentre Sofia Goggia vinceva con mano fratturata a 24 ore dall’intervento chirurgico (guardare il video di come si era ridotta la mano fa impressione) e il qd dei Miami Dolphins rientrava in campo dopo un colpo alla testa e commozione cerebrale, i nostri fragili e pavidi piploni guidati da Capitan Rotto Buffon guardavano nel salone del sanatorio con tanto di pitale sotto le gambe e mela cotta (per andare di corpo visto il lungo decubito) i loro compagni ancora in piedi perdere per la terza volta di fila in casa con una squadra da serie C. Mihahila e Ansaldi sembra fossero a riposare, così come Camara, troppo doloroso il “tiraggio” dell’ipsoas e del polpaccio per restare seduti in posizione eretta. Cobbaut invece ha fatto perdere le tracce, l’umidità e le basse temperature del periodo hanno consigliato al giovane e debole belga di andare a svernare in riviera tra Spotorno e San Bartolomeo al mare insieme al Circolo Anziani di Soragna. Craus da fiero capitano e da grande e vincente leader qual’è non ha fatto una piega: ha già fornito a Olly una nuova PS5 con tanto di collegamento “fastueb” super veloce per “scovare” qualche giovane africano under 16 possibilmente in Francia e incaricato il sior Nessuno Pedersoli di fare un paio di interviste sotto le feste in modo da fare lui la figura di merda e poi di NON fare nulla a gennaio, se non al massimo trovare qualche rotto gratis per fare compagnia al Capitano (ormai macchietta) o tesserare i giovani stranieri di belle speranze “scoperti” dal giovane erede.
    Va mò là!

  • Che bel fake che sei mama

  • Mi immagino le migliaia di “maglie celebrative” vendute!

  • Tranquillo Tengoni, rimane valido il “prossimamente in A e in Champions League”. Con Craus ci arriviamo di sicuro…

  • Tegoni unica voce da applaudire.

    • Luca tegoni

      Esagerè 😇 (grazie)

  • Gabriele

    È necessaria molta più umiltà per affidarsi a persone che conoscano il calcio senza sopraffare la loro professionalità.

    Ecco.. basta questo passaggio, per cui visto che non è una novità intitolerei che le scatole sono piene / rotte

    • A krause questa umiltà manca, comanda lui e basta

  • Le scatole sono vuote ? che titolo e’ ? non c è titolo più errato : LE SCATOLE SONO PIENE !

  • Noi abbiamo l’area metodologica di Craus e la serie A femminile chi se ne frega del centravanti.

I commenti sono chiusi.