IL COLUMNIST di Luca Russo / PER TENTARE LA PROMOZIONE DIRETTA IL BARI PUNTA SULLA VOGLIA DI RISCATTO DI SALCEDO, SCHEIDLER, MALLAMO E ZUZEK

(Luca Russo) – Dalla Serie C alla Serie B con vista aperta sulla Serie A. Negli ultimi dodici mesi il Bari, prossimo avversario del Parma alla ripresa dei giochi, è passato dal titolo di campione d’inverno in Lega Pro, e successiva promozione in cadetteria con tre turni di anticipo grazie alla vittoria per 1-0 in quel di Latina, ad un girone di andata di B da stropicciarsi gli occhi: quarta piazza a nove lunghezze dal Frosinone primo e a sei dalla Reggina seconda, e quindi con la possibilità concreta di giocarsi le proprie carte e dire la sua nella corsa che mette in palio un posto nel livello più alto del calcio italiano.
Eppure nel Bari, che di punti ne ha fatti trenta a dispetto dei ventisette collezionati dal Parma – che ai nastri di partenza della stagione veniva accreditato come una delle big di categoria – regna la ferma convinzione che nel girone di ritorno si possa fare addirittura meglio e puntare nientemeno che alla promozione diretta. Come? Facendo leva sulla voglia di riscatto di quei calciatori che fin qui, per motivi di varia natura, non hanno reso come ci si aspettava. Nello specifico, sono Salcedo, Scheidler, Mallamo e Zuzek gli elementi chiamati a ritrovarsi dopo una prima metà di annata sottotono e in qualche caso vissuta all’ombra di colleghi di reparto le cui performance sopra la media hanno scompaginato le gerarchie definite dalla preparazione estiva.
Salcedo, arrivato dall’Inter, ha totalizzato trecentocinquantotto minuti in tredici presenze, per una media di trenta a gara, fornendo prove che solo raramente hanno lasciato il segno non a causa della migliore condizione dei compagni, quanto per un processo di ambientamento giunto a conclusione solo in prossimità del giro di boa del torneo.
Per Scheidler, cinquecentoquarantasette minuti e due reti in undici esibizioni: numeri tutto sommato incoraggianti se si considera che il francese ha dovuto fronteggiare la concorrenza di Cheddira (almeno fino al mondiale di Qatar 2022) e di Folorunsho, ma da lui la società si aspetta un ulteriore scatto che lo faccia entrare stabilmente nelle rotazioni di Mignani.
Una considerazione simile può essere fatta per Mallamo, giunto in prestito dall’Atalanta, vero e proprio jolly dei pugliesi, in grado di giocare in più ruoli, da play, mezzala e trequartista, e però non ancora capace di guadagnarsi una veste diversa da quella di “sesto uomo” nello scacchiere tattico del tecnico biancorosso. Zuzek, al contrario, sta scontando lo stato di grazia di Di Cesare.
Non è un caso, quindi, che il difensore sloveno, finora, abbia giocato per appena centonovantadue minuti.
Il Bari, quarto e in corsa per la promozione diretta, ha ampi margini di miglioramento nei calciatori sopra elencati. Il Parma, sesto e con tre punti in meno rispetto a quelli ottenuti dai galletti, diversamente sembra aver espresso tutto il potenziale di cui dispone. Affinché la promozione resti raggiungibile, dal mercato Pecchia dovrà ricevere innesti che ne siano all’altezza. Luca Russo

13 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / PER TENTARE LA PROMOZIONE DIRETTA IL BARI PUNTA SULLA VOGLIA DI RISCATTO DI SALCEDO, SCHEIDLER, MALLAMO E ZUZEK

  • 6 Gennaio 2023 in 00:07
    Permalink

    Scrivere di mercato è prendere per il culo i tifosi. Ormai è chiaro che Craus non tira fuori un euro e che, come in estate non arriverà nessuno. Manca un Direttore sportivo e quello che c’è è messo lì per fare da spaventapasseri. Siate onesti almeno voi e smettetela di parlare di quello che non esiste. Ovvero il mercato. Basta prenderci per il culo dopo tre anni ne abbiamo abbastanza la misura è colma.

    • 6 Gennaio 2023 in 11:37
      Permalink

      Il titolo dell intervista di oggi certifica che siamo arrivati alle provocazioni,non scrivo più, dico solo che il tempo è galantuomo

      • 6 Gennaio 2023 in 17:37
        Permalink

        Esatto ormai è chiaro che ci prendono per il culo anche coi tuit del mercato femminile.

  • 6 Gennaio 2023 in 08:20
    Permalink

    Scriva su stadiosannicola.it

  • 6 Gennaio 2023 in 12:39
    Permalink

    Dall Rudarola di oggi il sior Pedersoli:
    “Sono molto contento di come la squadra si è espressa nel girone di andata”. Chiedo se veramente hanno deciso di prenderci per il culo. Se è così sarebbe bene che la piazza se esiste si facesse sentire contro questi usurpatori.

  • 6 Gennaio 2023 in 12:54
    Permalink

    In effetti il mercato del Parma è una presa per il culo, non esiste. A proposito cosa dice pederzoli a brugnoli sulla gazzetta? Non l’ho letto

  • 6 Gennaio 2023 in 13:53
    Permalink

    Avete letto l’intervista di Pedoci di oggi (dialetto triestino per dire Cozze)? Game over, va tutto bene e abbiamo una rosa piena di top player.

    • 6 Gennaio 2023 in 15:40
      Permalink

      La punta e un falso problema dice pederzoli !!! lo e ‘ o lo fa ? lo e ‘ non ci sono dubbi lo e ‘ ‘ ………….siamo nelle mani di questo ……..mercato zero krause il tanto ricco non mette un eur !!! comunque ci meritiamo krause una piazza sonnolente paciosa mai una contestazione !!! terreno fertile per krause e i suoi affari vedi stadio ! unica cosa che gli interessa , sarebbe ora di darsi una svegliata come pubblico farci sentire da krause

      • 6 Gennaio 2023 in 17:40
        Permalink

        Buia così festeggia…magari gli fanno fare due gettate e metter giù 4 piloni così si paga la villeggiatura

  • 6 Gennaio 2023 in 17:35
    Permalink

    E stamattina sono anche andati a Collecchio a far 🥳 festa

  • 6 Gennaio 2023 in 17:37
    Permalink

    Intanto Craus fa mercato per il femminile, ma tutto torna visto che il suo burattino Pedersoli ha detto che la società è molto felice del girone di andata concluso con gli stessi punti dell’anno scorso. E poi che siamo a posto così abbiamo un attacco “atomico”. Scommettiamo chi saranno i prossimi infortunati? Io punto facile: Man, Cardinal Ferreri Inglese, il piplone polacco e una recidiva di Chichi Sola.

  • 6 Gennaio 2023 in 19:39
    Permalink

    TOP WRESTLING
    amici miei, solo teatro e cinema peraltro di scarsa qualità….la calza gialloblu as usual è VUOTA…

  • 7 Gennaio 2023 in 08:42
    Permalink

    In gennaio arriveranno due centrocampisti un difensore un attaccante un paragnosta un transgender e un cagnolino. Sta al Mr. poi capire come farli giocare, noi siamo sempre contenti, dopo 18 mesi di calcio champagne possiamo anche fare 6 mesi di calcio lambrusco. Ma se Inglese sta bene non c’è ne per nessuno.

I commenti sono chiusi.