L’ANNO CHE VERRA’, di Luca Tegoni / PIANGO DENTRO

(Luca Tegoni) – Piango dentro. All’errore di Buffon il magone stava prendendo il sopravvento sulla mia emotività, stavo per prendere a calci la televisione.

Stamattina c’era il Presidente con la giacchetta 4 stagioni in via dell’Università verso la Piazza. Stava ciapinando con lo smart phone e non ho provato simpatia.

Spero che al San Nicola abbia provato un po’ di vergogna o che quantomeno gli sia venuto qualche dubbio sul suo operato nella nostra città.

Qualsiasi tifoso avrebbe saputo mettere in campo una squadra meno scalcinata di quella proposta da Pecchia.

Molti giocatori sono sopravvalutati tra i quali alcuni sono modesti e altri scarsi. La rosa è sufficiente per un’altra permanenza in serie B.

Le prestazioni e i risultati che ne conseguono dicono questo.

Un altro anno senza obiettivi e senza orizzonti apprezzabili. Bari 4 Parma 0. Luca Tegoni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

30 pensieri riguardo “L’ANNO CHE VERRA’, di Luca Tegoni / PIANGO DENTRO

  • 15 Gennaio 2023 in 12:34
    Permalink

    Ma al Presidente non interessa nulla.
    Vuole soldi e ha bisogno di soldi, cerca di vendere chiunque per poi comprare di nuovo, come fatto finora.
    La sua logica di gestione del Parma calcio è questa. I soldi sono miei e comando solo io o mio figlio al massimo. Fossero bravi, andrebbe bene, non lo sono per niente e va male.
    È andata così. Pazienza.
    Ci vorrà ancora molto tempo prima che capiscano questi due.

    Rispondi
    • 16 Gennaio 2023 in 11:04
      Permalink

      Però ha pagato l’IVA di che ci lamentiamo? Il Bari e il Napoli no che schifo

      Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 13:01
    Permalink

    Grande Tegoni, fossi stato in lei mi sarei proposto al presidente come un affermato DS che per soli 1mln€ gli avrebbe risolto tutte le grane calcistiche. Sono certo che le avrebbe offerto un contratto per almeno il doppio della sua richiesta.
    Le occasioni d oro vanno prese al volo!!!

    Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 13:27
    Permalink

    E poi mi dispiace per Buffon… Che scelta del cazzo legarsi a qs progetto.

    Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 13:52
    Permalink

    Gli doveva dire “oh lomò twitta chilù ”
    Magari stavolta capiva.

    Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 14:20
    Permalink

    Figurati se a Craus frega qualcosa del Parma ahhaha! Non sapeva neanche che in A esistessero le retrocessioni.

    Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 16:06
    Permalink

    Però almeno è atermico. La stessa giacca in luglio e gennaio

    Rispondi
    • 15 Gennaio 2023 in 18:17
      Permalink

      eh addi’ 15 gennaro annus orribilis et domini 2023 sei arrivato a capire che non e’ sctato accarli ,da qui non potremo altro che risalire sugli autocarri fumanti che trasportano l’oro rosso di peeeeeerma

      Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 17:10
    Permalink

    Da stasera siamo anche fuori dai playoff…. Continuiamo a crederci così piano piano entriamo nei playout.

    Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 17:17
    Permalink

    Domani Brugnoli e Russo calcoleranno la media punti necessaria per arrivare secondi e ci informeranno che mezza Europa vuole il polacco, l’olandese e Bernabè ma il magavate Craus non li cede perché andiamo in Europa. Piuttosto ceduto Tutino il direttore del circo 🤡 darà mandato agli addetti allo spulcio delle scimmie di prendere qualcuno o abbiamo Sitis?

    Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 20:26
    Permalink

    Qualcuno mi sa dire se dietro la figura di merda dell’affaire Cheddira c’è “il capitano” responsabile dell’area prestiti? In teoria era materia sua.
    Intanto Bigon “scartato” da Craus si è accomodato al City.

    Rispondi
    • 15 Gennaio 2023 in 21:25
      Permalink

      Secondo te bigon veniva qua a farsi comandare da krause, ma in che 🎥 film?

      Rispondi
    • 15 Gennaio 2023 in 21:29
      Permalink

      No. Lucarelli ha mandato rapporti validi sul calciatore.
      È stato pederzoli a bocciato con la celebre frase “… Noi a Parma di cheddira non sappiamo cosa farcene… ” Lucarelli non ha responsabilità. E assicuro che non mi è simpatico

      Rispondi
      • 15 Gennaio 2023 in 23:36
        Permalink

        Grazie! Infatti sospettavo che solo un totale incompetente come il sior Pedersoli (il Vicenza ha fatto un ottimo mercato lotterà per i playoff, il Crotone è una candidata alla serie A diretta) avrebbe potuto fare una roba del genere che in qualsiasi società che non sia un circo gli sarebbe già costato il licenziamento diretto.

        Rispondi
    • 16 Gennaio 2023 in 00:40
      Permalink

      si davide domanda giusta ma lucarelli che posta sempre da instagram in posti ameni con la moglie che lavoro fa ? e ancora del parma calcio o cura palestre ristoranti eccc perché lo si vede in vacanza penso anche zanzibar in periodi in cui dovrebbe essere concentrato sul calcio mercato diciamolo gran capitano ma ………… come ds non lo vedo in rampa di lancio poi da pederzoli non c è molto da imparare !

      Rispondi
  • 15 Gennaio 2023 in 21:30
    Permalink

    E domani meritato “giorno di riposo” per i nostri piploni senza palle molli come il catarro. Un direttore sportivo li avrebbe sbattuti a calci in ritiro.

    Rispondi
  • 16 Gennaio 2023 in 06:57
    Permalink

    Ad oggi non mi risulta che Lucarelli abbia uno stipendio nel circo 🎪 KK, accetto volentieri smentite. Cmq monogiacca è business oriented, se scopre che la femminile rende di più è un attimo per lui girare gli investimenti in quel settore. Unica certezza è che gran parte dei nostri sono da seri C ed alcuni da RSA.

    Rispondi
    • 16 Gennaio 2023 in 08:48
      Permalink

      Devo smentirti, i 7 avevano fatto a Lucarelli un contratto da dipendente a tempo indeterminato. Credimi una promozione di Lucarelli a questo punto sarebbe il male minore. Esautorare Pederzoli e tutor per Pecchia, si può giocare anche in modo diverso tipo Meazza, non siamo obbligati a fare sempre e comunque la partita, il problema sta nella compattezza di squadra, cazzate ne ho viste fare anche a Romagnoli che in fatto di esperienza e promozioni in B………, ali veloci che ribaltino il campo e centrocampisti che facciano due passaggi in fila, a San Siro avremmo potuto chiuderla……
      Poi abbiamo preso il solito gollonzo…..

      Rispondi
    • 16 Gennaio 2023 in 08:55
      Permalink

      Va più gente a vedere il gioco del porcellino alla festa dell’Avanti che a vedere il femminile, il business non lo fai sicuro li.

      Rispondi
    • 19 Gennaio 2023 in 08:58
      Permalink

      Lucarelli e responsabile dell area prestiti

      Rispondi
  • 16 Gennaio 2023 in 13:04
    Permalink

    si il business nel calcio femminile ahah ma per favore ……..perché vanno bene anche li !! ultime senza segni di vita se è per quello potremmo stare tranquilli ma il monogiacca krause non mette soldi ne nel calcio maschile ne in quello femminile riuscirà nell impresa di retrocedere anche nel femminile dopo aver scucito 1ml all empoli che si salvava con 5 eur di budjet il monogiacca manco li riesce a far bene il colmo ! con quei ml spesi per il femminile era meglio prendere una punta

    Rispondi
  • 16 Gennaio 2023 in 14:16
    Permalink

    Con Krause il calcio a Parma è finito.
    E’ il caso che i tifosi della Curva Nord se lo mettano in testa ed inizino a contestare.

    Inutile perfino guardare le partite fino a che non cambia la gestione societaria.
    Lo yankee deve affidare il tutto ad un AD esperto di calcio italiano oppure mettere in vendita la società.

    In entrambe le ipotesi deve tornarsene a casa negli USA e curare solamente gli aspetti finanziari del suo investimento e non stare dietro agli aspetti operativi solo perché il figlio non ha ancora trovato un posto nel mondo.

    Parma non può e non deve essere il giocattolo del figlio annoiato o nullafacente di Krause.

    Qualcuno deve sbattergli la verità in faccia perché altrimenti non andiamo da nessuna parte e di partite come quella di Lecce o di Bari ne avremo a decine.

    Rispondi
    • 16 Gennaio 2023 in 15:42
      Permalink

      Condivido e aggiungo che il nuovo stadio non è un business a se stante ma è per l’appunto principalmente uno stadio.
      Se una persona ha già manifestato totale inadeguatezza e incapacità nel gestire la società di calcio non può essere destinataria della gestione perenne dello stadio.
      Il comune di Parma, invece di strisciare sotto lo zerbino di un ricco, dovrebbe avere a cuore le sorti della città e trovare o affidare la gestione a persone capaci, comunque diverse da questo parvenu.
      Se uno invece di essere re Mida è semplicemente re bida non può portare avanti un progetto di quella portata e importanza, perché fallirà ancora.
      Finora Krause ha dimostrato solo inadeguatezza e incapacità oltre a presunzione e arroganza.
      Anche con il femminile, sta retrocedendo. Siamo sicuri di volerlo 99 anni a Parma?

      Rispondi
      • 16 Gennaio 2023 in 17:16
        Permalink

        Assolutamente d’accordo con te.
        Per lo stadio la questione è addirittura più seria perché stiamo parlando di un immobile comunale patrimonio di tutta la collettività che dovrebbe essere gestito nell’interesse del Parma e della città di Parma, non offerto al primo investitore sbarcato in città solamente per i suoi tornaconti finanziari.

        Questo lo dico da sostenitore assoluto dell’esigenza di un nuovo impianto più comodo e moderno per il Parma Calcio, giusto per precisare che io sono decisamente favorevole ad un nuovo stadio e la scelta di dove farlo è giusto che sia in mano al proponente e di valutazione del Comune.

        Ma il risultato deve essere la realizzazione di un opera che valga il costo dell’iniziativa e che offra un reale e concreto miglioramento per la città, per la squadra e per i tifosi.

        Fare una semplice e banale operazione di Real Estate a vantaggio esclusivo dell’investitore non mi sembra rispettosa della storia del Parma Calcio e della sua città.

        Ad oggi di concreto c’è ben poco, ma le prime voci e le prime diapositive non mi fanno pensare bene. Se a questo aggiungiamo la ormai manifesta incapacità a garantire un futuro sportivo di alto livello al Parma Calcio a seguito dell’operato espresso da questi anni di presidenza Krause, mi chiedo davvero come si possa pensare di far demolire un patrimonio della città come lo Stadio tardini a questa genete qua, senza farsi almeno 2 domande.

        Sindaco, se ci sei batti un colpo!

        Rispondi
        • 16 Gennaio 2023 in 19:50
          Permalink

          Be sono d accordo x quanto riguardo la mediocre gestione sportiva ma se mi demoliscono il rudere di Tardini e me ne fanno uno nuovo, tutto a loro spese, manutenzione inclusa, proprio schifo nn mi fa e nn credo possa fare schifo al comune… La gestione sportiva va tenuta separata da tutto il resto. Il problema di questa società ad oggi è la gestione sportiva, x tutto il resto nn vedo problemi.

          Rispondi
          • 17 Gennaio 2023 in 19:46
            Permalink

            ma infatti vivi su plutone,restaci per 90 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *