L’ANNO CHE VERRA’, di Luca Tegoni / VAZQUEZ: UN’ESECUZIONE ESEMPLARE PER MOVIMENTO DEL CORPO, FORZA E PRECISIONE

(Luca Tegoni) – Tre punti, finalmente! Il Parma consolida così una tranquilla classifica rimanendo in coda alla zona playoff.

Partita di discreta bruttezza, soprattutto per merito di un Perugia che non si rassegna alla propria deficitaria posizione in classifica e non vuole perdere altri punti salvezza.

Il Parma non si fa sorprendere e rimane, insolitamente, attendista anche se non ha giocatori veloci per ripartire in contropiede. Così capita che la palla finisca sui piedi di Valenti all’altezza della tre quarti avversaria e capita pure che il traversone verso l’area venga intercettato dalla testa di Benedyczak che sorprende il proprio avversario anticipandolo indirizzando la palla alla destra del portiere che non riesce a deviarla. Parma in vantaggio!

Il primo tempo sostanzialmente finisce qui. Da rimarcare due uscite di Chichizola senza un senso accertato che fanno rimanere con il fiato sospeso i tifosi. Benedyczak sfiora il raddoppio calciando di prima intenzione da dentro l’area a fil di palo.

Nella ripresa l’assetto delle squadre in campo non cambia. Il Perugia, molto sterile anche se combattivo, non riesce ad impensierire il Parma che comincia a proporre una fase offensiva accettabile dopo i primi cambi, soprattutto con l’ingresso di Camara.

Dopo un quarto d’ora dall’inizio del secondo tempo si accende il Tardini della luce di Vazquez che calcia al volo un debole rinvio della difesa del Perugia e infila la palla sotto l’incrocio alla destra del portiere. Un’esecuzione esemplare per movimento del corpo, forza e precisione.

La partita sappiamo per esperienza che non finisce qui e che per gli avversari ogni possibilità rimane aperta. Questa volta, grazie anche alla pochezza offensiva del Perugia, il Parma contiene senza affanno i tentativi avversari e porta a casa il risultato.

Vittoria dunque del Parma che combatte molto e propone poco.

Bene così, si è rivisto per pochi minuti anche Charpentier apparentemente in buona forma fisica.

Parma batte Perugia due a zero con goals di Benedyczak e Vazquez. Luca Tegoni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

2 pensieri riguardo “L’ANNO CHE VERRA’, di Luca Tegoni / VAZQUEZ: UN’ESECUZIONE ESEMPLARE PER MOVIMENTO DEL CORPO, FORZA E PRECISIONE

  • 22 Gennaio 2023 in 21:49
    Permalink

    Charpentier in buona forma fisica!? Oddio, se paragonato ad Inglese un po’ ha corso. Ma per il resto proprio no.

    Rispondi
  • 23 Gennaio 2023 in 12:25
    Permalink

    Appena se ne andrà sarà interessante sentire da Romagnoli un pò di cose sul circo Craus

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *