sabato, Giugno 15, 2024
BagolozoomNews

BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / FORSE, FINALMENTE, UN PARMA MATURO

Il derby col Modena finisce in parità. C’è molto da recriminare, ma da diverse partite il Parma ha cambiato mentalità

(Claudio Mastellari) – La sosta tra la sconfitta di Como e la vittoria contro il Palermo ha cambiato il Parma.

A volte è meglio tornare subito in campo dopo una sconfitta, ma non quella volta.

I ragazzi di Pecchia hanno maturato una diversa prospettiva in quel periodo, dimostrando da 3 partite un atteggiamento ben diverso in campo.

Certo, lo spettacolo è calato drasticamente (già non era eccelso prima, nda), ma la sensazione ora è che il Parma vada in campo consapevole di essere una squadra di serie B a tutti gli effetti, giocando alla pari degli avversari e non di essere “un lusso per la categoria”.

La classifica del resto parla chiaro, con 20 punti di ritardo dal Frosinone l’unico lusso per il Parma è non avere ancora ricevuto uova in faccia dai tifosi.

Anche a Modena, nonostante l’insipido pareggio, si è visto questo nuovo Parma “operaio” versione aprile ’23, capace di recuperare lo svantaggio dopo soli 180 secondi, impresa dimostratasi impossibile fino ad un mese fa.

Resta il cronico problema, ormai senza soluzione: manca una prima punta da area di rigore. Piccola parentesi, lo ha dimostrato anche il Napoli conto il Milan mercoledì, senza una prima punta vera puoi macinare gioco per 90 minuti, ma farai sempre una gran fatica, anche se il resto della squadra è buono.

Ora, lungi da me paragonare il Parma al Napoli, ma immaginate se al posto di Inglese e Charpentier avessimo in rosa un Brunori, un Coda o un Mulattieri qualsiasi… almeno 10 punti in più in classifica sarebbero certi…

Perché nonostante lo si voglia complicare in tutti i modi, il calcio resta uno sport molto semplice: il portiere deve parare, i difensori difendere, i centrocampisti lottare e impostare e gli attaccanti devono segnare. DEVONO SEGNARE! Fare salire la squadra, aiutare i reparti, creare spazi e tutte queste meravigliose invenzioni devono essere secondarie. Loro devono fare gol e noi non abbiamo un solo giocatore che li faccia.

Bene, adesso che ho ripetuto per l’ennesima volta ciò che tutti sappiamo, il pensiero va alla partita di sabato contro il Cagliari, ennesimo crocevia di questa stagione. Anche se la classifica nella zona play-off resta cortissima, dopo Parma-Cagliari ci sarà il quadro della situazione ben più delineato. Claudio Mastellari

Stadio Tardini

Stadio Tardini

Un pensiero su “BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / FORSE, FINALMENTE, UN PARMA MATURO

  • Si, squadra operaia e cazzuta, quello che ci vuole in B. Infatti i romeni non sono più titolari. Che caso, no?

I commenti sono chiusi.