mercoledì, Luglio 24, 2024

Stadio Tardini

Stadio Tardini

9 pensieri riguardo “PECCHIA VUOLE ANDARE VIA? IL PENSIERO DI UN TIFOSO CROCIATO (VIDEO PAPIRUS ULTRA)

  • Possibile che nessuno di questo caravan serraglio di clown, nani e ballerine si è ancora presentato a scusarsi per l’ennesimo schifo propinato quest’anno e soprattutto a spiegare cosa si intende fare?Allenatore????Stadio???Attaccanti?????

    Sveglia!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Io amico mio ho sempre detto che mi auguravo di NON ANDARE AI PLAY OFF perchè avrebbe dato a Perder Sola motivo di dire non siamo in A per colpa dell’arbitro. Giovani stranieri di belle speranze per il gioco dal basso, il terzino ibrido centrocampista e Bonny che quando entra mi viene un prolasso intestinale. Ovvio che tutti scappino a gambe levate. Ribalta, Romagnoli, Pecchia.

  • E chi lo biasima? Avrà chiesto 4/5 rinforzi e Craus gli avrà risposto che si va avanti con i giovani di bele speranze.

    Peccato, era l’occasione giusta per costruire finalmente qualcosa.

  • A leggere la Rudarola di Ponte Caprazucca oggi cadono le braccia. In un delirante “pezzo” firmato dal capo dei leccapomelli al soldo di Palazzo Soragna (per altro strisciato bianco e nero) Brugnoli sembrerebbe che siamo in serie A e che la nostra squadra è ricca di talenti, scovati dall’abile Perder Sola e dagli esperti scout capitanati da Holly (e non una banda di piploni molli come la sciolta di cane e grami come il rudo). Che il futuro è roseo e va tutto benissimo madama la marchesa. Non un accenno al fatto che anche Pecchia sta cercando in tutti i modi di scappare a gambe levate come Romagnoli, che a metà giugno non si sa ancora chi sarà il prossimo allenatore, quali programmi ci sono, etc..
    Il Genoa e il Cagliari hanno dimostrato anche agli espertoni leccapomelli (quelli che è impossibile risalire subito, la B è un campionato difficilissmo e via di cazzate varie) che se la mission vera è la serie A, la serie A si conquista. Ovviamente non con Bonny, Circati, Balogh, Benepippa e Bernamèl.
    Dopo tre anni di prese per il culo Craus dica cosa vuole fare o qualcuno glielo vada a chiedere come si deve. Il tempo delle cannelle è finito, chiuso. Genoa e Cagliari se ce ne fosse bisogno hanno mostrato anche ai nadari che il re è nudo.

    • Dovete recuperare i 2 mesi di silenzio. Avete tremato con i pali colpiti da Bonny e Zanimacchia.
      Siete pateticamente pesanti, fatevene una ragione, o acquistate il Parma o tifate per un’altra squadra (sempre ammesso che non lo facciate già), le vostre petulanti pantomime valgono zero.

      • Dai che l’anno venturo c’è il “derbi” altro che serie A

      • alessandro

        Ognuno la vede dalla propria prospettiva e questo non è un problema, ma se il Parma, inteso come società tutta, viene da qualche tempo indicato, a livello un po’ più ampio della ristretta cerchia parmigiana, come esempio di fallimento in ragione degli investimenti fatti e dei risultati ottenuti, non potrà essere certo colpa di chi eleva qualche critica. Chi si lamenta sarà anche pesante e patetico ma, come ho avuto modo di scrivere altrove, ora impera l’autoreferenzialità, per cui, va tutto bene perchè diciamo che va tutto bene. Poi, giustamente, può andare bene qualsiasi cosa, non vorrei che una certa subliminale rassegnazione, travestita da accondiscendenza se non da condivisione si impossessi di noi, solo per farci soffrire meno. In ogni caso se chi si lamenta deve recuperare due mesi lascio fare i conti dei mesi da recuperare per l’altro versante di pensiero. Ragioniamo pure sul tempo che serve per produrre risultati ma, gli esempi che contraddicono questa tesi dei tempi biblici sono numerosi, peraltro la politica giovani o meno non è il problema, semmai il reale problema è che questa politica è sempre meno praticabile in serie B per vari motivi credo facili da intuire, per cui i primi a patirne sono proprio la società e chi la compone. Prima te ne vai da questa palude meglio si potrà scegliere il percorso senza le limitazioni e gli impedimenti che crea rimanere in serie B.

        • Concordo pienamente

  • sono sempre i migliori che se vanno, i peggiori i reston in cà

I commenti sono chiusi.