sabato, Luglio 13, 2024
NewsVideogallery Amatoriale

HERNANI: “LA SERIE B E’ TOSTA: RISPETTIAMO LA FERALPISALO'” (VIDEO)

(www.parmacalcio1913.com) – Le dichiarazioni del centrocampista Hernani, rilasciate durante la conferenza nella sala stampa del Mutti Training Center di Collecchio.

A PARMA STO BENE, TORNO CON LA STESSA VOGLIA
A Parma sto molto bene, insieme a tutta la mia famiglia. Non solo per la città ma anche per il Club che mi ha aperto le porte del calcio europeo dopo la Russia. Sono stati due anni, dei bei momenti, altri meno, ma molto intensi. Sono tornato come prima, tanta voglia di fare bene, di aiutare i miei compagni, seguire quello che dice il mister per costruire un futuro bello per il Parma, perché lo merita. E’ una squadra forte, c’è tanta unità e tanta voglia. Ci sono i giovani, che procurano quello di meglio per raggiungere la Serie A. Nella vita ho imparato che ci sono delle gerarchie e delle scelte che vanno rispettato. Io ho pensato sempre a lavorare, a volte ci sono delle scelte e a volte no. Sono andato alla Reggina, non ho nulla da rimproverare, il Parma ha fatto tutti gli sforzi per riportarmi qui, mi ha fatto il rinnovo e penso a questo per ripartire. Con la mia esperienza per dare una mano a tutti“.

IL DEBUTTO CON LA FERALPISALO’
Ho visto la partita a casa contro il Torino con attenzione, la Serie B è tosta, dobbiamo essere concentrati contro tutti quelli che giochiamo contro. Non ci sono squadre deboli, la Feralpisalò è appena stata promossa in Serie B e ha perso contro il Toro nei 5 minuti finali. Dovremo fare attenzione, con grande rispetto per loro“.

IL LAVORO CON L’ALLENATORE PECCHIA
Il mister è stato decisivo dal primo giorno che mi ha chiamato, io ho risposto che ero pronto. Anche i direttori sono stati bravi a sistemare il contratto, mi hanno accontentato. Mi hanno portato qui, mi hanno dimostrato di volermi qua sia da parte del mister che della società. Mi hanno rinnovato il contratto, questo fa piacere per lavorare ancora meglio. Pecchia è un allenatore che lavora tanto ed è appassionante, che prepara bene la partita. Tante cose che facciamo in allenamento vengono automatiche in partita, la squadra lo segue. La strada è giusta“.

IL RAPPORTO CON LA SQUADRA
Il centrocampo con Estévez? Dobbiamo pensare sempre prima alla squadra. Estévez sembra che giochiamo insieme da anni, è un esperto che capisce bene il calcio. Come Sohm e Bernabé che sono ragazzi di tantissima qualità. Io ho girato un po’ di più, sto cercando di portare la mia esperienza e quello che ho raccolto in Russia e in Francia. Sono più grande di loro per cercare di portare qualsiasi cosa e voglio imparare da loro, per aiutare il Parma con gol e assist che chiede il mister. Ho già parlato con il mister, lui è sempre chiaro in quello che dice. Ci sono delle gerarchie, dovremo essere pronti che si giochi a 2 o a 3, l’importante è essere preparati. Nei ragazzi c’è stata un’evoluzione, come Man, Mihaila, Osorio, Valenti. IUo sono stato due anni fuori e non mi sembra di aver mai lasciato questo Club, i ragazzi mi hanno accolto subito bene. E’ uno spirito di squadra bellissimo da sentire, tornare dopo due anni anche per mia moglie è bellissimo. Lei mi dice che le mancava tantissimo, pure per mio figlio. C’è tutto un contesto intorno che mi fa sentire bene. Io rigorista? I rigori sono una caratteristica mia, sono pronto per farlo anche qui ma rispetteremo quello che decide il mister“.

CHE SERIE B SARA’
E’ un campionato tosto e difficile, è particolare. A volte vince 3-4 partite di fila, poi le cose non girano bene. Dovremo fare attenzione quest’anno, dovremo essere concentrati, ogni partita dobbiamo ragionare. Non sono le stesse squadre, si cambiano tanti giocatori. In A è diverso, c’è più continuità“.

IL SOSTEGNO DEI TIFOSI
Ai tifosi chiedo di stare sempre uniti, sempre insieme. Questa piazza merita di meglio, ho vissuto due anni qui e ho visto delle partite belle con lo stadio pieno. E questa gente merita il meglio possibile. Partita dopo partita costruiamo questo obiettivo, i tifosi vengano a sostenerci per vedere quello che avremo preparato durante la settimana“.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

10 pensieri riguardo “HERNANI: “LA SERIE B E’ TOSTA: RISPETTIAMO LA FERALPISALO'” (VIDEO)

  • La B è un campionato difficile. Non ci sono partite scontate. Tutte possono perdere con tutte. In serie B serve grinta. Più che una B è una A2

  • Essendo già nostro Pederzoli e Notari coadiuvati dal general chief officer Vailens sono riusciti a prenderlo. Se no sarebbe finito al Palermo, Modena, Scansdoria, Cremerdese o Bari.

  • Un gradito ritorno. A me è sempre piaciuto.

  • Stopaj (little cork)

    siamo al riciclaggio della rantumaglia,bene ,a regola pensavo peggio ,perche’ con chilor mi aspetto sempre il peggio

    • Triple-sec

      Donche…chi e ghè un qualdò che mvol mel…. Vero Stopaj, little cork (piccolo tappo)…???
      Ho letto solo adesso un tuo breve messaggio di qualche giorno fa, lisergico e intenzionalmente pernicioso. Attribuivi disagi sociali, personalità doppie, ruoli (??)…Tutt poch gustoz…. Ma cosa vuoi nador psichedelico?? Intanto che ci pensi ti lascio una massima che mi sembra adatta. “Se stai perdendo i capelli, non prendertela con gli altri.. Comprati un grosso cappello da cow-boy, e sorridi..” (cit)
      #Daguntaj-stopaj (e guarda nella bottiglia..)

  • Perderzoli (fregato da Adl che non gli sembrava vero di aver trovato un allocco così ingenuo – Adl che passa Cheddira al Napoli per una cifra simbolica e poi lo presta a Stirpe con diritto di riscatto e ovviamente prestito oneroso che va tutte nelle tasche del tragattino cinematografico) a due giorni dalla prima di campionato non ha battuto chiodo. La punta presa è guarda caso rotta. Il Carpentiere (li si è fregato le mani il Genoa) è un ex giocatore con con contratto di 4 anni. Manca il terzino sinistro, il centrale di difesa e il mediano. E siamo a leggere di celebrazioni del precampionato, che conta come lo sputo di un ubriacone. Vogliamo darci una svegliata o facciamo il quarto anno di fila con la squadra assolutamente incompleta?

    • L’affare Cheddira, L’affare Charpentier, L’affare Cyprien, L’affare Inglese …
      E poi l’osannato ritorno di hernani, grande calciatore che in Brasile lo farebbero giocare in porta dal gran che è bravo …
      Poi lo stadio futuristico, Man che va in A, Juric che va in Spagna, speriamo tanto. Nel frattempo è tornato Dierks che è un centrale, quando è partito faceva schifo, ora … pronto per la serie B.? Zagaritis piace in Grecia, sotto metto l’orario dei traghetti per Patrasso…
      Ma abbiamo Ciolak, rotto , Sohm che è un campione e poi Lui, Bonny, l’uomo che ha destato l’interesse di grandi società … si va in A diretti …

      • Siberianhusky

        Bisogna essere realisti, Hernani è un top player per la Serie B e nell’ultima stagione che abbiamo disputato in Serie A è stato uno dei pochissimi ad avere giocato ad un livello dignitoso.
        Averlo ripreso è stata un’operazione logica.
        Per completare la rosa manca ancora il centrale che sappia guidare la difesa, per quel profilo vale la pena che la società spacchi il maialino di terracotta.
        A seguire, per avere profondità nelle scelte, vanno contrattualizzati un centrocampista che all’occorrenza sappia fare il laterale ed una punta centrale, meglio se provenienti dalle categorie inferiori e con “fame” sportiva.
        Non si tratta di obiettivi irraggiungibili

        • Purtroppo il maialino di terracotta se lo rompi escono le mosche

  • Con tre “operazioni” come Cheddira, Charpentier e Romagnoli in qualsiasi società normale un Ds sarebbe finito a catar su le tomacche di Mansueto o a riposarsi sotto l’ombarlone insieme a Buffon.

I commenti sono chiusi.