mercoledì, Luglio 24, 2024
NewsParole Crociate

PAROLE CROCIATE, di Luca Ampollini / CHI HA COSI’ TANTA ABBONDANZA DI QUALITA’ IN SERIE B?

(Luca Ampollini) – 11 gol fatti, 1 solo subito, 4 vittorie e un pareggio: l’inizio del campionato del Parma è stato davvero travolgente, non c’è che dire.
Anche a Catanzaro chi temeva l’ambiente caldo, il brillante tridente d’attacco giallorosso è stato smentito: i Crociati hanno travolto gli uomini di Vivarini, oggettivamente presuntuoso nell’aver voluto affrontare gli uomini di Pecchia a viso aperto.
L’atteggiamento spregiudicato dei padroni di casa ha evidenziato il grande gap tecnico tra le due squadre e si è presto delineata la gara che ama giocare il Parma: l’avversario gioca, si scopre, ha la supremazia del possesso palla (l’indicatore meno attendibile del gioco del calcio) e subisce le ripartenze devastanti dei Crociati.
A tal proposito il 4-1-4-1 disegnato da Pecchia, con Estèvez frangiflutti davanti alla difesa con Man, Bernabè, Sohm e Benedyczak alle spalle di Bonny, regala grandi soluzioni da centrocampo in su.
Quando il Parma prende palla, il poker di uomini davanti ad Estevez crea tante linee di passaggio, unitamente alle salite alternate dei due terzini; il resto lo fanno la tecnica e l’estro di questi giocatori, maturi e di grande qualità.
Il primo tempo di Man, Bonny e Coulibaly e’stato strepitoso: hanno creato tante situazioni da rete davvero importanti, segnato, fatto segnare, mostrando una tecnica sopraffina per la categoria. Il ritorno in campo del rumeno ha fatto capire che quest’anno il Parma non può fare a mano di lui: è in totale fiducia, segna, confeziona assist, spacca in due le difese avversarie con discese irresistibili e, come altri sul fronte offensivo, sta finalmente liberando il suo talento, troppo imbrigliato nelle ultime stagioni per i motivi tante volte già analizzati.
Ed è arrivato anche il 2’ gol di Colak, una rete, come quella di Pisa, tutt’altro che banale; un gol che fa capire come sia davvero difficile quest’anno per Pecchia mettere in campo la formazione migliore, considerando la grande abbondanza di qualità a disposizione e i “soli” undici uomini da mettere in campo. I 5 cambi, però, sono un ausilio importante per poter beneficiare, nel corso del match, di tutto il talento a disposizione del tecnico.
Menzione obbligata per la difesa: da molti considerata mancante di un uomo di esperienza, ha in realtà trovato in Delprato quel leader in posizione centrale tanto agognato negli anni scorsi, oltre a Estèvez vera diga davanti ai due in mezzo: il risultato è sotto gli occhi di tutti, il solo gol subito a Pisa su quel rigore inesistente dimostra la maturità raggiunta non solo dal reparto, ma da tutta la squadra che in fase di non possesso difende con grande organizzazione.
La stagione è lunga, lo sappiamo, ma questi ragazzi hanno finalmente raggiunto un equilibrio tra maturità e qualità che allo stato attuale forse nessuno ha in serie B. Luca Ampollini  

Luca Ampollini

Luca Ampollini, classe 1973, giornalista pubblicista dal 2005, ha cominciato a Radio Onda Emilia nel 1998, prima con il commento delle azioni più importanti delle partite di campionato sulle radiocronache di Gianluigi Calestani, poi con la conduzione della trasmissione post partita “Diretta Stadio”. Passa successivamente alla Tv, su Teleducato, commentando il posticipo della domenica sera di serie A a Calcio e Calcio, condotto da Fulvio Collovati. Passa, quindi, alla neonata Teleducato Piacenza come telecronista delle partite del Fiorenzuola in serie C2 e nel 2000-01 commenta, sempre per Teleducato Piacenza, le partite del Piacenza Primavera. L’anno successivo torna a Parma e diventa il telecronista del Parma calcio fino al 2008. Partecipa a Calcio e Calcio, prima come opinionista poi come conduttore in 3 edizioni dal 2005 al 2008. Nella stagione 2004-05 conduce Calcio e Calcio Speciale Coppe e i collegamenti esterni nell’edizione di Calcio e Calcio condotto da Fulvio Collovati. Dal 2005 al 2008, è responsabile della redazione sportiva di Teleducato e, oltre a Calcio e Calcio, conduce Calcio d’Estate prima di passare a Tv Parma dove partecipa come opinionista a Pronto chi Parma e come conduttore, con Carlo Chiesa, delle due trasmissioni “A tutta A“ e “A tutta B”. Dopo alcuni anni in cui collabora come opinionista fisso anche a "Bar Sport" torna a Teleducato dove partecipa come opinion leader a Calcio e Calcio fino al 2018. Con la fusione delle due televisioni continua la sua collaborazione, tuttora in corso, con 12 TV Parma e con Calcio e Calcio. Oltre alle centinaia di telecronache e conduzioni ha collaborato, commentando alcune partite del Parma con le emittenti radiofoniche Radio Bruno (Coppe Europee) e Lattemiele (Campionato). E’ lo speaker ufficiale del Parma calcio allo Stadio Tardini dal 2015

5 pensieri riguardo “PAROLE CROCIATE, di Luca Ampollini / CHI HA COSI’ TANTA ABBONDANZA DI QUALITA’ IN SERIE B?

  • Markness

    Grande partita, una prova di grande maturità da parte di tutti in uno stadio difficile contro una squadra che ha fatto bene da oltre un anno a questa parte.
    Addirittura il risultato ci sta stretto per le occasioni avute.

    Complimenti a tutti, squadra e staff, ora continuiamo così.

    Forza Parma

  • Ora so che ad Ampollini piace Man, ma non è la prima volta che fa gol e prestazioni assurde. Ricordiamo il golazo contro il Cagliari di aprile. Calma e sangue freddo.

  • Simone T.

    E Perdersola? E Benepippa? Dai Davide….scrivi qualcosa, ti prego

    • Sono tutti in silenzio stampa!

  • Delprato, potrebbe se ce ne fosse bisogno sostituire anche Estèvez.!!!!!

I commenti sono chiusi.