domenica, Luglio 21, 2024
NewsVideogallery Amatoriale

PECCHIA: “LA NOSTRA IDENTITA’ DEVE ESSERE PRECISA” (VIDEO) / I CONVOCATI / LE CURIOSITA’

(www.parmacalcio1913.com) – Le dichiarazioni dell’allenatore crociato Fabio Pecchia, durante la presentazione del match contro il Lecco, rilasciate nella sala stampa del Mutti Training Center di Collecchio.

TROVIAMO UN AMBIENTE CONTRO, VOGLIAMO SENTIRE IL RESPIRO DEI NOSTRI TIFOSI

Al di là dell’avversario, del campo, del sintetico, del campo in asfalto, o in terra battuta, o in erba naturale, l’identità deve essere precisa. C’è la voglia di giocare e fare le cose per vincere, questo deve essere fatto con entusiasmo, con leggerezza e non deve essere assolutamente un peso. Il fatto di dare un’impronta alla gara c’è voglia di farlo, a prescindere che si giochi in casa o meno. E altrettanto vogliamo farlo a Lecco. Ogni volta troveremo avversari e ambienti anche diversi. A Lecco troveremo un ambiente contro, ma noi avremo i nostri tifosi, abbiamo bisogno di sentirli al nostro fianco, perché ce ne saranno tanti. Ma in ogni istante della gara perché la cosa particolare di questo stadio è che è molto piccolo, è tutto stretto, è tutto vicino. Questa vicinanza ci fa sentire il bisogno di sentire il respiro dei nostri tifosi. Di partita in partita, dobbiamo continuare ad alzare l’asticella se vogliamo continuare a tenere questa posizione, se vogliamo continuare ad essere protagonisti delle nostre cose. Dobbiamo alzare il livello”.

IL PATTO CON LA SQUADRA PRIMA DELLA SOSTA

La sosta porta male al Parma? Ho fatto un patto con i ragazzi, io mi fido di loro. La partita va affrontata sotto il punto di vista tecnico-tattico. Una squadra in salute, dopo il cambio. I risultati sono troppo evidenti, due vittorie bellissime con Palermo e Pisa, poi il pareggio a Reggio. Ma anche la prestazione con lo Spezia ha evidenziato che è una squadra ben allenata anche sotto l’aspetto mentale, è in salute dal punto di vista psico-fisico. E poi la partita, come è stato sottolineato tanto, deve ricordare il nostro recente passato. Una partita che dobbiamo giocare per vincere, ecco perché dovremo farla e affrontarla con grandissima attenzione”.

RISPETTO PER IL LECCO, GIOCARE PALLA A TERRA

Ho grande rispetto per il Lecco, per la sua storia, per quello che ha vissuto nella prima parte di stagione e un campionato che ha dovuto rincorrere. Ora vedo una squadra ben allenata e devo essere concentrato solo su quello che è il campo. E dovremo farlo ancora meglio, riuscire di volta in volta come atteggiamento, palleggio, la nostra prestazione dovrà essere migliorata negli aspetti negativi. Nelle ultime partite è una squadra che vuole giocare a calcio, non rinuncia e vuole proporre. Anche in casa lo vuole fare. Ha come riferimento Novakovich, che ha una struttura. E’ un 4-3-3 vero ma molto mobile con diverse rotazioni. E’ una squadra ben delineata. Gli ultimi risultati sono a favore della squadra, ottenuti con grandissimo merito. Il campo sintetico? Vedendo anche le immagini, mi sembra che la palla scorra molto bene. Noi dobbiamo giocare palla a terra, giocare in modo veloce e con qualità. Dopo i primi minuti di adattamento e un riscaldamento più lungo, questo mi sembra una condizione che ci deve riguardare poco”.

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA E LE SCELTE PRE-LECCO

Mihaila? Ha avuto questa notte una tonsillite acuta, non sarà nel gruppo. Poteva essere una buona opportunità perché veniva da una bellissima partita a Lecce, poteva dare una continuità. Però l’interruzione questa volta mi preoccupa meno, non è una questione fisica. Un attacco influenzale che può essere gestito. Sono contento della prestazione di Balogh, la linea difensiva ha avuto un buon atteggiamento nell’ultima gara. Balogh e Circati mi sembrano una buona coppia, può essere riproposta considerata la condizione di Osorio. Al di là della possibilità di Delprato centrale, le scelte sono obbligate”.

I CONVOCATI

(www.parmacalcio1913.com) – Dopo la rifinitura di questa mattina al Mutti Training Center di Collecchio, l’allenatore Fabio Pecchia ha convocato 23 calciatori crociati per la partita contro il Lecco, valida per la tredicesima giornata del campionato Serie BKT:

Portieri: 1 Chichizola, 40 Corvi, 22 Turk.

Difensori: 60 Amoran, 14 Ansaldi, 4 Balogh, 39 Circati, 26 Coulibaly, 15 Delprato, 77 Di Chiara, 47 Zagaritis.

Centrocampisti: 10 Bernabé, 23 Camara, 8 Estévez, 20 Hainaut, 27 Hernani, 19 Sohm.

Attaccanti: 11 Begić, 7 Benedyczak, 13 Bonny, 9 Charpentier, 17 Čolak, 61 Haj Mohamed.

LE CURIOSITA’ (MATCH PACK)

(www.parmacalcio1913.com) – Sarà il Lecco l’avversario dei Crociati nella sfida in programma domenica 12 novembre allo stadio “Rigamonti Ceppi” di Lecco (ore 16:15, diretta su Sky Sport e Dazn) per la tredicesima giornata del campionato Serie BKT. Ecco le statistiche e i precedenti del match.

  • Lecco e Parma tornano a sfidarsi in Serie B 21.357 giorni dopo l’ultima volta; in quel caso, i lombardi pareggiarono 0-0 con Angelo Piccioli in panchina, il 23 maggio 1965.
  • Il Parma ha vinto tre delle ultime cinque sfide in Serie B contro squadre neopromosse (2N), tanti successi quanti ottenuti dai crociati nelle precedenti 16 gare contro queste avversarie nel campionato cadetto (5N, 8P).
  • Il Parma non ha mai vinto nei sei confronti di Serie B andati in scena sul campo del Lecco: due pareggi e quattro sconfitte, comprese le ultime tre di fila; tra le squadre del campionato 2023/24, soltanto contro Modena (12) e Palermo (14) la squadra di Pecchia ha giocato più trasferte che contro i blucelesti, senza mai vincere nel torneo cadetto.
  • Il Parma ha segnato almeno due gol in 10 delle 12 partite giocate in questo campionato: nessuna squadra ha fatto meglio nei cinque maggiori campionati europei e relative seconde divisioni 2023/24.
  • Il Lecco è rimasto imbattuto nelle ultime quattro gare di campionato (2V, 2N), l’ultima volta che ha registrato una striscia più lunga senza sconfitte in Serie B risale al periodo tra maggio e giugno 1973 (cinque in quel caso).
  • Il Parma ha raccolto 29 punti in questo campionato; nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95) delle cinque squadre con almeno 29 punti dopo 12 giornate, solo il Mantova nella stagione 2005-2006 non ha ottenuto la promozione in Serie A alla fine del campionato.
  • Il Parma è la squadra che ha mandato in gol calciatori di più nazionalità differenti nella Serie B 2023/24: nove; Anthony Partipilo è l’unico rappresentante italiano ad avere centrato il bersaglio tra i crociati (due reti).
  • Ange-Yoan Bonny ha segnato due gol in questo torneo, entrambi su contropiede diretto; soltanto Miguel de la Fuente (tre), Mohamed Salah (tre) e Akor Adams (quattro) hanno fatto meglio del 20enne del Parma da questa situazione di gioco nei cinque maggiori campionati europei e relative seconde divisioni. Inoltre, la prossima sarà la 50ª partita dell’attaccante francese in Serie B.

 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

3 pensieri riguardo “PECCHIA: “LA NOSTRA IDENTITA’ DEVE ESSERE PRECISA” (VIDEO) / I CONVOCATI / LE CURIOSITA’

  • Osorio poteva restare direttamente in Venezuela 🇻🇪 e si faceva prima. Praticamente non ha mai giocato.

  • Vincere finalmente prima della sosta!

  • Una domanda. Siccome i modenesi sono nemici di “il 25 aprile è nata etc.” essendo nemici sei nostri nemici sono nostri amici come Doria alé alé?

I commenti sono chiusi.