lunedì, Maggio 27, 2024
NewsVideogallery Amatoriale

PECCHIA: “CONTINUIAMO A GIOCARE A CALCIO, MANTENENDO SERENITA’” (VIDEO) / I CONVOCATI / LE CURIOSITA’

(www.parmacalcio19013.com) – Le dichiarazioni dell’allenatore crociato Fabio Pecchia, durante la presentazione del match contro lo Spezia, rilasciate nella sala stampa del Mutti Training Center di Collecchio.

IL MATCH CON LO SPEZIA E I 24 CONVOCATI: TUTTI PRONTI

Una partita simile al Modena, ha calciatori giovani con qualità. Mi devo più occupare di quello che siamo noi, voglio vedere 24 calciatori, perché saranno convocati in 24, che siano pronti a lottare e affrontare una partita con grande impeto, impeto sia dal punto di vista fisico che mentale. Sohm squalificato? Abbiamo 24 calciatori, tutti pronti, chi scenderà in campo deve essere pronto per affrontare una partita bella e in un ambiente che dobbiamo vedere se saremo in grado di portarlo dalla nostra parte. La sfida con D’Angelo? Ho 24 calciatori con voglia di fare, dobbiamo giocare a calcio, ma dovremo anche lottare. Siamo in grado di farlo, lo abbiamo già fatto e dovremo essere bravi a riproporlo. Tutti pronti e nelle scelte terrò conto di come è stata la settimana, di come è il pregresso di tanti calciatori e di come ci arrivano. Al di là di chi ha giocato fino ad oggi, ma la partita è domani e le scelte le farò in funzione di questo. Siccome stanno tutti bene, chi deve scendere in campo deve essere pronto per 90 minuti, o 60 minuti, ma con una prova di alto livello. Dalla panchina? Non mi piace parlare di panchina, ma di gruppo. C’è chi inizia e chi, entrando dopo, finisce la gara. Nella gestione della rosa, devono essere tutti pronti, ci vuole un gruppo forte. Mi fa piacere però, perché è la dimostrazione che tutto il gruppo è pronto ed è dentro. Abbiamo bisogno di tutti, nessuno escluso”.

6 PARTITE IN 25 GIORNI E LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA

La squadra sta bene, a parte Benedyczak con la febbre. Il resto del gruppo sta benissimo. C’era poco da smaltire rispetto all’ultima partita, ma c’è da prendere atto della prestazione, di tante cose fatte bene e ci siamo preparati per la prossima gara, e a quello che ci aspetta da qui in avanti, in 25 giorni avremo 6 partite. Sono concentrato come i ragazzi e il gruppo sul nostro cammino, sulla nostra strada, su ciò che c’è da fare, sulla voglia di migliorarsi, di cercare sempre punti di miglioramento. Il campionato non lo facciamo da soli, ci sono tante squadre e ci saranno dei momenti altalenanti per tutti. Ma il mio obiettivo e della squadra è costruire un gruppo forte e lavorare su di noi. Il cammino è su di noi, sul nostro modo di fare, abbiamo già dato un’impronta rispetto a quello che abbiamo fatto nel finale di stagione. La strada è questa e dovremo farla su di noi. Di fronte avremo un altro avversario con caratteristiche diverse, con un ambiente totalmente diverso e di volta in volta saranno sempre diverse. Ma il focus è da mettere sulla nostra immagine, sul nostro modo di essere e giocare”.

LE SCELTE E LA FILOSOFIA DELL’ATTACCO

I primi 15 minuti? Lavoriamo per dare un’impronta alla gara, se non arriva continuare e insistere a cercare il gol. Con il Modena è arrivato dopo 3 minuti dallo scadere, bisogna insistere e cercare il gol, creare e insistere. Questo riguarda tutti, non solo gli attaccanti. Il gol è il vero elemento che cambia le partite. Per vincere bisogna farne di più degli avversari. L’attacco? ColakBonny Charpentier possono partire tutti e 3. Su Charpe mi fa piacere e sottolineare questa sua capacità di entrare a gara in corso ed essere comunque pronto, mettendosi a disposizione della squadra, capendo che partita bisogna fare. Anche per lui c’è stata una gestione oculata, sono contento del suo miglioramento fisico e della capacità di gestire i carichi. Abbiamo un calciatore in più”.

LE REAZIONI CON LECCO E MODENA, MARCHIO DI FABBRICA

Lecco e Modena? Prendo spunto perché abbiamo fatto grandi reazioni e, anche, come approccio. La squadra mi è sembrata serena nei momenti di difficoltà, nei momenti complicati ha dimostrato una personalità, una serietà e una serenità, al di là del risultato finale, e questo è l’aspetto più importante. Noi in casa avremmo potuto far meglio sulle palle inattive. In questo abbiamo vinto anche delle partite dove siamo stati meno arrembanti, con meno palleggio e meno fluidi. Il secondo tempo di Modena è figlio di un primo tempo in cui abbiamo comunque fatto correre il Modena, che è stato costretto perché spinto dalla nostra gestione della palla. Questo, nella seconda frazione, ci ha permesso di giocare negli ultimi 30 metri. Noi dobbiamo continuare a giocare a calcio, a volerci divertire, a mantenere la serenità per giocare un calcio divertente e veloce”.

 

I CONVOCATI

(www.parmacalcio1913.com) – Dopo la rifinitura di questa mattina al Mutti Training Center di Collecchio, l’allenatore Fabio Pecchia ha convocato 24 calciatori crociati per la partita contro lo Spezia, valida per la quindicesima giornata del campionato Serie BKT:

Portieri: 1 Chichizola, 40 Corvi, 22 Turk.

Difensori: 14 Ansaldi, 4 Balogh, 39 Circati, 26 Coulibaly, 15 Delprato, 77 Di Chiara, 3 Osorio, 47 Zagaritis.

Centrocampisti: 10 Bernabé, 23 Camara, 64 Cyprien, 8 Estévez, 20 Hainaut, 27 Hernani.

Attaccanti: 11 Begić, 13 Bonny, 9 Charpentier, 17 Čolak, 98 Man, 28 Mihaila, 21 Partipilo.

LE CURIOSITA’ (MATCH PACK)

(www.parmacalcio1913.com) – Sarà lo Spezia l’avversario dei Crociati nella sfida in programma sabato 1 dicembre allo stadio “Alberto Picco” di Spezia (ore 16:15, diretta su Sky Sport, Dazn e Now) per la quindicesima giornata del campionato Serie BKT. Ecco le statistiche e i precedenti del match.

  • Il Parma ha perso il 50% delle sfide contro lo Spezia in Serie B (5/10 – 2V, 3N); tuttavia i crociati hanno vinto l’incrocio più recente (2-0 il 18 maggio 2018) e potrebbero ottenere due successi consecutivi contro questa avversaria per la prima volta nella competizione.
  • Lo Spezia non ha trovato la rete nelle ultime due gare disputate contro il Parma in Serie B, dopo che aveva chiuso senza segnare solo uno degli otto precedenti incontri con i crociati nella competizione. Lo Spezia ha pareggiato le ultime quattro gare interne di Serie B e non registra una striscia di pareggi casalinghi più lunga nel torneo dal 1933 (cinque); più in generale solo il Bari (nove) ha raccolto più pareggi rispetto ai liguri (sette) in questo torneo cadetto.
  • Il Parma ha perso due delle ultime tre gare esterne del torneo (1V), dopo che era rimasto imbattuto in tutte le precedenti sette (5V, 2N); i crociati non subiscono due sconfitte in trasferta di fila dallo scorso gennaio (vs Bari e Cosenza).
  • Il Parma ha pareggiato la gara più recente contro il Modena (1-1) e potrebbe dividere la posta in palio in due gare di fila di Serie B per la prima volta da agosto 2022 (le prime due gara con Fabio Pecchia allenatore).
  • Solo Bari e Reggiana (cinque entrambe) hanno raccolto più pareggi interni rispetto allo Spezia (quattro) in questa Serie B; di contro il Parma è l’unica formazione a non aver ancora raccolto segni “X” lontano da casa nel torneo in corso.
  • Si affrontano la squadra con più reti segnate in area di rigore, il Parma (25), e quella con meno gol realizzati nella stessa zona di campo, lo Spezia (nove); inoltre i ducali – miglior attacco del torneo (28) – sono anche quelli che realizzano di più nel primo (12) e nel secondo tempo (16) – nella seconda frazione nessuno ha segnato meno dello Spezia (quattro al pari dell’Ascoli).
  • Adrian Benedyczak è uno dei due calciatori con più rigori realizzati in questa Serie B (cinque al pari di Daniele Casiraghi); in generale, l’attaccante ha già segnato sette reti e si trova ad un solo gol dal suo record in regular season, registrato nella passata stagione.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

9 pensieri riguardo “PECCHIA: “CONTINUIAMO A GIOCARE A CALCIO, MANTENENDO SERENITA’” (VIDEO) / I CONVOCATI / LE CURIOSITA’

  • E come 7 anni fa il Venezia gioca sempre prima… e qualcuno pensa ancora che sia un caso…

    • Da Lecco il Parma nn è più la stessa squadra, abbiamo perso qualcosa…probabilmente siamo stanchi…
      Anche con Lo Spezia stiamo subendo…
      Va resettato qualcosa.

  • Luca Ermacora

    Forza Parma, riprendiamoci i tre punti!

  • Quante sono le squadre che per il Palazzo, mammasantissima ed espertoni devono tornare “dove meritano di stare” (anche se hanno fatto 4 anni di serie A in 50 anni di e no e mai vinto un cazzo)? Venezia, Palemmo, Cremerdese (in serie A 30 anni fa), Scansdoria, addirittura Spezia, ovviamente Bari e perché no anche Modena e addirittura Como (bello il lago). Io aggiungerei anche Ascoli e perché no anche il Cittadella a questo punto.

  • L’albero di Natale 🎄 per il popolino dimezzato è un dono oculato dell’UPI al territorio? Metà albero si risparmia anche la “luce” probabilmente Chiesi, Barilla & C. noti ambientalisti oculatissimi sono soddisfatti

  • Il Venezia ci mangia in testa. Passeggia su avversari che contro di noi sembravano fenomeni (ricordo le frasi “con l’Ascoli sarà dura per tutti”) e giocando sempre prima ha enormi vantaggi. E anche la settimana prossima gioca ovviamente prima, cosa che nella preparazione da parte del palazzo di come andrà un campionato è molto importante. Infatti loro sono due mesi che giocano prima di noi… ma ovviamente da noi pensando di essere il Man City nessuno si è preoccupato di questa cosa cosa vuoi mai noi abbiamo Bonni e le vinciamo tutte senza problemi.

  • Insiste con mihaila e balogh

    • Balord non è che lo vuole portare Pederzoli alla Cremderdese?

  • BEL BOMBE'

    Ragazzi che colpo di culo in trasferta! Una vittoria all’ultimo secondo su autorete. Questi si che sono punti guadagnati!!!!!

I commenti sono chiusi.