sabato, Giugno 22, 2024
NewsVideogallery Amatoriale

PARMA-COSENZA 1-1 / IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE DI ANDREA BELLETTI

PARMA-COSENZA 1-1

Marcatori: 2’ Cyprien, 40’ Camporese

PARMA (4-2-3-1) – Chichizola; Coulibaly, Osorio, Balogh, Di Chiara (59’ Delprato); Cyprien, Hernani; Man (85’ Charpentier), Partipilo (46’ Camara; 75’ Circati), Benedyczak; Mihaila (59’ Bonny)
A disposizione: Turk, Corvi, Begić, Čolak, Hainaut, Valenti, Zagaritis
Allenatore: Fabio Pecchia

COSENZA (4-2-3-1) – Micai; Gyamfi (88’ Canotto), Camporese, Venturi, Frabotta; Calò, Praszelik; Marras (66’ Florenzi), Voca (62’ Mazzocchi), Antonucci (88’ Forte); Tutino
A disposizione: Lai, Marson, D’Orazio, Crespi, Occhiuto
Allenatore: Fabio Caserta

Arbitro: Sig. Volpi della Sezione A.I.A. di Arezzo

Assistenti: Sigg. Raspollini, Palermo

Quarto Ufficiale: Sig. Centi

VAR: Sig. Mazzoleni AVAR: Sig. Meraviglia

Espulso: Balogh al 73’

Ammoniti: Venturi, Balogh, Camara, Antonucci, Benedyczak, Mazzocchi

Angoli: 7-5

Recupero: 0’+5’

LA DIRETTA LIVE di Andrea Belletti

(Andrea Belletti) – Davanti agli occhi attenti del presidente Kyle Krause che assiste al riscaldamento della squadra sul prato dell’ “Ennio”, il Parma sta scaldando i motori in vista del fischio d’inizio. Al Tardini si giocherà sotto un’acquazzone e, come volevasi dimostrare, Pecchia mischia ancora le carte per sfruttare l’effetto sorpresa. Bernabè è assente, si vocifera che abbia un leggero risentimento muscolare. Il suo posto a centrocampo lo occupa Cyprien, mentre sulla trequarti giostrerà Partipilo, chiamato a dare il suo apporto dal primo minuto. Osorio ritorna al centro della difesa facendo rifiatare Circati, mentre sulle fasce si presentano due terzini a trazione anteriore come Coulibaly e Di Chiara. A guidare l’attacco ci sarà ancora Mihaila, affiancato da Benedyczak e Man. Capitan Delprato finisce in panchina insieme ad una schiera di giocatori in naftalina come Begic Valenti e Hainaut che aspettano una chance. Occhio all’ex Tutino maggiore candidato a diventare pericolo pubblico numero uno.

PRIMO TEMPO

1′ GOL DEL PARMA Cyprien scocca il fendente dal limite dell’area, la palla si infila tra le maglie rossoblu, Micai parte in ritardo e la palla si insacca

2′ Il Cosenza tenta di reagire sfruttando un’uscita difettosa di Chichizola, la sfera arriva sui piedi dell’ex Tutino che prova un pallonetto senza pretese

11′ Coulibaly recupera un bel pallone in mezzo al campo, serve Man che fa girare la testa al difensore, calcia di sinistro, ma non riesce ad emulare Cyprien

20′ Antonucci trova uno spiraglio in area, batte sullo scatto Osorio ci arriva con la punta del piede, palla di poco a lato

23′ E’ un Parma che finora ha sempre avuto in mano il pallino del gioco, ma in difesa concede qualche pertugio

30′ Il terreno scivoloso non aiuta certo il gioco del Parma, ma i difensori del Cosenza devono subire il pressing crociato perchè sono inclini all’errore

34′ Hernani perde un pallone sanguinoso su cui si avventa Tutino, palla tesa in mezzo, Balogh rischia l’autogol

35′ Sugli sviluppi dell’azione Venturi arpiona un pallone pericoloso in area, si gira in un fazzoletto, il palo esterno gli dice di no

39′ GOL DEL COSENZA La pressione dei calabresi dà i suoi frutti, un cross dalla destra trova pronto all’impatto di testa Camporese che batte l’incolpevole Chichizola

43′ Il Parma soffre, ora i pericoli arrivano dalla sinistra, Tutino con la testa riesce ad anticipare l’uscita di Chichizola, palla sul palo

45′ E’ un pareggio giusto, purtroppo. Il Parma nella fase finale della prima frazione ha abbassato il baricentro rendendosi vulnerabile alle iniziative degli ospiti. Servirà un’altra versione nella ripresa, i crociati sono sembrati lenti e appannati fin qui

SECONDO TEMPO

1′ Sostituzione Parma esce Partipilo entra Camara

9′ Punizione decentrata e tesa di Calò, nessuno interviene in area, la palla si spegne sul fondo

11′ Incredibile occasione per il Cosenza, Calò serve un pallone d’oro a Tutino, è un gatto Chichizola in uscita a sbarrargli la strada

13′ Doppia sostituzione Parma esce Di Chiara entra Delprato, esce Mihaila entra Bonny

16′ Cyprien ha il piede caldo, il suo diagonale costringe agli straordinari Micai

16′ Sostituzione Cosenza esce Voca entra Mazzocchi

20′ Sostituzione Cosenza esce Marras entra Florenzi

28′ Espulso Balogh per doppia ammonizione, Parma in 10

29′ Sostituzione Parma esce Camara entra Circati

34′ Azione magistrale del Parma che parte da Bonny, si sviluppa con Hernani e finisce con Man, la conclusione del rumeno si stampa sulla traversa

39′ Sostituzione Parma esce Man entra Charpentier

42′ Doppia sostituzione Cosenza esce Antonucci entra Forte, esce Gyamfi entra Canotto

50′ L’occasione più ghiotta capita sui piedi di Tutino all’ultimo istante ma l’attaccante rossoblu incespica sul pallone e spreca il colpo del ko. Complice anche il campo pesante, il Parma non si è espresso sui suoi abituali livelli, si è sentita la mancanza di Bernabè in mezzo al campo. Inoltre, l’espulsione di Balogh ad inizio secondo tempo ha complicato ancora di più i piani di Pecchia Andrea Belletti

17 pensieri riguardo “PARMA-COSENZA 1-1 / IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE DI ANDREA BELLETTI

  • Forza ragazzi!

  • Forza Parma

  • Ormai prendere gol da calcio piazzato è diventata una barzelletta.
    #siamoappostocosi

  • Di solito critico poco, ma Chichizola ha ampiamente rotto. Quella palla è tua, la devi prendere.

    • Ripeto, chichizola l’e’ balord e balogh di più

  • Deluso, ma visto come abbiamo giocato male, meglio non aver perso. Bisogna sudare fino alla fine.

  • Veramente uno schifo

  • Come capita spesso, l’arroganza e la presunzione di Pecchia regalano un tempo ( oggi anche di più) agli avversari.
    Come capita spesso, Pecchia ha un culo che nemmeno d’Aversa dei tempi d’oro aveva.
    Io propongo questa soluzione : Pecchia allena fino al momento di fare la formazione e gestire la partita, perché nell’allenare e preparare la squadra è veramente bravo. Per formazione e partita, ne prendiamo un altro.
    Comunque buon punto perché non potevamo vincere e manca una partita in meno alla fine.
    Sabato si gioca su un campo in cui non si è mai vinto. Speriamo di sfatare il tabù.

    • Totalmente d’accordo con te, pecchia quando fa la formazione chiude gli occhi e tira i dadi 🎲

  • Ennesimo suicidio, ma come fai in vantaggio ad attaccare con 4 punte?
    Se non fosse per Pecchia il campionato lo avremmo chiuso a Natale.
    Partita complessivamente indegna, se vai in A così, torni giù come una fucilata.

  • Ora è il momento delle cornacchie, ma alla fine ce le mangeremo allo spedio con un po’ di polenta. Polenta e osei!

  • Tralasciando gli evidenti problemi difensivi (#siamoappostocosi) arrivati a marzo si può dire che Ciolac è stato evidentemente un bidone preso da Pederzoli impegnato a Cremona o siamo ancora a raccontare la fola che sono tutti dentro?

    • il puntiglioso

      Vacco zio che pesantezza.
      A crèd che t’han dè la baby pensio’…

  • Siberianhusky

    Il Parma non può permettersi di partire dall’inizio con solo due centrocampisti, a meno che si metta in pratica l’accorgimento di effettuare sostituzioni subito dopo avere raggiunto il vantaggio.
    Per assurdo…stasera andava fatto dopo due minuti di gioco, per evitare che gli avversari si impadronissero del centrocampo.
    Alla fine è arrivato un punto che muove la classifica, la prestazione è stata complessivamente sufficiente perché era difficile fare meglio con questa pioggia, l’unica eccezione riguarda il portiere…stasera ha avuto troppe incertezze. Sul goal ha inciso la confusione che hanno fatto i giocatori circa chi dovesse occuparsi del centrale del Cosenza. È arrivato indisturbato

  • Preso un punto in una partita che meritavamo di perdere… e potevamo anche vincerla se il tiro di Man era 5 cm più basso.

    • Se mia nonna aveva le ruote era una carretta

      • Esprimere un concetto è troppo complicato?
        Perché non guardi i numeri che sono oggettivi… anziché tirare fuori le solite battutine ad effetto.
        Nelle ultime 5 partite (periodo solitamente usato perché rappresenta bene un arco temporale vicino con una certa profondità storica) nessuno ha fatto più punti del Parma.
        La tua amata Cremonese ha vinto l’ultima partita ma veniva da 3 pareggi di fila (fatti tra laltro con Ascoli e Reggiana), dunque noi non possiamo fare due pareggi consecutivi peraltro quando ci manca tutto il centrocampo?
        Il Como non ci recupera 8 punti in 11 partite (ricordo che adesso deve affrontare in fila Venezia e Cremonese) non avendo più scontri diretti. Chi perde tra Como e Cremonese uscirà dai giochi per il primo posto. Il Palermo a -10 è già fuori dai giochi per il primo posto. Stai sereno, mancano 11 partite, ne abbiamo perse 3 su 27, io sarei molto più preoccupato se fossi tifoso delle nostre inseguitrici…

I commenti sono chiusi.