lunedì, Luglio 22, 2024
News

IN ATTESA DI PEDERZOLI E IL CAMPO LARGO, MAN E BENEK, A SORPRESA RINNOVA BERNABE’

(Gmajo) – Con una gag simil Gina Amarante (che nella seguitissima ed amata soap Un Posto al Sole interpreta, da sola, entrambe le gemelle Manuela e Micaela), diffusa sui propri canali social, ed attraverso una più classica notula d’annunzio sul proprio sito ufficiale (che, almeno in parte, così rispetta il tradizionale ruolo di Gazzetta Ufficiale), il Parma Calcio, poco fa, ha comunicato la notizia, in verità non attesa, del rinnovo del contratto di Adrian Bernabé sino al 30.06.2027.

Notizia inattesa, poiché, negli ultimi giorni erano più all’attenzione dei mercatologi quelli in scadenza ravvicinata, ossia Giugno 2025, di Dennis Man ed Adrian Benedyczak (i due ospiti d’onore della Cena Sociale del Parma Club Collecchio ai Pifferi, ma lì il Managing Director Sport Roel Vaeyens, in effetti, non aveva spoilerato nulla al riguardo ai commensali) oltre a quelli dei dirigenti in scadenza a Giugno 2024, ossia il DS Mauro Pederzoli, il capo scouting Massimiliano Notari, e quello che io ribattezzo il “campo largo”, ossia il responsabile del settore giovanile Mattia Notari, e il direttore sportivo delle Femminili Domenico Aurelio.

In attesa di questi, che al momento restano “alla firma” del presidente Kyle Krause, o di suo figlio Oliver che è il rappresentante legale che ha firmato il bilancio, ecco, dunque, il prolungamento del contratto del polacco, che il 2 luglio 2023 (ossia al principio dell’attuale stagione) aveva già rinnovato fino al 30 giugno 2026, sperando che questo raddoppio possa esser una proficua iniezione di fiducia per il rush finale, dal momento che il suo trend, ultimamente, era un po’ in ribasso.

Questa la motivazione apportata da parmacalcio1913.com: “Con 83 presenze, 13 gol e 9 assist, collezionati fra campionato e Coppa Italia durante queste tre stagioni, Adrian continua il suo viaggio con i nostri colori, confermandosi una “Eccellenza – Made in Parma”. Ed è a Parma che sta raccogliendo grandi soddisfazioni dentro e fuori dal campo, dimostrando le sue straordinarie qualità tecniche e umane. In questo periodo è stato convocato dalla Nazionale spagnola U21, con cui ha disputato gli Europei nel 2023″Sotto, invece, il digital spot:

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

BERNABÉ 2026

200 COMMENSALI ALLA CENA SOCIALE DEL PARMA CLUB COLLECCHIO AI PIFFERI (VIDEO)

IL BILANCIO DEL PARMA VISTO DA SCHIROLI: “CONTI INSOSTENIBILI SENZA LE INIEZIONI DI KRAUSE”

IL BILANCIO DEL PARMA: CON LA SUA GOLDEN RAIN, KRAUSE AZZERA IL DEBITO

Parma Calcio 1913, Bilancio d’esercizio al 31-12-2023

Gruppo Parma Calcio 1913, Bilancio consolidato al 31-12-2023

QUEL PASTICCIACCIO DELLA RISSA CHE MINA IL CAMPO LARGO

UNDER 16, RIFLESSIONI SULLA RISSA SUGLI SPALTI A NAPOLI

LA LOTTA PER LE INVESTITURE E IL CAMPO LARGO…, riflessioni di Gabriele Majo

LA LOTTA PER LE INVESTITURE E IL CAMPO LARGO, PARTE 2^ 

PECCHIA A TRUPO: “CI HAI BECCATO CON LA PENNA IN MANO…” (VIDEO)

DI MARZIO: “IL PARMA CORTEGGIA CHERUBINI”, AMPOLLINI: “NON E’ VERO”

PARMA, LA RIVOLUZIONE CHERUBINI

FIGARO PEDERZOLI: TUTTI LO VOGLIONO, TUTTI LO CERCANO…

IDEA LEGATI PER IL POST PEDERZOLI: “IO AL PARMA? MAGARI…”

SE PEDERZOLI FA CINQUINI…

POTERE CROCIATO: AL NOCE LO STAFF ANGLOAMERICANO DI KRAUSE TRA STADIO E MERCATO

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

4 pensieri riguardo “IN ATTESA DI PEDERZOLI E IL CAMPO LARGO, MAN E BENEK, A SORPRESA RINNOVA BERNABE’

  • Grande Adrian!

  • C’è ancora la speranza che Pederzoli si levi dai maroni

  • Pederzoli rinnoverà a fine campionato

  • Il problema è capire in che serie saremo… Oggi è obbligatorio vincere ed i ragazzi giocheranno sotto pressione.

I commenti sono chiusi.