domenica, Aprile 21, 2024
NewsVideogallery Amatoriale

PARMA-CATANZARO 0-2 / IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE DI ANDREA BELLETTI

PARMA-CATANZARO 0-2

Marcatori: 11’ Biasci, 39’ Antonini

c formazioni

PARMA (4-2-3-1) – Chichizola; Delprato, Circati, Valenti (72’ Ansaldi), Di Chiara; Hernani (61’ Sohm), Estévez; Man (72’ Camara), Bernabé, Benedyczak (61’ Partipilo); Bonny (46’ Charpentier).
A disposizione: Turk, Corvi, Čolak, Hainaut, Mihaila, Zagaritis, Cyprien.
Allenatore: Fabio Pecchia

CATANZARO (4-4-2) – Fulignati; Situm, Scognamillo, Antonini, Veroli; Sounas (71’ Oliveri), Petriccione (62’ Pontisso), Verna, Vandeputte (87’ Pompetti); Biasci (87’ Stoppa), Iemmello (62’ Ambrosino).
A disposizione: Sala, Borrelli, D’Andrea, Brignola, Krajnc, Miranda, Donnarumma.
Allenatore: Vincenzo Vivarini

Arbitro: Sig. Niccolò Baroni della Sezione A.I.A. di Firenze

Assistenti: Sigg. Cipriani, Belsanti

Quarto Ufficiale: Sig. Galipò VAR: Sig. Manganiello AVAR: Sig. Volpi

Ammoniti: —

Calci d’angolo: 8-5

Recupero: 2’+5’

LA DIRETTA LIVE di Andrea Belletti

(Andrea Belletti) – Mister Fabio Pecchia non smette mai di stupire. La novità odierna riguarda il reparto arretrato con l’ingresso dal primo minuto di Lautaro Valenti. L’argentino bagna il suo esordio stagionale dopo il lungo infortunio e farà coppia con Circati.  Sulla sinistra Di Chiara vince il ballottaggio con Zagaritis, mentre nella cerniera di centrocampo si registra la presenza di  Hernani ed Estevez. Benedyczak, che taglia il traguardo delle cento presenze in maglia crociata, partirà sulla fascia sinistra per coadiuvare il lavoro di taglio e cucito a cui è preposto Bonny.

PRIMO TEMPO

4′ Tiro cross di Man, Fulignati si accartoccia e fa suo il pallone

9′ Bernabè conquista un pallone prezioso sulla destra verticalizza per Man che uccella Antonini facendo scorrere il pallone, si aprono varchi, solita finta a rientrare, sinistro ribattuto

10′ GOL DEL CATANZARO Situm calcia un pallone calibrato per Biasci che elude la marcatura della retroguardia crociata e da distanza ravvicinata batte Chichizola

14′ Schema su calcio d’angolo con Man che serve Bonny per far arrivare la sfera ad Hernani, la mira del brasiliano e sballata

17′ Pallone d’oro di Bonny per Man che solo davanti al portiere si fa respingere il tiro
23′ Ancora una sbandata della difesa locale, Biasci tenta il pallonetto su Chichizola da posizione defilata, fuori di poco

25′ Conclusione di Bernabè ribattuta, ci arriva con la testa Benedyczak, nessun problema per Fulignati

27′ Filtrante di Hernani per Benedyczak che scarica il sinistro, palla alta sopra la traversa

36′ Hernani tenta la botta al volo, la palla è deviata, il Parma invoca il calcio di rigore, senza successo

39′ GOL DEL CATANZARO Vandeputte pennella per la Testa di Antonini che svetta in area crociata e mette dentro (0-2)

46′ Diagonale di Man, Fulignati chiude il primo palo

45′ Il Parma giocherella, il Catanzaro colpisce. Gli uomini di Pecchia sono fumosi, sembrano lenti e impacciati al momento di concludere, ma forse va dato merito a Vivarini di essere riuscito ad ingabbiare i gialloblu con i suoi schemi. La sosta si sta rivelando indigesta, il Catanzaro con una creazione dal basso degna di un video game sta creando non pochi grattacapi ai crociati. Se a questo aggiungiamo che i calabresi sono pronti a punire ogni minima disattenzione difensiva ecco spiegati i motivi di questo 2 a 0

SECONDO TEMPO

1′ Sostituzione Parma esce Bonny entra Charpentier

3′ Il Parma si prende dei rischi Iemmello evita l’uscita di Chichizola, Delprato ci mette una pezza

4′ Ancora Hernani da fuori, ancora una volta mira imprecisa

5′ Charpentier tenta l’azione personale, il suo diagonale fa la barba al palo

6′ Ancora il neo entrato Charpentier sfonda in area calabrese,  purtroppo si decentra al momento del tira e la sfera sfila sul fondo

15′ Doppia sostituzione Parma esce Benedyczak entra Partipilo, esce Hernani entra Sohm

15′ Doppia sosttiuzione Catanzaro esce Petriccione entra Pontisso, esce Iemmello entra Ambrosino

20′ Staffilata di Sohm, trema la traversa, sugli sviluppi dell’azione si avventa Man, il suo tap in è ribattuto sulla linea

25′ Sostituzione Catanzaro esce Sounas entra Oliveri

25′ Doppia sostituzione Parma esce Valenti entra Ansaldi esce Man entra Camara

30′ Azione in velocità di Camara, palla sui piedi di Bernabè che spara alto

34′ Cross di Ansaldi, Sohm di testa appoggia tra le braccia di Fulignati

36′ Azione corale del Catanzaro, la palla arriva a Ambrosino che non inquadra la porta

36′ Parma pericoloso con un tiro a giro di Partipilo, Fulignati oggi sembra insuperabile

42′ Doppia sostituzione Catanzaro esce Biasci entra Stopppa esce Vandeputte entra Pompetti

45′ Finisce così una partita che ha ricordato l’infausta trasferta di Modena. I Crociati ci hanno provato nella ripresa, ma la gabbia costruita da Vivarini ha reso impalpabili le giocate di Bernabè e compagni. Sono mancate verve e determinazione al Parma odierno, speriamo sia solo un incidente di percorso. Andrea Belletti

22 pensieri riguardo “PARMA-CATANZARO 0-2 / IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE DI ANDREA BELLETTI

  • Sisi, la promozione è fatta e possiamo pensare già alla A, all’Europa e al nuovo stadio. Forse servirebbe più umiltà da parte di tutti.

    Rispondi
  • Le grandi squadre non sbagliano queste partite. Troppi giocatori presuntuosi in campo . Circati , Man, Bernabè per non parlare dell’ ectoplasma dannoso di benedyczack o del moviolone hernani.
    Pecchia veda di cambiare e mettere sul pezzo la squadra

    Rispondi
  • Benepippa lo vuole il Dortmund e il Mancester Iunaited

    Rispondi
  • Benissimo, crollare così in casa nel rush finale è devastante. Un conto è perdere 3-0 a Modena a gennaio, un conto è farlo ora. Rischia di essere devastante.

    Oggi Pecchia sonoramente bocciato, non si salva proprio. Assurdo far giocare Valenti fuori forma e non convocare Osorio.

    Rispondi
  • Enzo Dallai

    Surclassati e irrisi da una forte squadra di serie B. Ma so da’….noi siamo di un’ altra categoria.
    Nessuno oggi ha speso forze per il gioco di squadra.
    Bernabè fenomeno nel non farne una bene oggi.
    Occhio ragas che dietro di noi soffia un vento di rimonte….
    60 anni dopo….la Capolista….cede al Catanzaro.
    Sconfitta senza attenuanti.

    Rispondi
  • complimenti … .cosa dira’ adesso ampollini? la villa e’ pronta o no? 😅

    Rispondi
    • Forse Ampollini non è un genio in architettura e pensa che una villa si costruisca dal tetto 😀

      Rispondi
  • Essere umiliati da una squadretta di serie C con Biasci, Vandeputte e Iammello è ridicolo. Anche quest’anno le neo promosse ci fanno il culo. Altro che parlare di stadio e comitati e conferenze sarebbe stato meglio tenere la concentrazione anche perché Vivarini ti ha preso per il culo e te l’ha anche messo nel gnao. Poi quando qualcuno mi spiegherà Bonny e Benepippa (che in teoria si sono allenati due settimane) che dopo 3 anni fanno ancora partite del genere gliene sarò grato. E come sempre ringraziamo la Reggiana 2 (la 1 ci ha dato due pere). Poi non ho capito la pagliacciata Osorio e Coulibaly. Ah ovviamente un centrale non serviva a gennaio…

    Rispondi
    • Dello stadio abbiamo scritto e parlato noi tra giornalisti e tifosi, magari qialcuno al corporate (anche se servirebbero piu’ fatti e meno blablabla) ma non certo pecchia ed ibgiocatori per cui non troviamo motivazioni senza senso pwr spiegare una sconfitta di campo. Ne’mi pare si fosse parlato di new tardini prima delle precedenti sconfitte

      Rispondi
  • La mossa Valenti è per un allenatore una cazzata talmente grossa che la paragono alla cazzata di Hainault a Cosenza. Per la gioia di Barone (così almeno i suoi pissi pissi diventano una notizia) per me dopo oggi Pecchia può andare anche fuori dai maroni

    Rispondi
  • Quante partite senza prendere gol abbiamo fatto nel girone di ritorno? Abbiamo un enorme problema in difesa

    Rispondi
  • Certo che i commenti oggi arrivano più veloci del solito. Abbiamo giocato male, ma non usiamo il cilicio per espiare, non è così che si può migliorare

    Rispondi
  • Faccio notare però due cose:
    1) abbiamo giocato con una maglia “speciale” celebrativa;
    2) Parma bide da 6 mesi ogni due settimane aggiornava il borsino dell’imbattibilità casalinga
    Aggiungendo a queste due fonti di sfiga Baroni e Valenti in campo dopo un anno che correva come mio zio dopo l’ernia ecco altro elementi che hanno contribuito alla figura di merda. Chiedo e che le maglie celebrative siano bandite per sempre. Ricordo che sono 14 anni che non vinciamo una partita giocata con una maglia celebrativa

    Rispondi
  • Parma oggi squadra ridicola, pecchia scantot…

    Rispondi
  • mi sa che alla fine dovremo ringraziare la reggiana…….. se oggi il venezia non perdeva la vedevo brutta , il como ha un calendario facilissimo e’ il grande favorito ,noi mi sa che iniziamo ad avere il braccino corto sono ragazzi giovani le cazzate del centrale australiano CIRCATI iniziano a pesare ( quanti goal ci ha fatto prendere quest anno con le sue dormite o fuorigioco sbagliati e dovrebbe andare in premier league ma fatemi il piacere ) ..si vedono le prIme crepe meglio che si affidi ai vecchi tipo colack carpentier ansaldi o al francese a centrocampo eccc

    Rispondi
    • Io Circati lo dissi mesi fa che insieme a Benepippa lo spedirei via a calci nel culo se qualcuno lo vuole

      Rispondi
  • Ah che bello…. sono venuto qua solo per leggere i commenti di quelli che a inizio campionato profetizzavano una squadra da metà classifica e invece, non capendo una mazza di calcio, si ritrovano il Parma primo e non sanno come arginare la figura di m…a che hanno fatto.
    Ho criticato aspramente questa Società in passato, ma quando ve ne era motivo, io non pensavo che a questo punto saremmo stati primi, ma sono ben contento di essermi sbagliato.
    Chi ne capisce di calcio e chi ama questa squadra potrebbe solo scrivere:
    1) il calcio è un gioco e ci può state di perdere
    2) che una giornata storta dopo due mesi e passa senza perdere ci può stare
    3) che effettivamente oggi hanno sbagliato tutti allenatore compreso
    4) che è vero che la difesa sta diventando il nostro tallone d’Achille perchè mi sa che sono 10 partite di fila che si prende almeno un gol
    5) che è vero che non siamo più brillanti come qualche mese fa ma i punti son sempre 65 (sessantacinque)
    6) che siamo sempre a +7 dalla terza
    7) che solo un mentalmente instabile poteva pensare che delle restanti 8 partite non ne avremmo persa nemmeno una e che la stessa cosa è capitata, in casa, anche al Venezia che quindi, essendo a -8 da noi potrebbe a ragione chiedere il cambio di allenatore, seguendo la vostra logica

    I latini dicevano “beati monoculi in regione caecorum”, andate su Google a vedere cosa vuol dire.

    Rispondi
  • Una sconfitta in tutto il campionato al Tardini e sembra che siamo i piu’scarsi della B,un po’di equilibrio non guasterebbe,non che oggi Vebezia e Cremo,non a caso dopo la pausa,abbiano fatto le squadre fenomeno.Sono giovani serve stare vicino alla squadra,sempre forza Parma!

    Rispondi
  • Siberianhusky

    Il Parma è sembrato poco concentrato in difesa e inconcludente in attacco.
    E quando si gioca così, di solito non capitano neppure episodi fortunati per riaprire le partite.
    Comunque è inutile drammatizzare questa sconfitta, allenatore e giocatori sapranno velocemente trarne insegnamento, ritrovando la necessaria attenzione ai particolari.
    Non basta avere il controllo del gioco, occorre non distrarsi…

    Rispondi
  • Io mi domando se chi fa certi commenti ha guardato i risultati e la classifica… siamo più in serie A oggi che alla fine del turno precedente. Il City, il PSG, il Real Madrid, il Bayern, il Liverpool, tutte le squadre più forti d’Europa perdono delle partite nei loro rispettivi campionati, e anche noi non possiamo perderne qualcuna (la quarta in campionato e la prima in casa in 31 partite!!!!)?
    La partita più difficile era la nostra contro una squadra di valore che in classifica ha solo 4 punti in meno della corazzata Cremonese. Ovviamente non sono contento della sconfitta, frutto in parte dell’ottima partita fatta dagli avversari (certamente più in condizione dei nostri) ma anche dalla troppa sufficienza e poca cattiveria del Parma avuta nelle situazioni chiave, troppi gol sbagliati che ripeto è il vero problema su cui lavorare altro che la difesa che ha concesso una sola occasione.
    Molto più gravi sono i clamorosi scivoloni di Cremonese (seconda sconfitta di fila, se fosse successo a Parma ci sarebbe stata una ondata di ricoveri) e Venezia, in casa contro due squadre ben più modeste del Catanzaro.
    Non vi entra nella testa che è normale in un campionato di vertice perdere 4-5 partite? Aggiungo, preparatevi perchè da qui alla fine è molto probabile che ne perderemo almeno ancora 1 o anche 2…
    Poi l’anno prossimo voglio vedere quando avremo su per giù, come ogni squadra che deve salvarsi, il 50% circa di partite perse… saremo sempre qui a flagellarci…
    State sereni… sempre e solo forza Parma

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *