martedì, Luglio 23, 2024
NewsParole Crociate

PAROLE CROCIATE di Luca Ampollini / PARMA CALCOLATORE, PAREGGIO BUON RISULTATO

(Luca Ampollini) – La terza partita consecutiva senza subire reti conferma quanto il Parma, a 4 partite dalla fine, sia divenuto legittimamente più “calcolatore” rispetto al passato, un pareggio a Palermo, a 360 minuti dalla fine, è un risultato positivo. Uno 0-0 ottenuto mostrando grande attenzione a non subire reti, senza disdegnare sortite e improvvise accelerazioni in avanti, ma senza mai sbilanciare la squadra. Contro ì rosanero di Mignani si è visto questo atteggiamento, soprattutto nel primo tempo con un Parma organizzato, con un palleggio di qualità ma poco incisivo. La scelta di Pecchia di affidarsi a Mihaila prima punta, per attaccare la strutturata ma poco veloce difesa di casa non paga, soprattutto per il poco riferimento che il rumeno da’ davanti. Nella ripresa, la scelta di sacrificare Cyprien per affidarsi a Charpentier, appare decisamente più congeniale: il 4-2-4, estremamente propositivo, non toglie però equilibrio: arrivano ghiotte opportunità col numero 9, innescato da un dolcissimo assist di Man, che a sua volta, quando si accende, crea gli abituali problemi ai difensori avversari, ma l’atteggiamento “calcolatore” dei crociati è sempre presente e fa capire che tutto sommato un pareggio non è male e perciò, sebbene lo schieramento sia decisamente a trazione anteriore, la squadra tende a non scoprirsi mai troppo. L’uscita per problemi fisici di Man decreta di fatto la fine delle opportunità davanti e anche Charpentier, molto attivo nella prima parte del 2’ tempo, si spegne a poco a poco. Sohm conferma di essere in un momento decisamente negativo, Bernabè non brilla e Benedyczak, poco ficcante davanti, è comunque l’abituale lottatore. Ma la terza partita consecutiva senza subire reti ( basta con sto clean sheet, utilizziamo la lingua italiana) esalta la prova dei dei 4 difensori, tutti estremamente positivi, con una nota di merito particolare per Chichizola, strepitoso su Mancuso il primo tempo e sempre molto sicuro. Non è arrivato il gol per i crociati e questa è una notizia, ma fare qualche calcolo, a questo punto della stagione, è assolutamente comprensibile, un altro passo verso la serie A è stato fatto. Luca Ampollini

Luca Ampollini

Luca Ampollini, classe 1973, giornalista pubblicista dal 2005, ha cominciato a Radio Onda Emilia nel 1998, prima con il commento delle azioni più importanti delle partite di campionato sulle radiocronache di Gianluigi Calestani, poi con la conduzione della trasmissione post partita “Diretta Stadio”. Passa successivamente alla Tv, su Teleducato, commentando il posticipo della domenica sera di serie A a Calcio e Calcio, condotto da Fulvio Collovati. Passa, quindi, alla neonata Teleducato Piacenza come telecronista delle partite del Fiorenzuola in serie C2 e nel 2000-01 commenta, sempre per Teleducato Piacenza, le partite del Piacenza Primavera. L’anno successivo torna a Parma e diventa il telecronista del Parma calcio fino al 2008. Partecipa a Calcio e Calcio, prima come opinionista poi come conduttore in 3 edizioni dal 2005 al 2008. Nella stagione 2004-05 conduce Calcio e Calcio Speciale Coppe e i collegamenti esterni nell’edizione di Calcio e Calcio condotto da Fulvio Collovati. Dal 2005 al 2008, è responsabile della redazione sportiva di Teleducato e, oltre a Calcio e Calcio, conduce Calcio d’Estate prima di passare a Tv Parma dove partecipa come opinionista a Pronto chi Parma e come conduttore, con Carlo Chiesa, delle due trasmissioni “A tutta A“ e “A tutta B”. Dopo alcuni anni in cui collabora come opinionista fisso anche a "Bar Sport" torna a Teleducato dove partecipa come opinion leader a Calcio e Calcio fino al 2018. Con la fusione delle due televisioni continua la sua collaborazione, tuttora in corso, con 12 TV Parma e con Calcio e Calcio. Oltre alle centinaia di telecronache e conduzioni ha collaborato, commentando alcune partite del Parma con le emittenti radiofoniche Radio Bruno (Coppe Europee) e Lattemiele (Campionato). E’ lo speaker ufficiale del Parma calcio allo Stadio Tardini dal 2015

10 pensieri riguardo “PAROLE CROCIATE di Luca Ampollini / PARMA CALCOLATORE, PAREGGIO BUON RISULTATO

  • Man e Bernabé hanno smesso di dare il loro apporto da diverse settimane, comunque un punto importante con una partita in meno, però dobbiamo sperare in qualche passo falso di Como e Venezia, altrimenti col fiato sul collo, psicologicamente siamo deboli. Se non facciamo 6 punti con Lecco e Bari, diventa difficile.
    Comunque sempre Forza Parma

  • Sohm va sbolognato immediatamente al
    primo coglione che lo volesse. Impresentabile. Qualcuno poi spiegherà l’involuzione di un presunto campione come Bernabè da tre mesi impalpabile. Benepippa non mi va nemmeno di commentarlo stesso discorso di Sohm. Se mai qualcuno lo volesse. Mihaila con le punizioni in fallo laterale era lucido?

  • Penso che se andremo in serieA
    Questa squadra andrà rinforzata massicciamente in tutti i reparti,non credo che con un paio di innesti saremo già competitivi.

    • Lo penso anch’io

    • Prima vai in A, no? Inutile spalmare ansia a tifosi già ansiogeni di loro

  • nicolò gazzi

    Concordo,un ottimo punto al Barbera Contro una squadra che lasciando perdere la classifica attuale,è probabilmente una delle 3 meglio organizzate

  • Punto che ci sta e giustamente siamo diventati calcolatori, puntiamo al sodo a poco dal traguardo promozione.

  • pecchia for ever salvaci tu...

    Chi vuole divertirsi vada al cinema od a teatro noi tifosi vogliamo la promozione.

    Pecchia è un mega ammiraglio che pur non comandando l’invincibile armada (peraltro asfaltata da Lord Nelson ma non ne vedo all’orizzonte di simile caratura calcistica) è pur sempre capacissimo di giungere alla vittoria finale con buona pace di critici e rosiconi che pretendono gioco spumeggiante e calcio champagne: giunti alla alla volata finale …ad un passo dal traguardo fare punti e pedalare, tutto il resto è noia.

    Forza Parma

  • man il nervoso

    Man mi sembra assai nervoso manda a quel paese i compagni in modo plateale ! con atteggiamenti
    da prima donna che prima non aveva ( non e’ mai stato simpatico ma almeno non parlava ) .Con lo spezia si vede disutere con partipilo perche’ non gi aveva fatto un passaggio nei tempi giusti , anche nel post partita mentre festeggiano a partipio che cercava di dare spiegazioni anziche’ lasciar perdere polemizza idem ieri con platelae gesto al centro area rivolto a un compagno che non lo ha servito ………..tutti gesti non da uomo squadra ma da uomo che pensa ad accasarsi altrove la prossima stagione meditate gente meditate

  • Io evito discussione e altro è un momento calo mentale dovuto al profumo di serie A comunque nn credo Ke dopo un anno primi in classifica ora vadano a buttare tutto e x il prossimo anno si va stravolta x la massima serio io acquisterei un un 6/7 giocatori di livello x mantenere la serie A

I commenti sono chiusi.