lunedì, Luglio 22, 2024
NewsParole Crociate

PAROLE CROCIATE di Luca Ampollini / PARMA CONCRETO E MATURO, SI PUO’ COMINCIARE A SOGNARE

(Luca Ampollini) – In città c’era paura per la partita con lo Spezia, un timore irrazionale, ma comprensibile legato ad un traguardo ormai prossimo, ma ancora non raggiunto. Ebbene: la preoccupazione che serpeggiava alla vigilia, è stata spazzata da una prestazione, non scintillante, ma concreta, di cuore, di una squadra che ha saputo far suo un match, non con lo stile “Globetrotters” da centrocampo in su come sovente accaduto in questo campionato, ma con maturità e pazienza.

Mancava lo squalificato Bernabè e Pecchia lo ha sostituito con Camara, spostato, però, sull’esterno a sinistra con Mihaila in posizione centrale ad attaccare lo spazio in coppia con Bonny. Una sorta di 4-2-3-1 mascherato col rumeno spesso sulla linea del terminale offensivo francese.

E’ un Parma che rischia poco, solo Kouda sorprende in una circostanza la linea difensiva gialloblù, mal posizionata, ma Chichizola è strepitoso ad ipnotizzare l’attaccante spezzino; per il resto i Crociati spingono, non con un ritmo forsennato, ma cercando di tanto in tanto di bucare la difesa ospite con iniziative personali, vedi l’azione di Man conclusasi con l’assist per Bonny, o la fantastica rete dello stesso francese annullata per un fallo dello stesso attaccante.

Il cambio di ruolo tra Camara e Mihaila al 25’, il rumeno spostato a sinistra e l’ivoriano ad agire come trequartista sul centro destra, regala più soluzioni e maggiore imprevedibilità in avanti. Ed è un Parma che sfrutta, finalmente, le palle inattive e la rete da calcio d’angolo di Hernani conferma la maturità di una squadra che oggi ha saputo sopperire alle difficoltà nelle poche accelerazioni dinanzi all’area avversaria.

Lo Spezia ha dimostrato qualità: Nagy ed Esposito fanno “girare” bene una squadra, però, troppo inconcludente davanti. Il 3-4-2-1 di D’Angelo in fase difensiva si trasforma in un 3-3-4 nella costruzione, ma che risulta ben disinnescato da una difesa Crociata sicura e autoritaria.

Nonostante il caldo, nel secondo tempo il Parma sale di tono e gestisce bene il match: la rete di Charpentier, arrivata su un erroraccio di Zoet, conferma la qualità di un centravanti, bocciato troppo prematuramente dai più l’anno scorso e rivelatosi, invece, spesso determinante e incisivo quest’anno, potendo giocare senza l’assillo di continui infortuni.

La direzione arbitrale è stata, come troppo spesso accaduto quest’anno, incerta e non priva di ombre: la mancanza di un qualsiasi provvedimento ai danni di Kouda, autore di un fallaccio su Osorio, grida vendetta, soprattutto per il cartellino, viceversa, sventolato a Bonny dopo il gol annullato.

Ma pensiamo alla vittoria, la 20^ in 33 partite: un record, alle 5 partite che mancano e finalmente a cominciare a sognare un obiettivo sempre più concreto e tangibile. Luca Ampollini

Luca Ampollini

Luca Ampollini, classe 1973, giornalista pubblicista dal 2005, ha cominciato a Radio Onda Emilia nel 1998, prima con il commento delle azioni più importanti delle partite di campionato sulle radiocronache di Gianluigi Calestani, poi con la conduzione della trasmissione post partita “Diretta Stadio”. Passa successivamente alla Tv, su Teleducato, commentando il posticipo della domenica sera di serie A a Calcio e Calcio, condotto da Fulvio Collovati. Passa, quindi, alla neonata Teleducato Piacenza come telecronista delle partite del Fiorenzuola in serie C2 e nel 2000-01 commenta, sempre per Teleducato Piacenza, le partite del Piacenza Primavera. L’anno successivo torna a Parma e diventa il telecronista del Parma calcio fino al 2008. Partecipa a Calcio e Calcio, prima come opinionista poi come conduttore in 3 edizioni dal 2005 al 2008. Nella stagione 2004-05 conduce Calcio e Calcio Speciale Coppe e i collegamenti esterni nell’edizione di Calcio e Calcio condotto da Fulvio Collovati. Dal 2005 al 2008, è responsabile della redazione sportiva di Teleducato e, oltre a Calcio e Calcio, conduce Calcio d’Estate prima di passare a Tv Parma dove partecipa come opinionista a Pronto chi Parma e come conduttore, con Carlo Chiesa, delle due trasmissioni “A tutta A“ e “A tutta B”. Dopo alcuni anni in cui collabora come opinionista fisso anche a "Bar Sport" torna a Teleducato dove partecipa come opinion leader a Calcio e Calcio fino al 2018. Con la fusione delle due televisioni continua la sua collaborazione, tuttora in corso, con 12 TV Parma e con Calcio e Calcio. Oltre alle centinaia di telecronache e conduzioni ha collaborato, commentando alcune partite del Parma con le emittenti radiofoniche Radio Bruno (Coppe Europee) e Lattemiele (Campionato). E’ lo speaker ufficiale del Parma calcio allo Stadio Tardini dal 2015

9 pensieri riguardo “PAROLE CROCIATE di Luca Ampollini / PARMA CONCRETO E MATURO, SI PUO’ COMINCIARE A SOGNARE

  • Strano il Bari ha perso anche oggi…

    • Il bari l’è balord

  • Dai, che forse manca finalmente poco. Non ne posso più di questa serie del menga!

  • Complimenti anche a quel pelatone coglione di Bianco. Buona serie D per il proseguo della carriera

    • Si e complimenti al duo Coda Vasquez e allo squadrone di Cremona che ha mantenuto i giocatori dell’anno scorso, ha comprato tutto il comprabile, a gennaio ha preso anche Johnsen e Falletti, pensando di vincere il campionato a mani basse e adesso è sulle ginocchia…. chissà se vincerà i Pleiof……
      Della serie che bello l’imponderabilità del calcio…..

      • Amico mio se sei obiettivo ricorda quello che dico da sempre. Che per fortuna nostra la Cremerdese aveva inspiegabilmente un allenatore del c…o. E per fortuna nostra aveva preso quel fallito di Stroppa (0 punti dopo 8 partite col super Monza) e non Inzaghi.

  • più che sognare, è meglio che continui a segnare

  • Luca Battaglia

    la Cremonese ha comprato tanto per comprare: gioca 3 5 2 e ha preso un esterno d’attacco e ha 2 giocatori come Vasquez e falletti che in quel sistema di gioco non sai dove metterli, Vasquez mezz’ala o seconda punta, adatta Zanimacchia esterno tutta fascia, Coda ormai parte sempre dalla panca, forse c’è qualcosa che non torna…. poi la verità è che sono cotti come il riso, noi nn stiamo meglio ma i punti li abbiamo fatti quando c’erano da farli…..
    problemi loro per i playoff
    saluti a tutti

  • S’rangiarà la Cremonese, o no? Questo sito è dedicato al Parma, nel bene e nel male.

I commenti sono chiusi.