domenica, Maggio 26, 2024
Femminili Parma CalcioNews

SERIE B FEMMINILE, 9^ RITORNO: BOLOGNA-PARMA 1-3

Granarolo dell’Emilia (BO), 14 aprile 2024 – 9^ Giornata di Ritorno del Campionato Nazionale di Serie B Femminile, domenica 14 aprile 2024, al campo sportivo “Luciano Bonarelli” di Granarolo dell’Emilia (BO), Bologna-Parma termina 1-3.

Le Crociate (55) scendono in campo con l’imperativo di vincere, conoscendo già i risultati maturati nelle gare del pomeriggio, con tutte e tre le prime in classifica che han vinto i propri impegni: la capolista Lazio (65) 0-3 a casa del Chievo Verona, la Ternana (60) 2-3 fuori a casa a Brescia, e Cesena (58) 0-6 esterno al Ravenna, condannato aritmeticamente, alla Serie C.

Partono forte le ducali: al 1′ Odette Kelly Gago, rientrante dalla squalifica, ci prova di testa, con palla fuori, senza impensierire il portiere Nicole Lauria. Al 2′ Laura Peruzzo, al rientro da titolare dopo lunga assenza, propone un traversone dalla sinistra per Gaia DiStefano (doppietta per lei all’andata nella gara vinta 3-1 dalle Crociate) che non inquadra lo specchio. Al 5′ però, su servizio di Caterina Ferin – brava a sfuggire a Sara Gradisek e a servirle il pallone giusto – Gaia DiStefano la sblocca, segnando il proprio sesto sigillo in campionato (la metà fatte alle felsinee, castigate anche in Coppa Italia su questo stesso terreno).

All’11’ conclusione di Francesca Barbaresi su calcio di punizione che non impensierisce Alessia Capelletti. Poco dopo l’arbitro Sig. Maksym Frasynyak della Sezione A.I.A. di Gallarate perdona Chiara Ripamonti che stende Odette Kelly Gago pericolosa in ripartenza, risparmiandole il cartellino giallo.

Al 15′, sugli sviluppi di un corner dalla destra, respinto da Alessia Capelletti, è imprecisa col  mancino Gaia Farina che non riesce a superare l’estremo difensore ducale. Il Bologna ora fa pressione: al 17′ ci prova dalla distanza con un tiro potente Nicole Da Canal, ma di petto respinge Carlotta Masu. Al 18′ viene atterrata in area di rigore Martina Gelmetti da Caterina Ambrosi: ed è calcio di rigore, Alessia Capelletti non solo intuisce, tuffandosi sulla propria destra, ma tocca anche il pallone, non tanto, però, da riuscire a deviare la conclusione dal dischetto di Zala Kustrin (a rete anche all’andata su penalty) che fa centro (il decimo, proprio come la procacciatrice Gelmetti) per l’1-1.

Il Parma non ci sta e subito riparte: al 20′ una chiusura di Sara Gradisek salva su Odette Kelly Gago che avrebbe dovuto solo appoggiare in porta. Ma al 22′ è Capitan Caterina Ambrosi a riportare subito avanti il Parma, imperioso colpo di testa sugli sviluppi di un precisissimo calcio d’angolo battuto da Vivien Beil (1-2), rimediando, così, al precedente fallo costato il pareggio delle padrone di casa su calcio di rigore. Per il difensore-bomber si stratta del settimo sigillo in campionato.

Al 26′ un sinistro di Francesca Barbaresi è debole e centrale: Alessia Capelletti para senza difficoltà. Al 33′ il portiere Crociato neutralizza un lob di Martina Gelmetti che aveva battuto in velocità palla dopo aver intercettato un pallone servito in disimpegno da Laura Peruzzo a Capitan Caterina Ambrosi. Al 35′ una punizione di Vivien Beil va sul fondo, poco alto sulla traversa.

Al 43′ Valentina Colombo si gira benissimo e tira al volo di sinistro centrando l’incrocio dei pali alla destra di Alessia Capelletti; poco dopo, succede lo stesso dalla porta opposta, sull’altrettanto spettacolare tentativo di Kelly Odette Gago; al 46′ ci prova Gaia DiStefano, la sua conclusione è forte, ma non precisa, e finisce fuori. Al 47′ secondo tentativo dalla distanza di Valentina Colombo, ma stavolta ha troppa fretta e non va. Finiscono, così, i due minuti di recupero: le squadre tornano negli spogliatoi per l’intervallo sul parziale 1-2.

Ad inizio ripresa, Kelly Odette Gago (2′ st) si invola sulla sinistra, ma con la palla sul piede debole, ossia il destro, non si decide a concludere venendo a collisione con una difendente, anche se il contatto è ritenuto regolare dall’arbitro Sig. Maksym Frasynyak che non accorda la seconda massima punizione di giornata appannaggio del Parma.

Al 6′ st ancora Gaia DiStefano, ben servita a centro area da Vivien Beil, con un bel tocco di destro, una sorta di rigore in movimento, allunga sull’1-3 (quinto gol in tre partite col Bologna, per l’attaccante che centra, come all’andata la doppietta personale).

Al 18′ st prime sostituzioni della gara, nelle file del Bologna esce l’infortunata Zala Kustrin rilevata da Romina Pinna e Gaia Farina, al suo posto Michelle Marilyn Antolini. Al 22′ st triplo cambio di Mister Salvatore Colantuono fuori Laura Peruzzo e dentro Antoniette Williams, Vivien Beil per Ludovica Silvioni e Gaia DiStefano per Greta Di Luzio.

Al 23′ st il primo cartellino giallo è per Caterina Ambrosi, rea di aver fermato irregolarmente Martina Gelmetti in fuga. Alla mezzora nuovo cambio nel Bologna: esce Francesca Barbaresi per Benedetta De Biase). Al 31′ st un tocco di Caterina Ferin va altro sulla traversa. Al 33′ st squillo di Benedetta De Biase che va al tiro, ma Alessia Capelletti chiude bene in corner. Al 34′ è ammonita anche Sara Gradisek. Al 38′ st tentativo in area di Greta Di Luzio, con la difesa di casa che svelle.

Al 40′ st doppia sostituzione nel Bologna: esce Nicole Da Canal rilevata dalla ex Crociata Matilde Fuganti e Greta Lucia Raggi, al suo posto Beatrice Sciarrone. Un minuto (41′ st) dopo nel Parma, cambio di consonante, lascia Caterina Ferin per Laura Perin. Al 43′ st tocco morbido di Greta Di Luzio con palla che sfiora il primo palo. Al 44′ st ultimo cambio nel Parma: esce Elena Nichele al suo posto Melissa Nozzi. Nel primo dei 5′ di recupero, Kelly Odette Gago conclude direttamente sul portiere Nicole Lauria, brava a chiuderle lo specchio. Non succede altro e così il Parma, battendo il Bologna 1-3, può centrare la settima vittoria consecutiva, salendo a quota 58 in classifica, ex aequo col Cesena, a due sole lunghezze di distanza dal secondo posto (con vista spareggio per la A), occupato dalla Ternana (60).

BOLOGNA-PARMA 1-3 (9^ Giornata di ritorno Serie B Femminile)
Marcatrici: 5′ e 6′ st DiStefano, 19′ Kustrin (rig.), 22′ Ambrosi

BOLOGNA – 1. Nicole Lauria; 5. Nicole Da Canal (40′ st 24. Matilde Fuganti), 7. Francesca Barbaresi (30′ st 16. Benedetta De Biase), 9. Valentina Colombo, 11. Martina Gelmetti (V. Cap.), 13. Sara Gradisek, 15. Chiara Ripamonti (Cap.), 18. Zala Kustrin (18′ st 17. Romina Pinna), 21. Gaia Farina (18′ st 10. Michelle Marilyn Antolini), 26. Greta Lucia Raggi (40′ st 3. Beatrice Sciarrone), 29. Alice Rossi. Allenatore: Simone Bragantini
A disposizione: 12. Lucia Sassi; 19. Giulia Arcamone, 20. Monica Spallanzani, 22. Sara Zanetti

PARMA – 1. Alessia Capelletti; 5. Laura Peruzzo (22′ st 7. Antoniette Williams), 6. Carlotta Masu, 9. Odette Kelly Gago, 16. Federica Rizza (V. Cap.), 19. Elena Nichele (44′ st 14. Melissa Nozzi), 22. Vivien Beil (22′ st  18. Ludovica Silvioni), 25. Caterina Ambrosi (Cap.), 27. Gaia DiStefano (22′ st 91. Greta Di Luzio), 31. Caterina Ferin (41′ st 17. Laura Perin), 46. Veronica Benedetti. Allenatore: Salvatore Colantuono
A disposizione: 12. Gloria Ciccioli; 8. Azzurra Corazzi, 26. Mariah Elyson Gueguen, 29. Szandra Ploner

Arbitro: Sig. Maksym Frasynyak della Sezione A.I.A. di Gallarate

Assistenti: Sig. Nicolas Prestini di Pavia e Sig. Domenico Damato di Milano

Ammonite: Ambrosi, Gradisek

Recupero: 2’+5′

LE INTERVISTE POST GARA

da Be.pi Tv

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

2 pensieri riguardo “SERIE B FEMMINILE, 9^ RITORNO: BOLOGNA-PARMA 1-3

  • Complimenti alla femminile che ha concrete possibilità di ritornare in A insieme alla maschile… sarebbe un anno trionfale!!

  • Complimenti ragazze!

I commenti sono chiusi.