domenica, Giugno 16, 2024
News

HACKERATO IL PROFILO FACEBOOK DELLA LEGA B PER OFFENDERE PARMA

(Gmajo) – Nel titolo, per ragioni di sintesi e di immediata comprensione, ho utilizzato il verbo “hackerare”, in realtà non c’è nulla di particolarmente scientifico o sofisticato nella semplice operazione che un buontempone, di sospetta origine reggiana, ha portato a termine stamani ai danni del profilo Facebook della Lega B, su cui appariva la scritta, con qualche emoticon, “Parma è una merda”.

Ovviamente non era impazzito, né si era reggianizzato, il responsabile comunicazione della confindustria della cadetteria, Alberto Monguidi, il quale ci ha spiegato come sia stato possibile che la frase offensiva campeggiasse sul social ufficiale dell’organismo.

“Hai presente Wikipedia, dove ogni utente può dare il suo contributo? Lo stesso avviene anche per Facebook, dove è possibile suggerire una traduzione…”. In sostanza FB accetta i consigli degli utenti e in questo caso, uno spiritosone, ha consigliato la traduzione “Parma è una merda”, al “Parma is back” proposto dalla Lega B.

Si tratta di un baco del sistema di Facebook, che pubblica immediatamente le traduzioni proposte, salvo verifiche successive, ma intanto il danno è fatto…

Quindi, cliccando sul “visualizza traduzione” per qualche tempo, stamani, appariva appunto la frase di cui sopra, immediatamente divenuta virale. Una funzionalità, dunque, quella di Facebook da rivedere, perché, come dovrebbero ben sapere loro che sono specialisti della materia, bastano pochi secondi per fare il giro del mondo.

E così alla Lega B non è rimasto altro che togliere il post, eliminando alla radice, la traduzione offensiva… Gabriele Majo

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

2 pensieri riguardo “HACKERATO IL PROFILO FACEBOOK DELLA LEGA B PER OFFENDERE PARMA

  • Motivo in più per distruggere questi complessati dei reggiani durante il derby.

  • Krause facci un regalo. Fai il temporaneo alle fiere e casa giù quel baraccone li dell’UPI. Che il Cibus, il mercanteinfiera e la fiera dei camper (con connesso aumento esponenziale di furti nella settimana) e quelle tre pajasate li le vadano a fare pure a Piasensa o Milano o Sorbolo e levaci sta rottura di balle di tangenziali intasate e gente col vestito, cravatta e badge al collo che intasano bar, cessi e ristoranti. Così fai anche un piacere a Pizzarotti e gli sganci altri borri per la sua area li a fianco dopo quelli che gli hai già sganciato quando ti ha mollato li il baraccone del Parma post coviddi. Più stadio e meno fiere

I commenti sono chiusi.