CARMINA PARMA, di Luca Savarese / TOMBOLA DELL’ARCIERE AL TOMBOLATO

13 Nov 2017, 00:00 24 Commenti di

Luca Savarese(Luca Savarese) – Continua il dolce effetto del Tombolato di Cittadella. La Città dell’ A, come fu ribattezzata il 16 maggio 2009, a serie A riottenuta dalla truppa Guidolin, porta bene ai colori gialloblù crociati. Senza fare paragoni tra quel Parma e questo, il minimo comune denominatore, sulla ruota veneta, nella cittadina delle quattro porte, è la vittoria. Quella voleva dire promozione, questa candida il Parma nel novero di squadre che la promozione, possono giocarsela fino all’ultimo, sia direttamente e sia attraverso il play off. Quarta vittoria lontano dal Tardini: Novara, Venezia, Foggia, Cittadella. La formazione di D’Aversa sta diventando amica delle trasferte. Il successo odierno però, in un certo senso, vale doppio. Non era facile, dopo il k.o. del Benito Stirpe di Frosinone, nel secondo impegno esterno consecutivo e rimettersi in carreggiata. Se il Parma di un mesetto fa avesse perso a Frosinone, poi magari la ferita si sarebbe aperta anche col Cittadella. Il Parma di oggi invece dopo un passo falso, su un campo ostico e contro una corazzata, trova le energie caratteriali e fisiche per rialzarsi subito, come un pugile che subita una sconfitta, sul nuovo ring va ad assestare un colpo, ne prende uno e via a mettere al tappeto l’avversario con un gancio definitivo. In B risulta determinante chi sa trasformare una sconfitta in un nuovo inizio, poi certo i grossi calibri, rendono tutto più agevole. Doveva essere la partita delle 312 presenze di Lucarelli con la maglia del Parma, telecamere puntate sul 6 che contro l’Ascoli nel prossimo impegno al Tardini riceverà il grazie ed il calore del pubblico per questo suo nuovo record, invece alla fine spunta il 9 sulla ruota di Cittadella: Calaiò decide, come fanno quelli che fiutano che potrebbe essere il pomeriggio buono e giocano nelle fiere alla tombola, di prendersi la sua cartella e stare lì a vedere da che parte tirano i numeri nel paniere veneto. Calaiò è quello che non hanno i padroni di casa: un bomber vero. Al minuto 42 del primo tempo, ecco la prima combinazione vincente. La creano il 19, Insigne ed il 9, l’arciere. Assist e sinistro, la cartella di Alfonso non aveva il 9 ed il 19, gol. Qui il puntero palermitano fiuta che si, il Parma può potarsi a casa la posta piena e lui la tombola del Tombolato. Il Cittadella però è squadra scafata, sa come vanno queste tombole nel proprio cortile, sa che magari spunta qualche numero che ti riporta in vita. Iori, EMANUELE CALAIO CITTADELLA PARMAdal dischetto, ha i numeri giusti per riaprire il gioco. Anche il destino vuole partecipare a questa bisca. Come? Con l’espulsione di Davide Adorni, nato a Parma il 9 agosto del 1992. E sul tramonto del secondo tempo, come era accaduto sul finir del primo, ecco il numero del gol sulla cartella dell’arciere. Passaggio di Barillà, tocco picaresco e dybaliano. Cittadella casa dolce casa. Questa tombola del Tombolato, nessun prosciutto e scatole di sottaceti ma tre punti e 97 gol in B in carriera, ha un nome ed un cognome: Emanuele Calaiò. L’alta classifica è avvisata: questo Parma ha i numeri giusti per partecipare a qualsiasi lotteria. Luca Savarese

Carmina Parma, In Evidenza, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

24 Commenti a “CARMINA PARMA, di Luca Savarese / TOMBOLA DELL’ARCIERE AL TOMBOLATO”

  1. albano says:

    vittoria importante per classifica, convinzioni e per la doppietta della ns instancabile punta.
    per il giro di boa guardando la classifica ci mancano da affrontare 2 della parte destra e 5 di quella sinistra quindi non male. tenendo ben presente che in questo campionato la prima può anche perdere con l’ ultima, comunque ritengo che si stia occupando una posizione buona considerando sia le ambizioni che i problemi ben noti incontrati.
    quando si vince l’ allenatore ha sempre ragione pertanto questa settimana D’ Aversa voto 7.
    migliore fra tutti Calaiò indiscutibilmente.

  2. albano says:

    è mattina…2 della parte sinistra e 5 dx…

  3. Douglas says:

    Complimenti para este poetico artículo
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  4. Reizer84 says:

    caro luca ma che partita hai visto? passaggio di Barillà? ma se è stato Di Gaudio a fare l’assist dopo che Insigne ha allargato il gioco…. mi sa che hai preso una bella gatta.

  5. CiFra says:

    Bella vittoria! A differenza che contro la Salernitana, la squadra ha reagito ed è riuscita a portare a casa i 3 punti meritati: sarebbe stata una beffa pareggiarla con quel rigore (l’arbitro mi è piaciuto perché non ha fischiato ad ogni piccolo contatto fisico, poi, invece, dà un rigore di quel genere….mah!!!). Insigne migliore in campo perché ha lottato, corso, tornato in difesa a dare protezione, pressato, fatto assist….se solo fosse più lucido sotto porta!!! Non è pensabile di non concedere nulla all’avversario, però, la si doveva chiudere molto prima: questo è l’ulteriore passo in avanti che ci si aspetta: non si può più rischiare di lasciare altri punti per strada! Il calendario è abbastanza favorevole e anche dalle prime giornate del girone di ritorno ci si aspetta un miglioramento in termini di punti: questa squadra può ancora migliorare e crescere in autostima, consapevolezza e gioco! La strada è quella giusta!

    P.S. male Mazzocchi, saprà riscattarsi alla prossima! Certo, se avessimo pareggiato, staremmo qui a schiumare di rabbia, ma va bene così!!! Con l’Ascoli è obbligatorio vincere!!

    FORZA PARMA

  6. Nobiltà Crociata says:

    Alla facciaccia di quelli ke dicono ke è un pensionato e NON

    Riesce tenere due tempi !!!! può essere ma uno come Calaiò

    Cioè il pu bo del Pàrma NON si discute anzi si applaude tutti

    In piedi perkè giganteggia in campo e si fa rispettare da bo

    Potrebbe giocare stasera in Nazionale….etor ke Eder e Zaza

    Grazie lomo x la doppietta e continua pure nell’ ignoranza

    Forsa Pàrma !!!!

    • jdm says:

      calma e gesso,giocasse cosi’ una partita su 4 non una su 14 ,adesso ne ha altre tre di bonus dove puo’ anche non segnare.

      per il resto solito discorso che per mezzora spariamo letteralmente dal campo senza magari averla chiusa prima .

      gennaio si avvicina facciamo il firmone per essere li a un tiro di schioppo dalle prime

      • Nobiltà Crociata says:

        Esagerè 1 una su 14 dai là….etor ke bondansa

        Di tutto il resto sono gaiamente in linea con il

        Tuo spartito soprattutto x il firmone nel rimanere

        Nelle zone alte della B prima dell’ assurda sosta

      • PRINCESS says:

        Poche settimane fa scrivevi che avresti fatto una firma per una tranquilla salvezza.
        Ma ti rendi conto che non ne indovini una e devi sempre rincorrere gli eventi?!
        Ah già ma tu sei un tifoso storico……

        • jdm says:

          tifoso storico sara’ tuo fratello,per il resto

          confermo la firma per una tranquiilla salvezza ,una non esclude l’altra direi

  7. Domenico says:

    Ma i cinesi quando arrivano? A Natale coi panettoni?

  8. Luca says:

    Vittoria da grande squadra. Un mese fa non avremmo mai vinto una partita del genere.

  9. pietro.p says:

    Dai calaio vamos, tieni duro fino a gennaio, anca se al me pera un ragazen. sabato continuita. dai che ariva anca al presiden, cosi si chiude il cerchio ihihihihihhhh…. dai che andema. FORZA CROCIATI .

  10. pencroff says:

    eh no, no. una non vale l’altra. Salvezza o “a ridosso” dei primi son diametralmente opposte. Da Te si pretende di più. o lì o là. Mo che sciop ghet veh,col col turas o un FAL col calcio ripiegabile?

  11. jdm says:

    spetta che ti faccio uno schizzo alla lavagna per spiegartelo,col FAL della beretta avro’ fatto un centinaio di servizi armati nell’ esercito cambia fucile che adesso e’ roba da antiquariato

  12. pencroff says:

    lo so, M4 caro, citavo il FAL per Te….

  13. pencroff says:

    La potenza è però diversa, il FAL lo era molto di più, ad esempio si sta tornando ancora sulla MG che tira di più della Minimi.
    (scusino la digressione, tanto dovevo al prof.)

    • jdm says:

      e un altro centinaio con il garand ,allievo

      ho tenuto piu’ io lo schioppo in spalla del che Guevara e secondo me ci davano le pallottole farlocche con le ogive che cadevano ,l’unica era mettere la baionetta nel caso remoto che…

  14. Nobiltà Crociata says:

    E adesa andema al poligano ragass cle ora….tutti in armeria

    Passooo-scadenzaaa-burbettahahahah

  15. Pencroff says:

    Ma in do et fai al soldè veh Jdm, in via Torelli?
    Al ga ragiò Nobiltè, lasemà lì coi sciop che an ghi’interesa un cas a nisó, Als lancia lù, mo miga dala porta, in t’la masa diretament (scusate, da ragazzo facevo le vacanze sopra Langhirano, miga a Forte dei Marmi). Comunque incò a so incasè col calcio e stop

  16. jdm says:

    magari in via torelli ,c’era un deposito con 4 -5 imboscati che non facevano un cazzo

  17. Nobiltà Crociata says:

    In Via Padre Onorio alora etor ke imboskè ragass

    Vuoi mettere poi qualke partitella di tennis

Commenta o rispondi (ricorda il numero di verifica)

http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_scratch.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_smile.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_whistle3.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_sad.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif