D’AVERSA: “NON SO QUANTI GIOCHINO CON 7/11 DELLA PROMOZIONE DALLA B…” (VIDEO CONFERENZA)

14 Apr 2019, 18:30 33 Commenti di

roberto d'aversa dopo sassuolo parma 14 04 2019(www.parmacalcio1913.com) – Al termine di Sassuolo-Parma, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del “Mapei Stadium”.

Ecco le sue parole:

“Questo è un punto importante per la classifica e per il morale. Il Sassuolo ha fatto meglio di noi sul piano della trama di gioco, ma abbiamo sbagliato un rigore che ci fa recriminare, se consideriamo i due cambi forzati i ragazzi hanno interpretato bene la gara nel migliore dei modi, soffrendo, hanno dato tutto“.

“Durante la settimana si è lavorato per dare continuità rispetto alla gara con il Torino anche per quanto riguarda il sistema di gioco, ovvero il 3-5-2, poi però abbiamo perso Sierralta e ho preferito adattare Kucka al nostro solito sistema di gioco, avendo anche un solo difensore centrale a disposizione come Bastoni difficilmente avremmo potuto dare continuità. Nei primi 20 minuti ha fatto meglio il Sassuolo, noi abbiamo avuto l’occasione del rigore; nel secondo tempo sia noi che loro abbiamo avuto delle occasioni: il risultato è giusto, nella trama di gioco hanno fatto meglio loro ma nella situazione nella quale eravamo non potevamo chiedere di più”.

“Quante squadre giocano con 10 italiani in campo? Non so quanti giochino con 7/11 di quelli che sono saliti dalla Serie B alla Serie A, questo dimostra che a volte si dà tutto per scontato ma quello che stanno facendo questi ragazzi va messo in evidenza, non è semplice, siamo una neopromossa: bisogna essere bravi a raggiungere il nostro obiettivo nonostante le insidie che nasconde la Serie A”.

“Nel complesso tutti hanno fatto una buona gara, avevo chiesto una partita di compattezza e di restare ordinati per poi sfruttare circostanze che gli avversari avrebbero potuto concedere. La pecca è sul rigore sbagliato ma anche dopo Ceravolo ha fatto una grande gara, non era semplice mentalmente. Abbiamo creato alcune occasioni così come hanno fatto loro e sulle quali è stato bravo Sepe. Tutta la squadra merita elogi, ci stiamo ricompattando nelle difficoltà, non subiamo gol da due gare, continuiamo a lavorare per il nostro obiettivo. I rigori li sbaglia chi ha personalità di andare dal dischetto, chi non sbaglia è chi non si presenta; Consigli inoltre sui rigori è tra i migliori“. 

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA DOPO SASSUOLO-PARMA 0-0

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

33 Commenti a “D’AVERSA: “NON SO QUANTI GIOCHINO CON 7/11 DELLA PROMOZIONE DALLA B…” (VIDEO CONFERENZA)”

  1. Domenico says:

    E quindi? Dobbiamo accettare un gioco demenziale come il tuo?

    • SavoMilosevic says:

      ahahahahah…

      ma occhio perchè dal prossimo anno NON abbiamo più l’alibi della “siamo UNA NEOPROMOSSA”, e per ripetere il miracolo dei 25 punti dell’andata bisognerà sistemare non poco questa squadra.

      occhio…

  2. VELENOSO ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ says:

    Ora col Milan in campo per vincere.
    Se vai per pareggiare perdi.
    Ci hanno fregato a S.Siro con due gol
    irregolari.
    Vendichiamoci 😈 😈
    Ci mancano o 4
    o 5 punti.
    Quattro se l’Empoli domani perde
    Cinque se pareggia.
    La gara da non sbagliare è quella di Verona
    col Chievo.
    Un pareggio visto il nostro calendario non bastera’
    Con l’ultima in classifica già retrocessa
    se non andiamo con occhi da 🐯, non la vinciamo.
    Loro non avranno pressioni ma avranno orgogliose dignità
    e venderanno carissima la pelle

    • SavoMilosevic says:

      manderemo in B il Bologna!!!

    • giorgio masari says:

      Ciao Velenoso,
      senza troppi giri di parole ti dico che mi vergogno del gioco di questa squadra.
      A tutto questo si aggiunge anche la gestione del gruppo, altro aspetto indegno.
      QUESTO è il momento però di sopravvivere, la stagione non è ancora finita, ma un esame di coscienza i 7 devono farlo. Non si può giocare in questo modo, possesso pallo zero, lasciando agli avversari tutta la gestione della partita, sperando nello stellone ormai spento dell’allenatore.
      E adesso giù la maschera D’Aversa, vai a vedere come giocava Scala, e impara, conquistare la salvezza in questo modo, mi fa vergognare di essere un tifoso del Parma. http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif

      • SavoMilosevic says:

        concordo con Giorgio!
        poi,
        il vergognarsi è un termine un pò forte, se penso ai nostri cugini d’oltr’Enza…

        però SI PUO’ GIOCARE MEGLIO.
        ED AVERE UN’IDEA BEN DEFINITA DI GIOCO.

        è un peccato sentire i commentatori tv criticare il NON gioco, NON possesso, NON idee, NON schemi, NON movimenti d’insieme dei nostri undici.. questo anche in partite poi vinte.

        son convinto in una squadra che si muove ad hoc, questo Gervinho farebbe 20 gol.

  3. Nicola says:

    Andate a vedere l’Empoli visto che fanno un bel gioco!!!!!! A fine campionato vediamo se gli Empolesi sono contenti!!!!!

    FORZA PARMA…

    • SavoMilosevic says:

      ma co gh’entra!

      puoi anche giocare bene e non vincere.
      e l’esatto contrario.

      oggi il Parma ha avuto il 26% di possesso palla, non è mai riuscito a servire degnamente Gervinho..
      ha giocato bene?

      poi, se Ceravolo faceva gol…
      si cambiava opinione?

      il bel gioco è un discorso a parte.
      e lo desidero col PARMA.

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

      • Siberianhusky says:

        Strappiamo questa salvezza con le unghie e con i denti con la consapevolezza che, ad obiettivo raggiunto, per la prossima stagione vanno fatte scelte proiettate nel medio-lungo periodo.
        Occorre un direttore tecnico per coordinare tutta la filiera.
        Ci dovrà per forza essere un mercato con molti movimenti in entrata ed uscita perché se resta D’Aversa occorrerà l’arrivo di giocatori con fisico e corsa per fare un catenaccio efficace.
        Se arriva un altro allenatore cambierà il modo di giocare e chiederà calciatori in linea con il nuovo progetto.
        In entrambe le situazioni la proprietà dovrà investire per evitare il ricorso ai prestiti

  4. Luca says:

    Io non mi vanterei tanto perchè si vede appunto che questi giocatori sono da serie B.

    • Siberianhusky says:

      D’Aversa fa bene a difendere i suoi giocatori. Oggi si è strappato un pareggio giocando con grande volontà. Prima di tutto pensiamo a salvarci, ad obiettivo raggiunto si inizierà a programmare la prossima stagione.
      Il gioco latita, ma la condizione fisica sembra in progresso e questo consente di fare un catenaccio efficace come nel girone di andata.

      • STEFANO says:

        non mi sembra difenda i suoi giocatori. Mi pare lodi il suo operato. Da quando è a Parma, se si vince è merito suo, se si perde è colpa dei giocatori. Basta guardare mille sue interviste.
        Il vero problema , in questo momento , è la proprietà. Prima devono risolvere il problema cinesi / causa, poi trovare un nuovo socio e solo dopo , viene il rinforzare la squadra. Boh. vediamo

        • SavoMilosevic says:

          sull’ultimo punto Stefano, spero più che rinforzare definiscano un progetto a medio-lungo termine.
          valorizzando i punti fermi ed i giocatori di proprietà.
          basta navigare a vista e fare solo mercati con prospettiva annuale.

  5. Domenico says:

    Ma il bel gioco vi fa schifo?
    Oggi abbiamo battuto tutti i record di schifezza….
    Mi chiedo ma quando in campo avevamo da Gilardino a Morfeo,
    da Zola a Cannavaro voi dove eravate?
    A catechismo?
    Piantiamola di difenderlo….che vada ad allenare il Brescello
    slè bon….

    • luca says:

      Confermo e poi non gli abbiamo detto noi al grande direttore faggiano di non prendere neanche un sostituto a inglese, o di avere terzini iacoponi o gazzola e in mezzo al campo rigoni e scozzarella…. ragazzi ieri siamo stati vomitevoli…..e siamo una squadra che lotta per salvarsi……

  6. VELENOSO ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ says:

    A me interessano i punti
    Il gioco è un optional, un capriccio.
    In questo momento ci vogliono solo i punti.
    TUTTO IL RESTO E NOIA. 😈 😈 😈

  7. Gabriele says:

    Gran bel punto, avanti cosi

  8. Pietro says:

    Il Mister ha ragione, ma cosa volete? Ceravolo, Siligardi, Scozzarella, Barillà, Gagliolo, Iacoponi, Gazzola etc etc TUTTA GENTE CHE SAREBBE TITOLARE FORSE IN B! La colpa, se esiste un colpevole, è che abbiamo fatto una NON campagna acquisti a Gennaio. Bisogna anche ragionare prima di criticare

  9. Lukfur says:

    Con 7/11 della squadra che giocava in B un certo NEVIO SCALA ci ha vinto la coppa delle coppe nel 1993…. lei solo una magra e sofferta salvezza…. e Gervinho ed Inglese Scala se li sognava….
    La differenza la fa il gioco ed il mister… altro che atteggiamento e impegno…

    • Siberianhusky says:

      Asprilla era molto più forte di Gervinho, dopo un inizio di stagione un po’ sottotono si sblocco’ e divenne inarrestabile. Vinceva le partite da solo e decise quarti e semifinale di Coppa delle Coppe. Contro l’Atletico Madrid fu mostruoso

      • Lukfur says:

        Si ma la finale non la gioco e vincemmo lo stesso contro una squadra che a quei tempi era una rivelazione. Per il resto non aveva i piedi e l’agilità di Gervinho…. anche se da considerare uno dei migliori talenti degli anni 90… in ogni caso nel 1991 Tino non c’era ancora ma Nevio ottenne il 6o posto e la qualificazione uefa…. inoltre Tino non era presente neanche nel 1992 sa vittoria della prima coppa Italia..arrivò infatti nella stagione 92-93.

        • Siberianhusky says:

          Asprilla era più veloce e tecnico di Gervinho. Non giocò la finale di Coppa delle Coppe perché Scala lo aveva messo in punizione per i calci ad una corriera dopo un litigio stradale in Colombia. Si infortuno’ gravemente in quel modo assurdo e Scala si arrabbiò parecchio con lui e lo lasciò in panchina. Non sapremo mai se in caso di risultato da recuperare lo avrebbe fatto subentrare.

          • SavoMilosevic says:

            quella squadra aveva un suo perchè. AVEVA UN GIOCO, TUTTI SAPEVANO COSA FARE, DOV’ERA IL COMPAGNO, anche ad occhi chiusi; questi devono invece cercarlo perdendo un tempo di gioco.
            e l’avversario nel frattempo si sistema.

            D’AV è un bravo motivatore, questa la sua caratteristica. Altri sono i maesti di calcio e di tattica.

            con Scala e Sacchi abbiamo visto del bel calcio, pur con giocatori poco conosciuti ma funzionali alle esigenze del Mister.

          • Lukfur says:

            Asprilla aveva 15 punti di sutura ad una gamba, non avrebbe potuto giocare ugualmente, ma I fatti dicono che abbiamo vinto ugualmente e bene, grazie all’impegno, ma grazie al GIOCO prodotto da SCALA

  10. Lukfur says:

    A memoria, che giocavano in B ed hanno vinto la coppa nel 1993: Minotti, Apolloni, Melli, Osio, Cuoghi, Pizzi, Zoratto…. mica Messi Ronaldo etc….

  11. Lukfur says:

    Gioco bello o gioco brutto? Non importa purché si facciano punti… averlo però un gioco…. la nostra unica strategia è quella del pullman davanti alla porta che ha dato due punticino contro Sassuolo e Torino…. vincere senza culo sarà ben difficile… ora con il Milan lasciamo perdere…. giochiamo con la primavere per evitare infortuni e cartellini gialli…. riposiamo i titolari e puntiamo tutto sulla vittoria contro il Chievo….usare la testa….

  12. SavoMilosevic says:

    possiamo raggiungere la SALVEZZA anche senza gioco, con partite come quelle di ieri.

    e ripeto,
    il mio giudizio NON sarebbe cambiato se Ceravolo avesse realizzare il rigore.
    in caso di vittoria, con i 3 punti e salvezza raggiunta, voi avreste oggi una opinione diversa sul gioco?
    occhio, perchè se è così allora NON CI SIAMO PROPRIO CAPITI.

    io criticavo il gioco anche nelle partite vinte.
    col BEL GIOCO puoi vincere o perdere ma almeno fai spettacolo e diverti il tuo pubblico, se poi in campo si è organizzati ed equilibrati nelle due fasi (es. il Parma di Scala), di partite ne perdi ben poche.

    in questo periodo il Parma gioca arroccato in difesa ma davanti (a prescindere dagli assenti) non ci sono movimenti assimilati e si fa fatica ad andare alla conclusione.

    • Siberianhusky says:

      L’unico sistema di gioco che in questi tre anni D’ Aversa ha saputo fare funzionare bene e’ stato il catenaccio che ha proposto nel girone d’andata. Efficace, ma decisamente poco spettacolare. Bisogna essere realisti e constatare che, quando ha proposto il suo vecchio cavallo di battaglia con un 4-3-3 inossidabile, abbiamo fatto pochi punti e giocato male.
      Quindi logica impone che in questa situazione contingente si vada avanti con il catenaccio fino a salvezza raggiunta, non si possono fare esperimenti ora.
      Ma per la prossima stagione occorre abbinare concretezza ad un gioco qualitativamente migliore, adesso solo i tifosi veri guardano le partite del Parma. Gli spettatori occasionali cambiano canale dopo due minuti.

      • SavoMilosevic says:

        vero, concordo.
        e sulla tua frase finale non scrivo quello che hanno detto Caressa & ospiti su Sky Calcio Club…

  13. Pencroff says:

    Per la prossima stagione…. pensiamo a questa va’.
    Poi si Sa, il regista fa l’opera con i cantanti che ha….

  14. Pencroff says:

    Se i g’an la vosa in tal casett a ghe poc da canter…

  15. Pencroff says:

    Ragazzi, qui la palla non va dentro (mi riferisco ad Atalanta Empoli) e allora che vi debbo dire, vada come vada ang pos fer nient

Commenta o rispondi (ricorda il numero di verifica)

http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_scratch.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_smile.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_whistle3.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_sad.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif