E DONADONI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT PERCHE’ PER SOSTITUIRE OBI HA SCELTO VALDES…

donadoni sala stampa dopo parma lazio(gmajo) – Sulle scelte di Roberto Donadoni in sede di formazione iniziale (aveva due dubbi, ed entrambe le scelte Eupalla  gliele ha bocciate, facendo infortunare le sorprese Obi e Palladino) e delle sostituzioni, per una volta non tardive (grazie al cavolo: sono state obbligate…) prometto di tornare più diffusamente domani, in sede di Opinione post Parma-Lazio. Ma della sua conferenza stampa vorrei qui trascrivere (non possiamo per regolamenti di Lega proporre il video, che peraltro non abbiamo, per lo stesso motivo, girato, e neppure l’audio) la risposta alla mia asettica domanda Perché Valdes al posto di Obi? Al che Donadoni, mi ha chiesto: Perché, che suggerimento mi vorrebbe dare? E io: “Nulla, anche perché ormai le cose le ha fatte”. No, ma mi dica pure, così ci confrontiamo, ha insistito il mister… E io: beh, alle sue spalle c’erano Acquah, Munari, però lei ha scelto un regista in luogo di un mediano…

Ecco la sbobinata della sua spiegazione:

“Se avessi messo Acquah avrei dato dimostrazione di volere una squadra che voleva difendersi, e spesso mi sento dire che la migliore difesa è l’attacco. E allora se dò dimostrazione che tolgo Marchionni, che è un giocatore che ha qualità tecniche, e metto Munari, che ne ha un po’ meno, da quel punto di vista lì, ma ha più dinamicità… se tolgo Obi e metto Acquah, che sicuramente è un giocatore più di contenimento e di rottura, che di costruzione, se poi si fa fatica a portare avanti la palla, così come nel primo tempo abbiamo fatto un po’ fatica, è chiaro che questo tipo di ragionamento passa attraverso anche delle qualità tecniche che un giocatore può avere in più rispetto a un altro, che dà altre cose. Quindi sono scelte… Poi, come al solito, a giochi fatti possono diventare estremamente indovinati, oppure no: perché se avesse fatto gol Valdes mi avrebbero detto che sarei stato bravissimo perché ho indovinato  le sostituzioni… Quindi sono un po’ i soliti ragionamenti che si fanno e col senno di poi possono diventare veramente azzeccati oppure un po’ meno”.

Roberto Donadoni, estratto dalla conferenza stampa del 10.11.2013 nella sala stampa dello stadio Tardini dopo Parma-Lazio. Registrazione audio e trascrizione a cura di Gabriele Majo per www.stadiotardini.it

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

11 pensieri riguardo “E DONADONI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT PERCHE’ PER SOSTITUIRE OBI HA SCELTO VALDES…

  • 10 Novembre 2013 in 19:45
    Permalink

    Il mister mi pare nervosetto

  • 10 Novembre 2013 in 20:01
    Permalink

    come al solito era meglio guardare la riedizione della corazzata potiomkin,anche inginocchiati sui sassolini

  • 10 Novembre 2013 in 20:14
    Permalink

    Sembra quando la Gialappa’s a Mai Dire Gol trascriveva le risposte di allenatori e giocatori in cui non facevano ragionamenti lunghissimi per, alla fine, non dire nulla di concreto. Uguale.

  • 10 Novembre 2013 in 21:10
    Permalink

    Ma chi è che ha giocato giovedì? Il Parma o la lazio? Oltre alla testa di Donadoni, dovrebbero cadere anche quelle dei preparatori atletici.

  • 10 Novembre 2013 in 21:25
    Permalink

    Donadoni è un ottimo allenatore che si sta accorgendo che alcune scelte possono essere riviste. Apporterà le modifiche necessarie senza che lo si debba tirare per la giacca…

  • 10 Novembre 2013 in 21:31
    Permalink

    Mister “putost che cedar,… limon” ha capito che” cocco” Valdes + Marchionni e Cassani (voglio fermarmi qui nell’elenco!) non sono in condizione di fare 2 tempi ( voglio fermarmi qui senza addentrarmi in valori tecnici e atletici!) o ancora crede che esista una congiura nei suoi confronti ?!
    Enzo Dallai

  • 10 Novembre 2013 in 23:10
    Permalink

    La strada ė quella del “marino vattene”, speriamo che, per un motivo o per l altro, si svolti prima di febbraio

  • 11 Novembre 2013 in 16:06
    Permalink

    Nella foto di questo articolo, si vede chiaramente il Mister che avvicinandosi alla sala stampa selezione il “cd” per le risposte alle interviste….
    Mi perdoni Donadoni, ma l’immagine si prestava molto….
    Enzo Dallai

    • 11 Novembre 2013 in 16:24
      Permalink

      Il problema, caro Enzo, è che quel CD contiene la registrazione della partita che il povero Donadoni è costretto a rivedere…

      • 11 Novembre 2013 in 16:58
        Permalink

        Di Donadoni si può dire tutto (ciò che è lecito, naturalmente), tranne che non abbia fegato da vendere…:

  • 11 Novembre 2013 in 16:30
    Permalink

    Majo Lei e’ il solito “secchione”!!
    Mi /ci lasci nell’idea della mia battuta…
    ED

I commenti sono chiusi.