martedì, Maggio 28, 2024
Femminili Parma CalcioNewsVideogallery Amatoriale

SERIE B FEMMINILE, 14^ RITORNO: PARMA-CHIEVO VERONA 0-1

Il commento della giornalista Erika Martorana

Noceto, 12 maggio 2024 – 14^ Giornata del Girone di Ritorno del Campionato Nazionale di Serie B Femminile, domenica 12 maggio 2024, sul campo “1” misto in erba naturale del complesso sportivo “Il Noce” a Noceto, Parma-Chievo Verona termina 0-1.

L’ex allenatore Crociato Fabio Ulderici, oggi sulla panchina delle venete, ha la possibilità di vendicarsi per l’esonero subito nella scorsa stagione, fermando la corsa delle ducali (11 vittorie consecutive) in lizza con la Ternana per mantenere il secondo posto della classifica, valido per lo spareggio promozione con la penultima della massima serie: nell’anticipo di ieri, intanto, la Capolista Lazio, prossima avversaria delle gialloblù nell’ultima giornata della regular season, ha battuto a domicilio 0-2 il già da tempo retrocesso Ravenna, conquistando aritmeticamente la Serie A con un turno di anticipo.

Parte forte il Parma, cercando di imporre ritmi alti, nonostante il caldo: al 2′ stacco di testa di Kelly Odette Gago, da centro area, palla sul fondo. La replica al 4′, con la francese che svetta su Nicole Micciarelli, spizza ancora di testa, ma mette fuori di un paio di metri. Terzo tentativo di Kelly Odette Gago all’8′ con un mancino chirurgico che sfiora il palo. Poco prima per interrompere una iniziativa di Federica Rizza, Alice Begal aveva alleggerito dietro sul proprio portiere Valentina Soggiu, che al 12′ viene più severamente impegnata dal doppio tentativo ravvicinato della solita Kelly Odette Gago e di Sofia Kongouli, a propria volta inseritasi sul traversone dalla destra. La greca di nuovo ci prova dal limite al 13′, con l’estremo difensore che abbranca.

Intanto Eleonora Pacioni porta in vantaggio la Ternana (1-0) sul Pavia: motivo in più per continuare ad insistere: al 17′, sugli sviluppi di un preciso calcio piazzato di Sofia Kongouli, è di nuovo pericolosa di testa Kelly Odette Gago che manda fuori, pur dando l’illusione del gol ai presenti. Al 18′ destro di Vivien Beil dalla distanza, palla sul fondo. Al 22′ tentativo direttamente dalla fascia sinistra di Laura Peruzzo, con palla a lato. Alla mezzora Sofia Kongouli non riesce a deviare a rete dopo calcio d’angolo dalla sinistra di Vivien Beil. Al 36′ fallo di Alice Begal su Laura Peruzzo nei pressi del vertice di sinistra dell’area di rigore, ma il calcio di punizione non viene sfruttato al meglio da Vivien Beil.

Al 40′ Capitan Roberta Picchi libera in area Alice Begal sola davanti ad Alessia Capelletti che con un grande intervento impedisce alla ospiti di passare nell’unica occasione finora creata. Al 45′ tentativo al volo dal limite di Carlotta Masu, sugli sviluppi di un calcio piazzato, palla lontana dalla rete. Saranno recuperati due minuti per via dei soccorsi al portiere ospite Valentina Soggiu infortunatasi al 26′ st, ma non succederà nulla, per cui le due squadre tornano negli spogliatoi per l’intervallo sul parziale 0-0. La Ternana, nel frattempo, si è portata sul 3-0. Il secondo posto, al momento, è solo suo…

Ad inizio ripresa nel Parma non c’è più Sofia Kongouli, al suo posto Gaia DiStefano, che al 2′ st viene stesa al limite dell’area di rigore da Nicole Micciarelli che viene ammonita. Sul conseguente calcio di punizione di Caterina Ferin si accartoccia ed abbranca Valentina Soggiu. Al 12′ st Nicole Micciarelli allontana sul tentativo di Laura Peruzzo. Al 19′ st cambio Chievo: esce Claudia Saggion, infortunatasi qualche minuto prima, lasciando in dieci le compagne, al suo posto Sara Tonelli, per ristabilire la parità numerica. Al 20′ st Serena Landa prova col mancino da lunghissima distanza, direttamente tra le braccia di Alessia Capelletti. Al 22′ st Capitan Roberta Picchi viene anticipata da Alessia Capelletti in angolo: 4-1 il computo dei corner per ora. Al 23′ st sinistro di Serena Landa, palla sul fondo. Al 24′ st doppia sostituzione nelle file del Parma escono Vivien Beil e Caterina Ferin rilevate da Greta Di Luzio e Szandra Ploner. Al 25′ st Nicole Micciarelli serve Arianna Marengoni che, un po’ precipitosamente, manda tra le braccia di Alessia Capelletti. Al 28′ st gran giocata di Greta Di Luzio per Szandra Ploner che prova a lanciare Kelly Odette Gago, ma non ci arriva. Contropiede Chievo: al 29′ st, orchestrato da Serena Landa, per Arianna Marengoni, traversone per Capitan Roberta Picchi che supera Alessia Capelletti (0-1).

Al 33′ st quarto cambio nel Parma esce Elena Nichele per Ludovica Silvioni. Al 34′ st Roberta Picchi ruba palla e serve Serena Landa, che, sola davanti ad Alessia Capelletti, ci prova col sinistro, ma manda alto, sciupando un’ottima opportunità per il raddoppio. Al 36′ st Gaia DiStefano ci prova da posizione defilata e sfiora l’incrocio. Al 37′ st Kelly Odette Gago centra la traversa su cross di Federica Rizza. Al 38′ st il Parma troverebbe il pareggio con Veronica Benedetti, ma la sua rete è annullata per un precedente fallo. Ammonita anche Alice Begal. Al 41′ st secondo cambio delle venete: esce Martina Montemezzo ed entra Antonia Peddio; ultima sostituzione anche nel Parma esce Laura Peruzzo ed entra Antoinette Jewel Williams. Al 42′ st destro improvviso di Greta Di Luzio con palla sul fondo.

Al 90′ calcio di rigore per il Parma, guadagnato da Kelly Odette Gago, che subisce fallo da Nicole Micciarelli: per il tentativo di trasformazione si presenta sul dischetto Greta Di Luzio che se lo fa neutralizzare, calciandolo in modo sì angolato, ma debole, dal portiere Valentina Soggiu tuffatasi sulla propria sinistra. Sono 5′ i minuti di recupero, durante i quali non succede nulla ed arriva così il triplice fischio di chiusura col Chievo Verona che sbanca Il Noce (0-1), andando a pregiudicare le speranze promozione del Parma che lascia il secondo posto (con vista spareggio col Napoli) alla Ternana (73) che ha strapazzato 6-0 il Pavia. Il Parma, fermo a 70 punti, resta terzo. Il Cesena, pareggia 1-1 con l’Arezzo e con 66 punti è quarto. Nel prossimo turno, ultima giornata, il Parma dovrebbe battere a domicilio la capolista Lazio e sperare nella contemporanea sconfitta delle umbre ospiti del San Marino Academy.  

PARMA-CHIEVO VERONA 0-1 (14^ Giornata di ritorno Serie B Femminile)
Marcatrici: 28′ st Picchi

PARMA – 1. Alessia Capelletti; 5. Laura Peruzzo (41′ st 7. Antoinette Jewel Williams), 6. Carlotta Masu, 9. Kelly Odette Gago, 16. Federica Rizza (V. Cap.), 19. Elena Nichele (33′ st 18. Ludovica Silvioni), 22. Vivien Beil (24′ st 91. Greta Di Luzio), 25. Caterina Ambrosi (Cap.), 31. Caterina Ferin (24′ st 29. Szandra Ploner), 33. Sofia Kongouli (1′ st 27. Gaia DiStefano), 46. Veronica Benedetti. Allenatore: Salvatore Colantuono
A disposizione: 55. Eveljn Frigotto; 8. Azzurra Corazzi, 14. Melissa Nozzi, 17. Laura Perin

CHIEVO VERONA – 36. Valentina Soggiu; 2. Nicole Micciarelli, 4. Claudia Saggion (19′ st 5. Sara Tonelli), 6. Sara Ketis (V. Cap.), 9. Serena Landa, 13. Martina Pizzolato, 15. Martina Montemezzo (41′ st 22. Antonia Peddio), 17. Alice Begal, 18. Roberta Picchi (Cap.), 19. Chiara Barro, 43. Arianna Marengoni. Allenatore: Fabio Ulderici
A disposizione: 12. Sara Polonio; 3. Valentina Congia, 8. Cristina Merli, 11. Sofia Zannini, 24. Deborah Pasquali, 27. Sofia Rosolen, 33. Emma Trevisan

Arbitro: Sig. Alessandro Pizzi della Sezione A.I.A. di Bergamo

Assistenti: Sig. Marco Infante di Battipaglia e Sig. Giovanni Ruocco di Brescia

Ammonite: Micciarelli, Begal

Recupero: 2’+5′

Note: al 45′ st il portiere del Chievo Verona para un calcio di rigore alla Crociata Greta Di Luzio

LE CONFERENZE STAMPA POST GARA

da Be.Pi Tv

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

7 pensieri riguardo “SERIE B FEMMINILE, 14^ RITORNO: PARMA-CHIEVO VERONA 0-1

  • Majo forever

    Buonasera direttore I vertici apicali che il dottor Krause ha voluto a Parma per il settore giovanile e la femminile dopo 2 anni al Parma calcio non hanno ancora capito adesso cosa stanno facendo quando sotto gli occhi di tutti hanno fatto fare solo brutte figure al Parma e a chi se n’è andato dal Parma o l’hanno mandato via . Sarebbe ora di fare piazza pulita o tabula rasa di questi protagonisti incapaci perché fare peggio di così è impossibile

    Rispondi
  • Ma il Chievo dello sdentato truffatore Campedelli non era fallito con tanto di marchio in mano ai curastar e comprato venerdì per 4 borri da Pellissier in una operazione che Dallara avrebbe goduto?

    Rispondi
    • Questo è Chievo Femminile (che si era fuso prima di questa stagione col Cittadella) che nulla ha a che fare con quelli maschili

      Rispondi
    • Rantumaglia

      Davide, mi puoi fare la cortesia di non nominare più Dallara e la rantumaglia piociona varia? Grazie a Dio sono spariti dai maroni e solo a nominarli coglie il prolasso. A mai più rivederli, non sprecarci nemmeno le parole!

      Rispondi
  • Ci saranno cambiamenti ora in seguito a questa seconda annata consecutiva sotto le aspettative?

    Rispondi
    • Sono in fase di composizione di un articolo al riguardo: quindi preferisco non spoilerare prima quanto poi si potrà leggere in forma più approfondita a breve…

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *