LAZIO-PARMA 4-1 (FINALE) / HIGHLIGHTS, TABELLINO E CRONACA LIVE DI ANDREA BELLETTI

LAZIO-PARMA 4-1, CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS

LAZIO-PARMA 4-1 – IL TABELLINO

Marcatori: 22′ Marusic, 26′ (rig.) e 38′ L. Alberto, 44′ Lulic, 32′ st Sprocati

LAZIO – Strakosha, Patric, L. Leiva (15′ st Cataldi), L. Alberto, Correa, Lulic (cap.) (31′ st Durmisi), Caicedo (20′ st Pedro Neto), Milinkovis-Savic, Radu, Acerbi, Marusic. All.: Inzaghi.
A disposizione: Proto, Ramos, Wallace, Durmisi, Quissanga, Parolo, Badelj, Romulo, Jordao, Capanni.

PARMA – Sepe, Iacoponi, Dimarco, B. Alves (cap.), Siligardi (12′ st Gazzola), Gervinho, Gagliolo, Rigoni, Inglese (19′ st Ceravolo), Biabiany (25′ st Sprocati). All.: D’Aversa.
A disposizione: Frattali, Brazao, Diakhate, Schiappacasse, Machin, Gobbi, Dezi, Davordzie, Bastoni.

Arbitro: Sig. Luca Banti di Livorno

Assistenti: Sigg. Valentino Fiorito di Salerno e Valerio Vecchi di Lamezia Terme

 IV Ufficiale: Sig. Marco Serra di Torino

V.A.R: Sig. Luca Pairetto di Nichelino

 A.V.A.R.: Sig. Filippo Valeriani di Ravenna

Ammoniti: Inglese, B. Alves

Calci d’angolo: 5-4

Recupero: 1’+3’

LA CRONACA LIVE DI ANDREA BELLETTI

Parma oggi di scena all’Olimpico di fronte ad una Lazio famelica di punti. Dopo il preziosissimo successo sul Genoa i crociati possono affrontare i biancocelesti con la mente sgombra. D’Aversa ripropone Di Marco sulla sinistra. Biabiany inaspettatamente trova spazio sulla linea dei centrocampisti. In avanti proveranno a fare male Siligardi Inglese e Gervinho.

PRIMO TEMPO

3′ Filtrante di Inglese per Kucka, Patrick si rifugia in angolo

5′ Girata fulminea di Caicedo palla di poco alta

8′ Partita giocata senza tatticismi da entrambe le compagini, la trama è scoppiettante

10′ Diagonale di Caicedo Sepe si distende e fa suo il pallone

13′ Luis Alberto si trascina la palla fuori ma l’assistente non alza la bandierina, il trequartista spagnolo cede la palla a Correa che sceglie il rasoterra in mezzo all’area ma la difesa gialloblu spazza

21′ GOL DELLA LAZIO Marusic in velocità scocca un diagonale potente che con la complicità di Sepe s’insacca in porta

24′ RIGORE PER LA LAZIO Cross di Lulic a cui si oppone Iacoponi che ingenuamente tiene il braccio largo e colpisce la palla.

25′ GOL DELLA LAZIO Dal dischetto Luis Alberto non sbaglia

Il Parma sembra deficitario a livello di concentrazione e finora sta pagando due errori madornali dei singoli

37′ GOL DELLA LAZIO Botta dal limite dell’area di Luis Alberto che si infila nell’angolino alla destra di Sepe

44′ GOL DELLA LAZIO Corner di Luis Alberto rasoterra per l’accorrente Lulic che con un colpo da biliardo infila Sepe

SECONDO TEMPO

Parma non pervenuto nel primo tempo forse la posizione in classifica sta appagando un po’ troppo i crociati che appaiono molli e privi di idee. Dopo il parziale dei primi 45 minuti sembra ormai tutto compromesso

11′ Sostituzione Parma esce Siligardi entra Gazzola

Lazio che trotta sui resti di un Parma in versione vittima sacrificale

14′ Sostituzione Lazio: esce Lucas Leiva entra Cataldi

18′ Ammonito Bruno Alves per fallo su Correa

18′ Sostituzione Parma esce Inglese entra Ceravolo

19′ Sostituzione Lazio. esce Caicedo entra Pedro Neto

Tra le fila dei crociati l’unico da salvare è Kucka, uno che l’ardore agonistico lo mette in campo sempre

25′ Sostituzione Parma esce Biabiany entra Sprocati

28′ Cataldi galoppa nella prateria, la sua conclusione non inquadra la porta

30′ Sostituzione Lazio esce Lulic entra Durmisi

30′ Espulso D’Aversa per qualche parola di troppo rivolta all’arbitro

31′ GOL DEL PARMA Erroraccio di Patric ne apprrofitta Sprocati che da posizione defilata trova l’angolo più lontano per il portiere

33′ Tiro di Gervinho debole Strakosha è ben posizionato

39′ Conclusione di Gagliolo con il corpo all’indietro palla alle stelle

44′ Rasoterra di Correa fuori di poco

 

70 pensieri riguardo “LAZIO-PARMA 4-1 (FINALE) / HIGHLIGHTS, TABELLINO E CRONACA LIVE DI ANDREA BELLETTI

  • 17 Marzo 2019 in 15:04
    Permalink

    Vamos Ragazzi 💪💪💪💪

  • 17 Marzo 2019 in 15:31
    Permalink

    Dopo 25 minuti 2-0
    Ritirate la squadra dal campionato.
    Siamo ridicoli.
    Buttate la spugna 😈 😈
    Già 2 pere 😈 😈
    Il solito rigore
    Due tiri 2 gol
    Difesa da vomito
    Centrcampo alla Ridolini
    Attacco circense
    e allenatore…. ⚡⚡ lasciamo perdere.
    Se ci salviamo
    mi faccio prete 😈

  • 17 Marzo 2019 in 15:32
    Permalink

    Bravo Parma. Dopo 25 minuti gia sul pullman per venire a casa !!! Sepe: Sono azzurri ma è la lazio !!! Gol sul primo palo…. Speriamo bene ma qui puzza di umiliante fagiolata !!!

  • 17 Marzo 2019 in 15:33
    Permalink

    Certe partite faremmo meglio a non giocarle direttamente.

  • 17 Marzo 2019 in 15:39
    Permalink

    Non proviamo neanche a giocare. Boh.

  • 17 Marzo 2019 in 15:43
    Permalink

    3-0 dopo 28 minuti
    3 😈 😈 😈 pere.
    Spero solo che
    D’Aversa venga
    ESONERATO.
    Abbiamo una difesa
    OSCENA
    Penso avrebbe difficoltà
    anchev n Lega,Pro.
    😈 😈 😈
    3 tiri 3 gol
    In difesa non si salva nessuno.
    Bastoni l’unico decente è in panchina.
    ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡

  • 17 Marzo 2019 in 15:46
    Permalink

    Va bene perdere contro una big, ma non perdere la dignità. Ma i nostri non hanno più anima, dignità e palle da 2 mesi.

  • 17 Marzo 2019 in 15:47
    Permalink

    Vergogna vergogna vergogna!!!! Ma quale bel gioco o brutto gioco…. qui il gioco non esiste…. spero proprio di non vedere più questo mister sulla nostra panchina l’anno prossimo…. DAversa esonerato subito!!!!

  • 17 Marzo 2019 in 15:48
    Permalink

    In caso di arrivo a pari punti contano gli scontri diretti vero??

  • 17 Marzo 2019 in 15:50
    Permalink

    4 -0 dopo 44 minuti
    😈 😈 😈 😈
    Che figura di m….
    Visto che D’Aversa non
    verra’ mai esonerato
    SI DIMETTA
    Biabiany è inguardabile
    e abbiamo Dezi in.panchina.
    VERGOGNA ⚡ ⚡ ⚡
    VERGOGNA ⚡ ⚡ ⚡
    VERGOGNA ⚡ ⚡ ⚡
    Quando si andrà in ritiro? 😈 😈
    Quando entrerà Schiappacasse
    visto che ormai è goleada?
    Quando entrerà Dezi?
    Prima di vederlo dobbiamo
    aspettare di essere dull’8-0?

  • 17 Marzo 2019 in 15:50
    Permalink

    Vergogna!……Difendete ancora il tecnico se volete.
    Questa è una figura di merda epocale

  • 17 Marzo 2019 in 15:51
    Permalink

    Vergogna vergogna vergogna. State a casa la prossima volta! Stacchiamo la spina please

  • 17 Marzo 2019 in 15:52
    Permalink

    Quando si fa un mercato di rotti e balordi si ha questi risultati.

    • 17 Marzo 2019 in 16:19
      Permalink

      Se ne deve andare D’Aversa
      se non è un mangiapane
      a tradimento 😈 😈 😈 😈
      😈 😈 😈 😈 😈
      D. I. M. I. S. S. I. O. N. I

  • 17 Marzo 2019 in 15:54
    Permalink

    D’Aversa x favore rispondi alle tante chiamate che hai ricevuto e vattene il prima possibile Please!
    Una vergogna assoluta… Morosi aveva ragione in pieno

  • 17 Marzo 2019 in 15:58
    Permalink

    Hanno sbagliato i pannoloni

  • 17 Marzo 2019 in 15:59
    Permalink

    Giocare a Parma deve essere un’orgoglio qualunque sia la partita !!! Vergogna !!! Siamo la peggiore squadra di tutta la serie ed è inutile che qualcuno sia permaloso e se la prenda ma auguriamo ci la stagione finisca presto poi ….RIVOLUZIONE !
    Speciialmente in panca..

  • 17 Marzo 2019 in 16:00
    Permalink

    Vince anche l’Empoli.
    SEPE NON NE HA PRESA UNA
    😈
    RITIRO IMMEDIATO.
    Qualcuno mi dirà
    ” ma abbiamo vinto col Genoa”
    Certo ma con loro non
    meritavamo nemmeno il.pareggio
    per cui…..RITIRO.
    Vince pure il Chievo in
    casa,Atalanta.
    L’ ho detto
    È solo questione di 🍒
    Noi quegli attributi
    NEMMENO SAPPUAMO COSA SONO.
    Vergognatevi.

  • 17 Marzo 2019 in 16:00
    Permalink

    Quando nell’arco di un campionato il sentimento più diffuso per le partite del Parma è la vergogna quando si perde (spesso) e di ci guarda tra di noi increduli quando si vince….. c’è qualcosa che non va !!! Mi aspettavo di perdere anche nettamente. Ma c’è modo e modo. Pensavo di aver toccato il fondo con Napoli e squadre tecnicamente più forti. Ma essere umiliati in questo modo fa male !!!
    Se poi d’aversa mi dice che ho la visione distorta dalla realtà…. allora avanti così !!!

  • 17 Marzo 2019 in 16:01
    Permalink

    Come vi invidio a voi che pensate sia colpa dell’allenatore

    • 17 Marzo 2019 in 16:14
      Permalink

      E come pensi che lo abbiamo fatti 33 punti? Con i brillanti schemi del mister? Solo e solamente con le invenzioni dei singoli… grazie solo alla società e a big Daniele che hanno allestito una formazione ottima di buoni talenti… mal gestito da un mister di serie C

      • 17 Marzo 2019 in 16:35
        Permalink

        Con il culo è con le individualità di Gervinho è Inglese….tutti ci prendono a pallonate solo che colpiscono pali traverse o parate del portiere ma purtroppo per noi non può andare sempre così,credi che con un altro allenatore Iacoponi arriva sul fondo è crossa che Rigoni imposta o faccia un lancio di 40 metri potrei non finire…Sepe Gagliolo Iacoponi Barillà Siligardi vedi quante presenze hanno in A nonostante l’età Biabiany non giocava da 2 anni Gobbi sarebbe vecchio anche se facesse il dirigente …credo anch’io che D’Aversa ha le sue colpe ma se guardiamo La Rosa siamo tra le più scarse….vai a vedere le partite eh abbiamo vinto contro Fiorentina Empoli Genoa In casa è fuori inter e ti rendi conto come abbiamo 33 punti

    • 17 Marzo 2019 in 16:39
      Permalink

      Da quando è arrivato non ha mai dato un gioco alla squadra e non mi dire che in Lega Pro ed in serie B non avevamo l’organico all’altezza. Quest’anno siamo tra le squadre che giocano peggio in serie A. Sicuramente non è un allenatore sfortunato, ma la fortuna come si sa va e viene e D’Aversa ha un grosso debito con la fortuna, almeno da quando è a Parma

      • 17 Marzo 2019 in 19:19
        Permalink

        Rikman come?
        Ma che dici?
        Per te siamo tra le squadre peggiori
        che giocano in serie A? 😈 😈 😈
        Ma che dici?
        Siamo la squadra che gioca il calcio peggiore
        COME NOI
        NESSUNO MAI
        Su questo penso tutti siano d’accordo.
        Gioca molto meglio il Chievo
        che è ultimo in classifica. ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡

  • 17 Marzo 2019 in 16:08
    Permalink

    Infami. Solo infami. Niente altro che infami.
    Tutti a casa.
    Staff tecnico da esonerare adesso. Siamo in rovinosa picchiata e fanno tutti finta di niente.

  • 17 Marzo 2019 in 16:17
    Permalink

    Il cambio Siligardi – Gazzola è geniale!!!! La dice tutta sulla confusione e incapacità del mister…. che vuole fare? Difendere il 4 a 0?

  • 17 Marzo 2019 in 16:17
    Permalink

    È colpa dell’allenatore che ha finito il fattore sorpresa
    e che non sa motivare i giocatori😈 😈 😈 😈
    È colpa di Faggiano che,a gennaio non ha rinforzato la,squadra come avrebbe dovuto pensando fossimo già salvi
    È colpa della società che per non spendere 💰
    non li ha mai portati in ritiro
    È colpa dei giocatori che salvo tre o quattro sono SCARSISSIMI
    Si può perdere ma non così
    È gente che non lotta.
    SONO MANGIAPANE
    A TRADIMENTO
    Ora sul 4-0 sento il cronista dire
    che entrerà Gazzola al posto di un
    attaccante. 😈 😈 😈
    Stiamo perdendo 4-0 e lui mette un difensore
    togliendo un attaccante.
    Forse lo ha fatto perché pensa di prenderne otto
    e quindi si vuole tutelare in difesa?
    Ma non era meglio far giocare dei giovani o Dezi?
    Da oggi scriverò
    affinché D’Aversa
    SI DIMETTA. ⚡ ⚡ ⚡

  • 17 Marzo 2019 in 16:19
    Permalink

    Io non fischio mai la mia squadra. Ne critico l’allenatore. Ma quando quest’ultimo si intestardisce e vuole a tutti I costi fare il fenomeno e “vedere” Biabiany interno di centrocampo quando fa già fatca a fare il suo ruolo naturale…. e non mi dica che non aveva altre soluzioni. Rigoni ??? Luca Pelegrini su sky ci sta trattando come degli scappati casa !!! Non abbiamo vinto un contrasto !!! E non mi venga a tirar fuori che si è sbagliato atteggiamento. Perchè un sonoro vaffanculo trovo il modo di farglielo recapitare !!!

    • 17 Marzo 2019 in 16:25
      Permalink

      Io sto guardando la partita su espn2 canale inglese… si stanno facendo delle grasse risate sul nostro modo di giocare…. incapaci di fare passaggi…. siamo senza un gioco e senza guida tecnica

    • 17 Marzo 2019 in 19:21
      Permalink

      Biabiany l’hanno capito tutti.
      Non è da Parma.
      Solo D’Aversa non l’ha capito.
      😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈

  • 17 Marzo 2019 in 16:19
    Permalink

    Il nostro tecnico sta provando la squadra per il prox anno. Dopo 4 goals presi in 45 minuti sta facendo entrare il “giovane” GAZZOLA!!!!!!

  • 17 Marzo 2019 in 16:21
    Permalink

    Bisogna fischiare questi lavativi
    Non sono degni di indossare
    questa maglia 😈 😈 😈
    Vergogna ⚡ ⚡ ⚡

  • 17 Marzo 2019 in 16:23
    Permalink

    Ecco un’altra perla del tecnico più bravo della serie A. Ora togliamo Inglese e proviamo un altro giovane CERAVOLO. Il prossimo ad entrare forse sarà un altro giovane GOBBI. Meno male che le sostituzioni sono solo 3 altrimenti proverebbe anche un debuttante portiere FRATTALI e vaiiiii !!!!

  • 17 Marzo 2019 in 16:35
    Permalink

    Se anche dovessimo salvarci e dovesse
    rimanere D’aversa anche il prossimo anno
    non rifare l’abbonamento. diavolo 😈 😈
    Io vengo allo stadio per vedere la mia squadra
    giocare a calcio non per farmi umiliare e vedere
    una squadra scassa che segna pochissimo
    e prende caterve di gol
    Visto che la società non lo esonera ci ha pensato
    l’allenatore a buttarlo fuori e guarda caso
    appena l’arbitro ha espulso D’Aversa, il Parma ha segnato.

  • 17 Marzo 2019 in 16:40
    Permalink

    Salvo solo Sprocati. Almeno ha segnato e si è dato da fare. Abbastanza imbarazzante non metterci almeno l’orgoglio.

    • 17 Marzo 2019 in 19:59
      Permalink

      rete su errore di passaggio del difensore laziale, non certo per una sua azione individuale.

      quel gol lo avrebbe segnato anche Gervinho.

  • 17 Marzo 2019 in 16:41
    Permalink

    Chiamate Guidolin!!!!!

    • 17 Marzo 2019 in 23:38
      Permalink

      anche Donadoni.. Ballardini, De Canio..

      c’è anche c’era Andreazzoli ma l’Empoli se l’è ripreso.
      ed oggi ha vinto col Frosinone.

      per motivi di ingaggio penso convenga tenersi D’AV.
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 17 Marzo 2019 in 16:47
    Permalink

    La cosa sconfortante è che quando abbiamo la palla nessuno sa cosa farci…. tutto lasciato alle iniziative personali…. si vede chiaramente in queste fasi conclusive del match

  • 17 Marzo 2019 in 16:59
    Permalink

    Schiappacasse era meglio stesse dov’era ….con D’Aversa non ha chance alcuna di mostrare qualcosa…guarda la fatica che fa Sprocati per giocare 5 minuti….e lui ??? Continua coi soliti ….ScarsonI …anke Gervino sarebbe ora saltasse qualche partita …inguardabile e tecnicamente soravalutato ….ohe ‘ …grazIe dei gol fatti ma quando non c’è non c’è proprio!!!!

  • 17 Marzo 2019 in 17:00
    Permalink

    Il Chievo ha pareggiato a Bergamo con
    l’Atalanta, scommettiamo che noi con
    l’Atalanta perderemo in casa?
    Siamo attualmente 😈
    la squadra più scassa della serie,A.
    e senza palle 🍒
    Vergogna
    D’Aversa dimettiti.

  • 17 Marzo 2019 in 17:11
    Permalink

    Scarsi troppo scarsi io non critico mai ma troppo scarsi non è colpa loro non c’è la fanno per parecchi la A non fa per loro,emergenza a centrocampo ma ne hai 3 in panchina che li fai comprare a fare se poi metti un esterno a centrocampo non è possibile ci prendono a pallonate che culo quest’anno

  • 17 Marzo 2019 in 17:26
    Permalink

    Ci stanno prendendo x il culo tutti. Dai basta… Lasciamo a casa lo staff tecnico anche con il rischio di retrocedere, ma facciamo piazzapulita

  • 17 Marzo 2019 in 17:30
    Permalink

    Arriviamo a 39 punti il prima possibile. Poi o si tirano fuori soldi veri o con prestiti, non mercati e pioccionate i risultati sono questi.

  • 17 Marzo 2019 in 18:29
    Permalink

    Prestazione inaccettabile, si può perdere ma non senza lottare come fatto oggi, è una mancanza di rispetto verso i tifosi e nei confronti della maglia che indossano.
    Sino ad oggi abbiamo compensato il gap tecnico con le altre squadre mettendoci grinta, concentrazione ed un atteggiamento tattico accorto, senza queste componenti veniamo travolti.
    Detto che oggi avremmo perso contro chiunque però visto che nessuno lo ha scritto c’era un rigore grosso come una casa su inglese sullo zero a zero, poi magari ce ne facevamo 5 di gol però ciò che è giusto va dato (altro che il rigore dato alla Spal).
    Rimboccarsi le maniche e dimostrare qualcosa con Atalanta e Frosinone, mi attendo 4 punti x chiudere il discorso salvezza.

  • 17 Marzo 2019 in 19:10
    Permalink

    Hanno fatto tutte punti se non si vince a Frosinone siamo noi la terzultima..

  • 17 Marzo 2019 in 19:21
    Permalink

    D’aversa Va a ca ‘

  • 17 Marzo 2019 in 19:39
    Permalink

    La società ora deve intervenire.
    La colpa è un poco di tuttii
    ⚡ ⚡ ⚡⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡
    È colpa dell’allenatore che non ha
    saputo dare un gioco a questa
    squadra e non la sa motivare
    e poi il Mister sembra avere
    idee confuse su tutto.
    Non c’e gioco per niente.
    ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡
    È colpa di Faggiano che a gennaio
    escluso Kucka non ha preso nessuno
    che potesse giocare titolare o riserva
    Addirittura abbiamo preso
    Machin e Schiappacasse e oggi
    sul 4-0 perso per perso perché non
    li abbiamo buttati nella mischia
    con Dezi e vedere chi sono?
    Semplice si vede non sono
    all’altezza nemmeno per fare le riserve
    ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡
    È colpa anche della società che non li manda
    mai in ritiro e che non esonera il tecnico
    😈 😈 😈 😈 😈
    È colpa della stampa e delle Yv locali
    che considera il Parma già salvo
    Invece non è così.

  • 17 Marzo 2019 in 19:45
    Permalink

    Quando come centrocampista D’Aversa
    ha messo un attaccante avendo in
    panchina un vero centrocampista 😈 😈
    Quando sul 4-0 ho visto D’Aversa
    togliere un attaccante per mettere
    un difensore 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈
    mi son detto

    “E in atto in lui una
    TEMPESTA EMOTIVA “☔ ☔ ☔ ☔ ☔ ☔ ☔

  • 17 Marzo 2019 in 19:54
    Permalink

    al di la della sconfitta, che con la Lazio ci può stare..

    oggi,
    come altre volte,
    il commentatore di Sky/Dazn dice:
    “MANCA UN GIOCO, MANCA LA MANOVRA, NON CI SONO IDEE”

    questo anche in partite che poi abbiamo ottenuto punti.

    Io vorrei solo EVITARE QUESTE FIGURACCE, perdere OK ma perdere con dignità, nel rispetto dei tifosi che fanno sacrifici per seguire la squadra, poi puoi anche prendere 4 gol ma glieli fai sudare!!!

    vedere una squadra remissiva, SENZA GIOCO, senza idee, senza un movimento di insieme… BASTA!

    CAMBIARE IL MISTER?
    NO.
    anche perchè non penso lo cambino.
    quindi togliamocelo dalla testa.
    DOBBIAMO SOLO ASPETTARE CHE IL MISTER MATURI, prima o poi imparerà.

    quest’anno siamo una NEO PROMOSSA e tutto è concesso, ma IL PROSSIMO ANNO?

    dobbiamo allestire una rosa di tutto rispetto, perchè non tutti gli anni può capitare di battere l’Inter a S.Siro, pareggiare con la Juve allo Stadium, vincere a Firenze o Torino o Udine.

    sarà dura rimpiazzare GERVINHO e INGLESE.

    ora, prepariamoci bene, tra due settimane arriva l’ATALANTA.

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 17 Marzo 2019 in 20:09
      Permalink

      Ma Savomilosevic che dici?
      Aspettiamo che,D’Aversa maturi?
      😈 😈 😈 😈 😈 😈
      Ma ci vorranno probabilmente anni.
      E noi nel frattempo che facciamo
      nell’attesa della sua maturazione!
      Ci grattiamo le 🍒
      Al massimo possiamo fargli finire
      il campionato ma il prossimo anno
      con lui in panchina si retrocede
      SICURAMENTE è quindi comunque
      finisca questo campionato
      VA ESONERATO.
      Io o in B o in A. se rimane lui non
      mi abbono piu’. 🍊 🍊 🍊
      Io voglio gioco voglio carattere
      voglio non essere umiliato e
      quest’anno questa squadraccia
      molte volte mi ha umiliato.
      Quindi con D’Aversa
      No gioco
      No party e quindi……….No abbonamento
      😈 😈 😈

      • 17 Marzo 2019 in 23:25
        Permalink

        caro VELENOSO,

        che D’AV non abbia MAI saputo dare un gioco alla squadra non è un parere personale ma un dato di fatto.

        detto questo, è un allenatore bravo a motivare la squadra (anche se discontinuo) in primis nei 2 Derby vinti con la Regia, e penso che abbia portato dalla sua molti tifosi in quei due importanti incontri, poi è fortunato: in un modo o nell’altro ha vinto i campionati, anche con andamenti altalenanti con crisi d’identità imbarazzanti ma alla fine.. HA VINTO.

        primo anno in serie A e nell’andata porta il Parma al 7.mo posto con 29 punti ipotecando la salvezza, che arriverà.

        non è un allenatore che insegna calcio, tipo Sarri, Di Francesco, Andreazzoli, o i maestri Zeman, Sacchi..
        ha sicuramente delle lacune, io l’ho criticato per anni, forse non mi hai letto, ormai mi sono rassegnato e cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno:
        33 punti, +9 dal Bologna (che ha vinto).

        la società crede in lui.
        probabilmente oltre agli obiettivi raggiunti anche per il suo ingaggio (immagino non alto) che gioca a suo favore.

        deve crescere e maturare su più aspetti.
        col Genoa, cambi di assetto e sostituzioni gli hanno dato ragione e l’ho valutato il migliore di tutti dandogli un voto alto, speranzoso di un cambio di tendenza.

        purtroppo oggi siamo ricaduti nell’imbarazzante.

        probabilmente ci sono tanti allenatori che valorizzerebbero meglio di lui la rosa giocatori, così come tanti allenatori avrebbero messo giù contro la Lazio una squadra più tosta e agguerrita, poi come ho scritto forse la perdi lo stesso ma in un altro modo.

        altro spunto che avevo scritto è il seguente:
        in una vecchia intervista, alla domanda: MISTER COME PUO’ MIGLIORARE IL GIOCO DELLA SQUADRA? lui rispose con GIOCATORI DIVERSI… questa risposta dice tutto..
        Zeman col Fogggia o Pescara rese fenomeni degli sconosciuti SOLO CON IL GIOCO, GLI SCHEMI, I MOVIMENTI D’INSIEME.

        se aspettiamo i fenomeni per vedere il BEL GIOCO, l’allenatore posso farlo anche IO.

        torniamo alla realtà..

        la Società OGGI crede in LUI,
        pertanto scordiamoci l’esonero.

        e speriamo cresca.
        questa la mia idea.
        E’ L’UNICA COSA CHE CI RIMANE DA FARE.

        FORZA |+/ PARMA

        http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 18 Marzo 2019 in 13:13
      Permalink

      Se pensi che DAversa possa crescere o cambiare sei un illuso! se non lo ha fatto dopo 3 anni e 100 partite non lo farà mai. sono 100 poartite che gioca sempre così, con un solo modulo ed una sola idea. 10 giocatori dietro la linea della palla, poi lancio in avanti alla viva il parroco sperando che qualcuno ci metta del suo e segni.
      Ha vinto qualche partita? beh…. anche un orologio rotto due volte al giorno segna l’ora esatta

      • 18 Marzo 2019 in 14:05
        Permalink

        ciao Lukfur,
        posso essere d’accordo con te,
        ma..
        se mi hai letto bene..
        io NON lo penso ma lo SPERO.

        per il semplice fatto che la SOCIETA’ crede FORTEMENTE in D’AV.

        quindi scordiamoci l’esonero e facciamocelo andare bene, SPERANDO cresca e migliori dai maestri.

        qui a Parma criticammo Crespo e Ancelotti, per poi ricrederci, non poniamo limiti alla crescita di D’AV, visto che (e lo ripeto) la SOCIETA’ CREDE IN LUI.

        tutto qua.

        http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 17 Marzo 2019 in 20:16
    Permalink

    La colpa è solo ed esclusivamente del mister: brava persona ed a parer mio potrà essere un buon dirigente, ma da allenatore veramente zero..
    Facciamo ancora in tempo a correre ai ripari: mettiamo D’Aversa nello staff dirigenziale e troviamo un nuovo mister, valtrimenti la salvezza sarà veramente a rischio

  • 17 Marzo 2019 in 20:20
    Permalink

    Ma io non capisco.. Avete visto i movimenti della squadra oggi? Terzini bassi quando avrebbero dovuto stare alti, centrocampisti sempre fuori posizione, patetici tentativi di fare pressione alta senza nessun movimento corale e vogliamo parlare della difesa? Mai in linea, mai a uomo… Che cazzo di schema abbiamo? . Boo, a me sembrava un’armata Brancaleone.

    • 17 Marzo 2019 in 21:22
      Permalink

      Tutti a deridermi
      Ve l’avevo detto da tempo
      quello che stava per succedere.
      E voi a deridermi
      Avevo previsto tutto purtroppo……..😈 😈 😈 😈 😈
      Ed ora occhio perché la salvezza
      è ancora lontana
      Con D’Aversa poi è LONTANISSIMA.
      ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡

  • 17 Marzo 2019 in 20:58
    Permalink

    Ma ancora? ma ancora una volta il solito copia-incolla?
    Avversari troppo forti, squadra demotivata, senza gioco, allenatore che non sa motivare… BASTAAAAAAAAA

    In realtà oggi una novità c’è, ed è grama.
    Che al copia-incolla delle settimane scorse sulla prestazione del Parma oggi dobbiamo cavare una frase:
    “comunque anche le altre hanno perso”.

    Il giochino dai e dai si è rotto. Perchè al contrario delle altre volte oggi hanno tutte vinto, a parte l’Udinese, tutte. Vinto. 3 punti.
    Pure il Genoa con la Juve.
    E se consideriamo che siamo palesemente la squadra più scassata che c’è adesso in tutta la serie A e se andiamo a vedere quante partite mancano (tantissime) io tranquillo non lo sono. Neanche un po’.

    Siamo onesti: ma come li facciamo noi 5 o 6 punti in quella situazione qua? Dove? Con chi?
    Al momento attuale ci fanno un mazzo così anche Frosinone e Chievo, dove raccattiamo i punti per salvarci?
    In casa con l’Atalanta? Magari, se pareggiamo vuol dire che loro hanno giocato con le ragadi…
    Ha ragione chi dice: facciamo sti’ 5 o 6 punti, verissimo, ma pur sforzandomi vedo una squadra in caduta libera.
    Tecnicamente, fisicamente, mentalmente e con un allenatore che è ufficialmente partito per la tangente, e non sa più cosa sta facendo. Se è vero che la nostra rosa è fatta di balordi, perchè è inutile contarcela, a parte 3 o 4 gli altri sono dei buoni padri di famiglia, ma calcisticamente non sono da serie A, è anche vero come scrivono alcuni, che le pochissime alternative che abbiamo vengono completamente ignorate.
    Chi può dire che Schiappacasse, Diakite, Sprocati e Machin sono balordi? Nessuno, non li fa giocare MAI. Mai.

    E quando pensi di aver toccato il fondo riecono sempre a fare peggio.

    Basta, vi prego basta. Amo troppo questi colori per vedere il mio Parma ridotto così.

  • 17 Marzo 2019 in 20:58
    Permalink

    Velenoso, hai rotto. Con tutte quelle faccine stai godendo come un matto. Mi fai schifo.

    Scusate lo sfogo, ma quando ce vò ce vò.

    • 17 Marzo 2019 in 21:38
      Permalink

      Dabò… aveva detto che non scriveva più, che sia coerente e lo faccia.
      Scrivi una volta, due, ma po’ basta. A tè fiachè.

  • 17 Marzo 2019 in 22:11
    Permalink

    Questa raga è isteria di massa. Molti di voi sono come Velenoso (che ormai non leggo più al massimo il primo scritto). dopo il Genoa tutti zitti e adesso vi sfogate. La lazio è più forte basta poi perdere con tre, quattro, cinque goal di scarto è relativo basta rialzarsi come si è sempre fatto. Inglese è calato? Qualcuno è poco motivato perché pensa si sia salvi? Qualcuno non è all’altezza? Abbiamo poca panca decente? Ok, va bene, ricordatevi però che possiamo salvarci perché vi è in questo campionato chi farebbe carte false per avere qualche nostro giocatore. Vinceremo. Vinceremo, state tranquilli

    • 17 Marzo 2019 in 23:08
      Permalink

      Caro Tommasone le critiche fanno bene se vuoi bene al Parma
      specialmente se sono costruttive come le mie 💕 💕 💕
      Ma tu sei contento di questa squadra?
      Ti piace il nostro gioco è il D’Aversa pensiero? 😈
      Ti piace prendere caterve di gol?😈
      Ti pisce segnarne pochissimi? 😈
      Ti piace i cambi assurdi che fa? 😈
      Ti piace il girone di ritorno 😈
      Ti piace la mancanza di motivazioni che ha questa squadra? 😈
      Ti piace venire al Tardini e vincere col contagocce? 😈
      Ti piace la nostra difesa? 😈
      Ti piace il nostro centrocampo ? 😈
      Ti piace l’attacco chencon due top player come Gervinho e Inglese dovrebbero segnare gol a raffica invece fanno col contagocce? 😈
      Ti piace vedere al Tardini squadre come Bologna Chievo
      e Frosinone le ultime 3 della classifica
      sembrare al nostro cospetto come se
      fossero novelli Real Madrid? 😈
      Se ti va bene se sei contento di questa,squadra
      io rispetto il tuo pensiero anche
      se lo reputo sbagliatissimo ma lo rispetto
      e quindi difendi pure il tuo Mister.
      Io invece SE PERMETTI sono terribilmente
      deluso 😕
      amareggiato 😕
      schifato 😕
      incavolato 😕
      incazzato 😕
      per cui il prossimo anno
      prima di fare l’abbonamento
      in A o in B non ci penserò due
      volte ma tre e se poi
      dovesse rimanere D’aversa
      l’abbonamento.lo facciamo
      farea te
      Io mi defilo. ⚡ ⚡ ⚡
      Il calcio è spettacolo
      e al Tardini con D’Aversa
      lo spettacolo non c c’e
      e allora perché dovrei
      venire allo stadio?
      TI SFIDO A DIMOSTRARMI
      IL CONTRARIO.
      Ciao.

  • 17 Marzo 2019 in 22:12
    Permalink

    E poi cazzo, se proprio dovete criticare fatelo quando si vince. Oggi non è il momento.

    • 17 Marzo 2019 in 22:44
      Permalink

      Dopo una partita giocata molto male, come quella di oggi, le critiche sono più che comprensibili.
      La Lazio è più forte e si sapeva, ma il Parma ha fatto pochissimo. Non è il momento delle discussioni.
      Occorre sbollire la delusione, mantenere la calma e concentrarsi sulle prossime partite per conquistare i punti che mancano per salvarsi.

    • 17 Marzo 2019 in 23:49
      Permalink

      io la mia idea la esprimo a prescindere dal risultato.

      valuto la prestazione poi il risultato che spesso è frutto di episodi a favore o sfavore…

      detto questo, ricompattiamoci e pensiamo all’Atalanta.

  • 17 Marzo 2019 in 22:23
    Permalink

    Luca io sto godendo?
    ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡
    Sono quello più dispiaciuto di tutti mi pare.
    Le faccine portano colore
    in questo Parma e in
    questo allenatore grigio
    come la nebbia padana.
    😈 😈 😈 😈 😈

  • 17 Marzo 2019 in 23:47
    Permalink

    comunque…

    riguardatevi bene i 4 gol presi e valutate la posizione di SEPE.

    fate vobis

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 18 Marzo 2019 in 09:22
    Permalink

    Sepe portiere molto scarso. Non tiene una palla, nelle uscite alte (per chi è stato portiere sa che nell’area piccola è tutto tuo) non ne esce mai, non si sa tuffare. Spero vivamente si dia una possibilità a frattali e, se non sarà all’altrzza., anno prossimo si prenda un altro portiere. Sull’allenatore non mi esprimo, abbiamo il gioco? più brutto di tutta la serie A.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI