LAZIO-PARMA 1-0 / HIGHLIGHTS, TABELLINO E DIRETTA LIVE DI ILARIA MAZZONI

LAZIO-PARMA 1-0, IL TABELLINO

Marcatori: 50′ st Immobile

LAZIO – Strakosha; Patric (34′ st Caicedo), L. Alberto, Parolo (cap.) (28′ st Akpa Akpro), Immobile, Radu (12′ st L. Felipe), Lazzari, Cataldi (12′ st Escalante), Acerbi, Muriqi (12′ st Correa), Fares. Allenatore: Simone Inzaghi
A disposizione: Reina, Alia, Lulic, Marusic

PARMA – Sepe; Gagliolo (cap.) (17′ st Laurini), Pellè (28′ st Cornelius), Bani (40′ st Osorio), Kurtic, Sohm (40′ st Grassi), Hernani Jr, Dierckx, L. Valenti, Brunetta (40′ st Traore), Busi. Allenatore: Roberto D’Aversa
A disposizione: Colombi, Rinaldi; Balogh, Zagaritis, B. Alves, Camara

Arbitro: Sig. Federico Dionisi della Sezione A.I.A. de L’Aquila

Assistenti: Sig. Gianluca Sechi di Sassari e Sig. Robert Avalos di Legnano

Quarto ufficiale: Sig. Antonio Giua di Olbia

V.A.R.: Sig. Marco Piccinini di Forlì

A.V.A.R.: Sig. Matteo Passeri di Gubbio

Ammoniti: Brunetta, Gagliolo, Acerbi, Hernani

Calci d’Angolo: 7-2

Recupero: 2’+5’

LA DIRETTA LIVE di Ilaria Mazzoni

Buonasera a tutti i tifosi e le tifose gialloblù benvenuti a questa nuova diretta, dalla scorsa Domenica il Parma, dopo tre stagioni, abbandona i terreni della serie A, siglata la sentenza dopo la sconfitta contro il Torino.

Che motivi ci sono rimasti per guardare la gara di stasera che vedrà i ragazzi di D’Aversa scendere sul manto dell’Olimpico di Roma per affrontare la Lazio?

L’orgoglio, quello che non ha mai abbandonato il pubblico crociato che anche (e soprattutto) nei momenti più bui, calcisticamente parlando, ha sempre dimostrato un esemplare attaccamento a questi colori, anche quest’anno, nonostante la distanza dettata dalle partite a porte chiuse.

Un orgoglio che devono mostrare in campo questa sera i crociati anche se impegnati in un incontro di certo non semplice.

PRIMO TEMPO 

Tutto pronto per iniziare questa diretta durante la quale vi racconteremo la sfida Lazio-Parma, valida per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie A, penultima trasferta dei crociati.

Le due squadre si sono disposte in questo momento sul terreno di gioco, in questo momento si effettuano le foto di rito poi sarà davvero tutto pronto all’Olimpico.

01′ Partiti! Primo pallone giocato proprio dalla squadra ducale, intervengono i padroni di casa: Fares si trascina la sfera in fallo laterale il primo pallone di questo match

03′ fase di possesso palla ducale con Bani che in questo momento ha effettuato una chiusura perfetta su Immobile dopo che erano stati i biancocelesti, nei primi istanti della gara, a provare a prendere le redini in mano cercando di dettare i propri ritmi di gioco alla formazione di D’Aversa

05′ proprio mentre la lancetta dell’orologio segna che sono passati i primi cinque minuti di gioco il Parma imbastisce la propria prima vera azione offensiva dell’incontro: Hernani cerca il guizzo in area. Purtroppo Radu fa buona guardia e l’azione sfuma. Nulla di fatto, ancora zero a zero all’Olimpico Parma che, comunque, sta ben figurando sino ad ora, ma è passato davvero troppo poco tempo dal fischio di inizio per esprimere un giudizio sulla prestazione che stanno offrendo le due contendenti

07′ prova a piazzarla con un destro a giro di Luis Alberto che, fortunatamente, calcia fuori dallo specchio della porta presidiata questa sera da Sepe. Il pallone scivola verso il fondo e sarà proprio il portiere crociato a rimetterlo in gioco

10′ Ammonito Juan Francisco Brunetta per gioco scorretto su Strakosha e calcio di punizione a favore dei padroni di casa

12′ contrasto tra Gagliolo e Lazzari; rimessa dal fondo per il Parma ma i biancocelesti recuperano la sfera e proprio con Lazzari ripartono in progressione lungo la fascia di destra ma poi il calciatore chiede troppo a se stesso e il pallone gli scivola via dai piedi terminando sul fondo

13′ la Lazio preme in avanti, ora ci prova Acerbi che prova ad innescare il temibile Immobile, l’attaccante è in ritardo e non riesce ad arrivare sul pallone in tempo (ad onor del vero il passaggio era leggermente lungo). Interviene Sepe

15′ il cronometro è appena arrivato a segnare i quindici minuti di gioco. I ritmi della gara sono ancora bassi: la Lazio non prova a pressare i ducali anzi, al contrario, li attendono in fase di non possesso

20′ fallo tattico di Kurtic che interviene in modo scorretto su Muriqi per arrestare l’avanzata biancoceleste

21′ conclusione della Lazio con Cataldi; il suo tiro è troppo centrale e non riesce ad impensierire Sepe. Nel frattempo problema per i ducali: Brunetta accusa un dolore dopo un contrasto, avvenuto qualche secondo prima del tentativo offensivo laziale, con Parolo. Probabilmente D’Aversa dovrà effettuare il primo cambio del match

22′ Brunetta in lacrime a terra, gioco momentaneamente fermo all’Olimpico; problemi al ginocchio sinistro. Nel frattempo sulla panchina si muove Cornelius

24′ Brunetta stringe i denti e non ci sta ad abbandonare l’incontro dopo soli ventiquattro minuti: rientra in campo l’argentino

26′ possesso palla dei gialloblù, gara che si guarda volentieri anche se nessuna delle due squadre è riuscita a confezionare vere occasioni da rete

28′ Hernani perde un brutto pallone, può ripartire la Lazio che, per fortuna, non riesce a concretizzare il tentativo. La formazione di Inzaghi mantiene il possesso del pallone e rimane in zona offensiva e che potrà sfruttare ora l’occasione di un calcio di punizione

29′ spinge ora la Lazio guadagnando un calcio d’angolo. Parma che, sino ad ora, si sta dimostrando tutt’altro che arrendevole nonostante la sentenza di retrocessione sia già stata emessa la scorsa Domenica

30′ prova a distendersi sulla destra la Lazio con Acerbi che si appoggia a Lazzari infine la palla viene servita ad Immobile che, però, si trova con il corpo in posizione troppo arretrata per colpire bene il pallone. La sua conclusione di prima termina abbondantemente alta sopra la traversa gialloblù

32′ bella triangolazione laziale tra Immobile e Luis Alberto. Quest’ultimo, solo davanti alla porta crociata, prova la conclusione colpendo il pallone con il collo del piede destro: clamorosa traversa dei biancocelesti

33′ il Parma non vuole mostrare il fianco all’avversaria e prova a ripartire; il pallone all’indirizzo di Pellè è troppo lungo però. Ducali che, comunque, stanno dimostrando di non voler cedere e di non aver alcuna intenzione di lasciarsi calpestare dalla formazione romana

34′ Muriqui sbaglia una conclusione clamorosa!! Dopo essere scattato sul filo del fuorigioco il calciatore calcia malissimo di sinistro, la Lazio poteva sicuramente sfruttare in modo molto più proficuo questa occasione; chiaramente bene, invece, per il Parma

37′ ripartenza Lazio: in campo sono quattro contro quattro ma errore grossolano di Patric che sbaglia la verticale per Immobile (fortunatamente per il Parma visto che quest’ultimo aveva campo aperto davanti a se)

39′ Lazio che in questi minuti sta pressando

40′ mancano cinque minuti al termine del primo tempo regolamentare: la formazione romana riesce a guadagnare un calcio d’angolo. L’esecuzione porta ad un nulla di fatto ma permane il possesso palla biancoceleste. Il Parma si chiude e si difende, per ora, bene

41′ la Lazio (che stasera deve assolutamente vincere per rimanere attaccata al “treno Champions League”) prova ad offendere ma pecca nel tocco finale, complice un Parma che non si è presentato all’Olimpico con un atteggiamento passivo, tutt’altro. I padroni di casa iniziano a mostrare anche qualche sintomo di nervosismo

42′ Patric si coordina e prova la conclusione di prima intenzione dal limite; su una respinta da corner. Tiro che esce anche se di poco

43′  occasione per i gialloblù con Brunetta che si accentra e calcia dai venti metri: Strakosha blocca a terra

44′ errore di Gagliolo, stoppa Muriqui ma in modo impreciso (per fortuna). Pallone che scivola sul fondo, il crociato non può, però, permettersi di effettuare questi retropassaggi!

45′ all’Olimpico l’assistente dell’arbitro mostra la lavagnetta per indicare il tempo di recupero: ancora due minuti da giocare in questa prima frazione di gioco

47′ termina in questo momento, dopo due minuti extra time che non hanno regalato particolari emozioni, il primo tempo di questo Lazio-Parma che, ricordiamo, rientrano negli spogliatoi con il risultato ancora bloccato sullo 0-0

Sono scivolati via i primi quarantacinque minuti di gioco, le due squadre rientrano negli spogliatoi dell’Olimpico con il punteggio ancora bloccato sullo 0-0. Un Parma che, comunque, ha mostrato uno spirito positivo ed onorevole contro una Lazio che è riuscita certamente a produrre una quantità di gioco offensivo maggiore rispetto ai ducali ma che sta, probabilmente, pagando lo scotto di aver pensato di poter battere ad occhi chiusi la formazione di D’Aversa. L’unica vera occasione della gara è a favore dei biancocelesti che con Luis Alberto centrano la traversa a due passi da Sepe.

SECONDO TEMPO

46′ all’Olimpico sono rientrate le squadre in campo; il primo possesso palla di questa ripresa è a favore dei biancocelesti. Si riparte!

46′ Parma che ora gestisce il pallone con Dierckx che poi si appoggia all’indietro e consegna il pallone all’estremo difensore crociato

47′ bellissima azione offensiva della Lazio con Immobile che verticalizza per Muriqui. L’occasione è più che ghiotta, per fortuna Muriqi viene ipnotizzato da Sepe che salva la porta e il risultato per i crociati. Parma che sta soffrendo e sbagliando troppo dall’inizio di questa ripresa

48′ calcio di rigore a favore della Lazio dopo un intervento sconsiderato di Gagliolo su Lazzari; alla VAR il direttore di gara ci ripensa e sarà solo punizione dal limite per i padroni di casa. Ammonito il crociato

51′ fase di estrema aggressività offensiva della Lazio che si appoggia con costanza a Muriqui; per ora la difesa del Parma, anche se con qualche défaillance, riesce ad arginare i biancocelesti

53′ prova la reazione la squadra ducale con un destro (altissimo) di Hernani

55′  che occasione per i crociati che colpiscono il palo interno di Brunetta poi Strakosha salva su Gagliolo che si era fiondato sulla respinta. Purtroppo l’estremo difensore della Lazio è davvero bravo a coprire con il corpo la propria porta. Un annata davvero maledetta per i gialloblù

57′ tripla sostituzione per Inzaghi, escono: Muriqi, Cataldi e Radu. Al loro posto si schierano in campo:  Correa, Escalante e Luiz Felipe. D’Aversa non ha, invece, ancora operato alcuna sostituzione

60′ Correa gestisce malissimo la ripartenza biancoceleste: il calciatore, subentrato da qualche minuto, non si intende bene con Immobile quando è appena trascorsa un’ora di gioco poi ripartono i ducali: tiro-cross di Hernani dal vertice sinistro dell’area. Non si è ben capito, in realtà, quali fossero le intenzioni del calciatore del Parma che poteva cercare di sfruttare meglio questo pallone

62′ primo cambio tra le fila gialloblù: termina la gara di Gagliolo (non troppo brillante questa sera e già ammonito nel corso del primo tempo) che lascia il posto a Laurini

64′ la Lazio prova ad aumentare il ritmo in fase di costruzione per sorprendere in verticale il Parma che, comunque, sta mettendo l’anima in campo e riuscendo anche a mettere in difficoltà l’avversaria se non altro in termini di impedimento del gioco biancoceleste

68′ conclusione di destro di Correa servito lungo la fascia da un buon inserimento di Parolo, grande ex della serata: fuori! Ancora parità all’Olimpico, crociati che, veramente, anche solo per la dimostrazione di spirito, meriterebbe almeno di terminare il match guadagnando un punto

70′ fallo di Lautaro Valenti su Luis Alberto, quest’ultimo accenna una protesta rischiando anche di ricevere un cartellino giallo ma intervengono i compagni per ricordagli che è diffidato

71′ Parma in attacco: bel contropiede per i crociati che poi riescono, però, a cogliere solamente un calcio di punizione. Interessantissima posizione, siamo a circa 25 metri dalla porta biancoceleste. Nulla di fatto

72′ sostituzione Parma: esce Graziano Pellè  (che non è mai riuscito ad essere determinante per il Parma in questa stagione ed ormai presumibilmente vicino all’addio alla maglia crociata) ed entra Andreas Cornelius

73′ sostituzione anche nella Lazio: esce Marco Parolo ed entra Akpa Akpro. Poi occasione per il Parma che, in certi sprazzi della gara, sembra dimostrare di credere nella vittoria come in questo momento con la conclusione di Brunetta: parata di Strakosha!

76′ prova l’azione personale Correa in contropiede, ma Sepe esce bene e gli impedisce la conclusione. Può provare ad imbastire la propria azione offensiva il Parma, vedremo come la formazione gialloblù cercherà di portarsi a ridosso del cuore del fortino biancoceleste

79′ Inzaghi effettua un ulteriore cambio nel tentativo di svoltare la gara dei suoi: esce Patric ed entra Felipe Caicedo quando mancano ormai solo dieci minuti al termine del tempo regolamentare

80′ la Lazio non riesce a perforare il muro gialloblù; i ragazzi di D’Aversa, seppur matematicamente condannati, riescono ad arginare ottimamente l’avversaria e stanno dimostrando un buon atteggiamento sul terreno di gioco. Nel frattempo segnaliamo un battibecco a bordocampo: D’Aversa si lamenta per un fallo

83′ Parma momentaneamente in dieci per l’infortunio di Bani, probabilmente D’Aversa dovrà intervenire effettuando una sostituzione

84′ il tecnico del Parma coglie al volo l’occasione della sostituzione forzata di Bani per effettuare un triplice cambio, oltre a lui escono: Brunetta e Sohm. Inizia la gara per: Osorio, Grassi e Traorè

85′ ancora zero a zero all’Olimpico; attualmente questa è l’unica gara di questa trentaseiesema giornata di serie A ad essere bloccata sul pareggio a reti bianche

86′ Immobile e Caicedo provano la combinazione in area, ma la difesa contrae il pallone e poi Sepe fa sua la sfera: Parma che c’è e si dimostra reattivo in fase difensiva chiudendosi ottimamente e rispondendo positivamente a questo tentativo laziale. Quattro minuti alla fine

87′ mancano due minuti al termine della seconda frazione di gioco, anche se i punti, ormai, contano ben poco per il Parma in termini di classifica uscire dall’Olimpico con almeno un punto sarebbe ossigeno puro per i ducali e per tutti i tifosi che hanno sempre seguito le vicende gialloblù

88′ calcio d’angolo dalla sinistra per la Lazio, i biancocelesti cercano di beffare i crociati sullo scadere del tempo regolamentare. Si chiude il Parma ed infine Sepe riesce a fare suo il pallone intervenendo su Correa

89′ calcio di punizione per i crociati: Acerbi stende Traorè trattenendolo per la maglietta in modo plateale. Il laziale nell’occasione riceve anche il cartellino giallo

90′ si alza la lavagnetta dell’assistente dell’arbitro: ancora 5 minuti da giocare in questo Lazio-Parma

92′ ammonito Hernani, fallo tattico su Escalante

94′ palo colpito da Hernani con un tiro dalla distanza. Secondo palo per i crociati

95′ GOOOOAL, LAZIO IN RETE! All’ultimo secondo ci pensa Immobile a beffare il Parma, e la Lazio, quando ormai anche essa stessa aveva quasi perso le speranze di vittoria, condanna i crociati all’estremo finale bruciante. Davvero non ci si può (e vuol) credere

Il direttore di gara si porta al fischietto alla bocca, arriva il triplice fischio e con esso sopraggiunge anche quella sensazione di bruciante sconforto con cui spesso, durante questo maledetto campionato, i tifosi gialloblù hanno dovuto fare i conti. All’ultimo respiro il Parma regala i tre punti; fa malissimo, non per la classifica, ma per lo spirito. Non c’è proprio nulla da fare, senza parole ci avviamo a concludere questo infausto campionato Domenica, alle 18, contro il Sassuolo, sarà la penultima gara nella massima Serie, poi saremo attesti a Genova dalla Sampdoria. Sarà l’ultima, sperando di salutare la Serie A con un risultato differente a quello a cui, purtroppo, in queste trentasei gare ci siamo abituati a raccogliere. Ilaria Mazzoni

 

18 pensieri riguardo “LAZIO-PARMA 1-0 / HIGHLIGHTS, TABELLINO E DIRETTA LIVE DI ILARIA MAZZONI

  • 12 Maggio 2021 in 20:47
    Permalink

    -2 alla fine di questo nefasto campionato. Dai!

  • 12 Maggio 2021 in 20:47
    Permalink

    Forza Parma

    • 12 Maggio 2021 in 20:54
      Permalink

      Vogliamo Carli a fine partita!

  • 12 Maggio 2021 in 20:55
    Permalink

    Meno male che almeno vediamo la foto della bella e brava Ilaria…altro non c’è

    • 12 Maggio 2021 in 20:58
      Permalink

      Grazie.. speriamo di avere una sorpresa anche sul campo!!

  • 12 Maggio 2021 in 21:34
    Permalink

    Dalla cronaca sembra una gara orrenda.

  • 12 Maggio 2021 in 21:36
    Permalink

    Mai visto partita più brutta, e noi mettiamo molto del nostro, sembriamo 11 che si sono visti stamattina per la prima volta

  • 12 Maggio 2021 in 21:51
    Permalink

    “Brunetta stringe i denti e non ci sta ad abbandonare l’incontro dopo soli ventiquattro minuti: rientra in campo l’argentino” ….. I.M.
    Bravo Brunetta ….Magari fai un gol …vince la partita …..

    • 12 Maggio 2021 in 23:51
      Permalink

      Ci sei andato vicino !!! Quasi fa gol …peccato !!!

  • 12 Maggio 2021 in 22:43
    Permalink

    AH AH AH AH AH UUUAAAHAHAAHAHA
    Vi regalo la mia indifferenza.

  • 12 Maggio 2021 in 22:43
    Permalink

    Fotografia dell’annata, di chi è la colpa?

  • 12 Maggio 2021 in 22:44
    Permalink

    Il gol preso all’ultimo seconda sintetizza benissimo la nostra stagione.

  • 12 Maggio 2021 in 22:44
    Permalink

    E’ proprio un campionato maledetto per il Parma. La sfiga si accanisce sempre in zona Cesarini!!!

  • 12 Maggio 2021 in 22:45
    Permalink

    Be’ ragazzi anche oggi il golletto alla fine rende ingiustizia.
    Ma lasciatemi dire che sia la tattica 352 forzato (vero mister?) e i giovani hanno mostrato (con mia somma felicità) di far vedere dei miglioramenti . Vero ? Dierckx bravissimo come Brunetta Sohm e persino Busi mostra qualcosa di buono.
    Non si potevano utilizzare prima? Almeno ci hanno messo il cuore .

  • 12 Maggio 2021 in 23:07
    Permalink

    Speriamo solo che Vigorito cacci Pippo o l’anno prossimo ci massacra in C e in B è meglio di Klopp

  • 12 Maggio 2021 in 23:17
    Permalink

    Niente va per il verso giusto, siamo riusciti a servire un assist ad Immobile a forza di rimpalli tra i nostri giocatori che si rinviavano addosso il pallone con perseveranza.
    Comunque questa partita è stata utile per fare valutazioni su alcuni giocatori in vista della prossima stagione.
    Brunetta ha fatto una bella partita come trequartista, riscattarlo sarebbe una buona idea perchè trovarne uno migliore, disposto a scendere di categoria, non è facile. In Serie B è uno che farebbe la differenza

  • 12 Maggio 2021 in 23:27
    Permalink

    Ho la sensazione che i nostri tanto vituperati ( da qualcuno ) giovani, non siano tanto male, penso che Brunetta sia da riscattare assolutamente, se rimangono tutti in serie B sono un lusso.

    • 12 Maggio 2021 in 23:52
      Permalink

      Vituperati da tanti oserei dire…

I commenti sono chiusi.