CARMINA PARMA / TRE RE MAGI A SUGGELLO DI UN’OTTIMA ANDATA

WP_000731(Luca Savarese) – Il mio pomeriggio epifanico inizia tardi: si pranza in famiglia intorno alle 14, è festa e, per celebrare degnamente l’Epifania, vado a prendere in tarda mattinata regalini e presenti al centro commerciale, da distribuire poi a mamma, papà, sorella e fidanzata. Regalini e presentini che prefigurano il lieto pomeriggio crociato. Finisco giusto in tempo per iniziare a tuffarmi nella vita di Parma-Palermo. La postazione da gare casalinghe, al centro del tavolone di legno del soggiorno, sulla sinistra rispetto al televisore skyano, all’inizio del secondo tempo, subisce una leggera modifica: accendo anche il pc, chissà che l’essere interattivo faccia divenir più attiva la squadra. Pensiero che resta poco in potenza perché appena sorge ecco prepotente trasformarsi in atto: Ishak Belfodil che ci crede più di tutti e piazza la zampata: come l’è bel..fodil, dopo la doppietta schiaccia Cagliari nell’ultima gara interna dell’anno, ecco ora il tocco vincente che schiaffeggia gli altri isolani: ma Ishak in italiano potrebbe fare Isacco e quindi, controvertendo il famigerato assioma trapattoniano, dico isacco ed il gol ce l’ho nel sacco, già 6 per il talentino ( di questo passo talentone) franco-algerino che con quel numero 9 e la sua ormai vinta timidezza, ricorda il nostro primo valdanito ancelottiano: bravo fu Carlo a dargli fiducia, benone fa Roberto a darla al Medicinale, forse la sorpresa più lieta di questo Parma, adesso si, arrembante. Ecco il primo cortometraggio di oggi: la Belfo gioventù. Lui il giovane Ishak, il primo re magio di giornata, (siamo all’Epifania, festa che fa memoria della visita di tre ricchi magi dell’Oriente, con tanto di oro, incenso e mirra, al piccolo Gesù) porta il primo dono: oro, quell’oro che conferisce obbedienza, virtù che il benzemino ha imparato ad avere nei confronti del mister: ve la ricordate quella scheggia impazzita che svariava a destra e a manca senza fungere né da punto di riferimento centrale, né da ala importante, all’inizio di stagione? Oggi il nuovo Belfo sembra un’altra persona: sicuro in mezzo, punta abile e mobile ai lati con intelligenza ed elasticità: ha sfornato anche un prezioso assist (che tra poco andiamo a menzionare).

Il secondo tempo scorre via così, fantasticando troppo mete nuove e non facendo poi molto per mettere un sicuro imprimatur alla contesa. Poi, alcuni minuti dove improvvisamente ritorniamo ad essere crocerossini invece che solo Crociati: lasciamo giocare il Palermo e così cross per Budan che stacca indisturbato di testa: gol- pareggio ( complimenti ad Igor che nel ducato ha lasciato bei ricordi nel biennio 2006-08 e che, in quella girata con vista gol, si è come scrollato di dosso le sofferenze per la perdita della sua piccola bimba ) che coincide con il peggio dei novanta di ieri: siamo come storditi, stiamo per imbambolarci, Brienza può farci male, malissimo, ma la palla esce. Lì, in quel frangente così amico, capiamo che l’ultimo colpo possiamo ancora confezionarlo noi. E’ come se i ragazzi in campo sentissero una vocina interiore proclamare all’unisono: è tua Parma, prenditela. Allora andiamo a prendercela, come i magi seguivano la stella cometa, noi seguiamo la vittoria. Non bastava a loro sapere, volevano vedere, non ci basta a noi pareggiare, vogliamo gioire pienamente. Belfo sa fare con profitto anche l’assistman, ne trova il modo ed il momento oltre che la coordinazione: cross, vai palla, amica mia mia bella e vieni, quel passaggio ha dentro questo versetto del Cantico dei cantici ed ecco il secondo re magio di giornata, appositamente piazzato per trasformare un pomeriggio quasi bigio e mettere alle speranze sommo agio: girata di sinistro, un po’ Ibra e un po’ Toni ma, soprattutto tanto Amauri e l’incenso, simbolo della preghiera, quindi del crederci fino in fondo, che va dritto dritto nella greppia di Benussi che forse frastornato dall’essenza, non trattiene poi molto la palla. Manca un dono ed un re magio che lo porta. Anzi no, è dal primo minuto che in panca vive e sogna, comanda ed agogna: Roberto Donadoni che porta la mirra, cioè quell’unguento particolare per profumare i corpi, da usare un sorso alla volta, partita dopo partita, come racconta poi dopo l’incontro, ai microfoni di Varriale: ragioniamo partita dopo partita, certo chiudere l’andata a 29 punti, è un dato importante ma c’è ancora molto su cui lavorare; anche oggi, non siamo stati brillantissimi. Ora cerchiamo di andare al di là delle parole, Europa league, Champions, salvezza, ma ci basiamo sulla singola partita. Ecco la mirra, che profuma e crea spazi per nuovi, ed ancor più succulenti profumi. Bravo, bravissimo Parma, hai iniziato l’anno come lo avevi finito: con il cuore oltre l’ostacolo e con il coraggio tra le mani. Chiudo la giornata con la messa sentita in una chiesetta piccola, ma che costituisce un vero e proprio gioiellino: Santa Maria presso San Satiro a Milano, in via Torino, qui c’è un gioco prospettico davvero incredibile, la grande e fascinosa abside che si vede in fondo appena si entra, in realtà, non esiste perché, si tratta di un notevole dipinto del Bramante che crea un’interessante illusione prospettica. Tranquilli nell’ottima andata parmense, prendendo in prestito e modificando l’espressione del film con Russel Crowe e Marion Cottilard Un’ottima annata, non c’è nessuna illusione ottica: l’ottavo posto è vero, i 29 punti sono autentici, la convinzione verace. Luca Savarese

 

LE PRECEDENTI PUNTATE DI CARMINA PARMA DI LUCA SAVARESE

 

CARMINA PARMA / IL TIRO INFINITO DEL PACARITO E IL FIOCCO DI SANSONE: L’ALBERO DI NATALE ORA E’ COMPLETO

CARMINA PARMA / “DENTRO LE MANI DI NICOLA PAVARINI. ANCHE I SUOI GUANTI NEL POKER SCHIACCIA CAGLIARI”

CARMINA PARMA / DENTRO GLI ACUTI DI BELFODIL E ROSI: NASCE UN PARMA BELLO E ROSATO

“CARMINA PARMA” / LORO AVRANNO SAN GENNARO, MA SE SOTIRIS NINIS CONVOCA I SUOI AMICI DIVINI, SI SALVI CHI PUO’…

CARMINA PARMA / “VA BENE CHE ARRIVA L’AUTUNNO, MA VORREMMO VEDERE UN PARMA PIU’ SOLARE, PROPOSITIVO O SPECULATIVO NON IMPORTA, MA CHE TRASMETTA RAGGI, MESSAGGI DI VITA E NON SEGNALI DI MORTE…”

“CARMINA PARMA”– IL RIGORE DA SPARVIERO DEL “PACARITO”

“CARMINA PARMA” / E’ AUTUNNO: PIOVONO I RIGORI…

“CARMINA PARMA” / COM’E’ BELLO TIFARE PARMA IN MEDIOLANUM

CARMINA PARMA / “ARENA SINE CALCE”: UN POMERIGGIO DA TREGENDA. E SE POI CI SI METTE ANCHE ‘MALALOUANE’…

“CARMINA PARMA” / DONADONI E I SUOI ‘DONI’ DI SIGNORILITA’: UNA PICCOLA FRASE, UNA GRANDE PERSONA

CARMINA PARMA / “UN PITTORE, TRE SCULTORI E UN BOMBER: COSI’ RIALZIAMO LA TESTA”

CARMINA PARMA / QUANDO LA GIOIA ARRIVA DALLE ORECCHIE…

“CARMINA PARMA” / TRE SINISTRI PER UNA DESTREZZA FISICA E SPIRITUALE

CARMINA PARMA / NEL MARE DI PESCARA SOFFRIAMO TROPPO DI MAL DI PANCIA E AFFONDIAMO…

CARMINA PARMA / LO ZERO A ZERO RISULTATO PERFETTO? SI E NO…

“CARMINA PARMA” / ECCO IL MARCHIO DEI GIALLOBLU’ FINALMENTE IN PALLA(DINO) !

CARMINA PARMA / TUTTI IN ASCOLTO DELLA “CHANSON DE SANSONE”

CARMINA PARMA – “LA NON VITTORIA DEI GIALLOBLU’, DALLO SPIRITO DECOUBERTIANO, VALE MOLTO DI PIU’ DI ZERO PUNTI”

“CARMINA PARMA” / LA DEA ATALANTA PUNISCE I CROCIATI FORMATO NOTTOLA DI MINERVA

CARMINA PARMA – QUANDO NON RIESCI A CHIUDERE I CONTI POI PERDI RIGOROSAMENTE…

 

ALTRI ARTICOLI DI LUCA SAVARESE

 

NON ROMPETECI IL PALLONE / “ANNO NUOVO, CALCIO NUOVO. SUL MODELLO DI STADIOTARDINI.IT”

“CARMINA AUGURI” / BUON ANNO CARO VECCHIO E SEMPRE GIOVANE PARMA!

“CARMINA SOGNO”: UNA NOTTE DI CHAMPIONS A OLD TRAFFORD CON I CROCIATI TRIONFANTI

MAJO A MILANO: A “SERIE B TV” HA RACCONTATO LA CADETTERIA E POI IN AUTO, AMICHEVOLMENTE, ALCUNI ANEDDOTI DELLA SUA VITA DA CRONISTA CROCIATO (E NON SOLO)

I PRIMI VENT’ANNI SENZA BRERA: SORSEGGIAMOLO ANCORA

7 DICEMBRE, SANT’AMBROGIO E UN PARMA SETTE BELLEZZE

QUANDO IL DUCATO VA A FAR VISITA ALL’AQUILA…

METTI UNA DOMENICA MATTINA CON UGO RUSSO. UNA CAREZZA DI UMANITA’

“CARMINA ITALIA” – FRESCHI AZZURRI AL TARDINI, ANCHE SE NON PROFUMANO DI CROCIATO

L’ASSOCIAZIONE “CROCIATI INCANTATI”

PARMA-INTER 1-0, CON “I CROCIATI INCANTATI”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

One thought on “CARMINA PARMA / TRE RE MAGI A SUGGELLO DI UN’OTTIMA ANDATA

  • 7 Gennaio 2013 in 12:18
    Permalink

    A margine della giornata di serie A appena disputata, mi chiedo quanto sia stato opportuno, sui campi di calcio, non raccogliersi in un minuto di silenzio per la recente scomparsa di Rita Levi Montalcini. E dire che in questi giorni, come mi faceva notare una mia amica, si è straparlato di Boateng e dell’episodio di razzismo di cui è rimasto vittima. Non che non se ne dovesse discutere, per carità. Ma si poteva almeno trovare un minuto, uno solo, per ricordare la scomparsa di una delle più grandi ed autorevoli personalità che l’Italia abbia mai espresso. Sempre che la sua famiglia non abbia esplicitamente fatto richiesta del contrario.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI