lunedì, Aprile 15, 2024
annotazioni crociateNews

ANNOTAZIONI CROCIATE, NEW TARDINI SPECIAL EDITION: SI RIFLETTA SU UNA SOLUZIONE ALTERNATIVA

(Fabrizio Pallini) – Per chi aveva supposto (malamente) che la modifica al primo megaprogetto del Tardini avrebbe potuto creare una comoda strada in discesa per la costruzione del nuovo stadio “nel dov’era” senza accontentarsi della giusta ristrutturazione, abbiamo la sensazione che dovrà rivedere tutti i propri piani e ipotizzare altre più reali e congrue soluzioni.

I tempi di acquisizione delle eccezioni dei vari enti che compongono la Conferenza dei Servizi si sono allungati e tra l’altro con il serio sospetto che qualcosa da rivedere molto probabilmente ci sarà.

Se poi aggiungiamo, novità, che sembrerebbe doversi fare una variazione urbanistica, alla luce di acquisizione degli atti, riteniamo che i tempi si allungheranno alle calende greche.

Ecco il perché pensiamo, dunque, sia doverosa una seria riflessione da parte di chi non aveva pensato (anche se prevedibili) a tutte le numerose difficoltà di ricostruire un nuovo stadio in ormai pieno centro città. Riteniamo, comunque la si pensi, che il Tardini vada mantenuto e salvaguardato e magari adibito a tante altre funzioni sportive e non solo.

Se si vuole fare uno stadio nuovo, con tutte le strutture innovative e commerciali e pure con altre altre finalità da business, in una città che vanta quasi duemila anni di storia, si debba trovare una soluzione alternativa. Al contrario, come si comincia ad intravedere, si rischia di non poter far nulla.

La “logica” insegna molte cose, ma molte volte la si vuole ostinatamente evitare, però, poi “chi è causa del suo mal pianga se stesso”. Stiamo perdendo molto tempo, troppo….
Ad majora… Fabrizio Pallini

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

ANNOTAZIONI CROCIATE / VETTA CIAPANO’

CONFERENZA DEI SERVIZI, VENERDI DI PASSIONE: SE NE RIPARLA A FINE MAGGIO

ANNOTAZIONI CROCIATE, NEW TARDINI SPECIAL EDITION / CARO SCHIROLI TI SCRIVO…

IL DISTINTO, di Riccardo Schiroli / VI DICO LA MIA SULLA QUESTIONE STADIO

ANNOTAZIONI CROCIATE, NEW TARDINI SPECIAL EDITION

Stadio Tardini

Stadio Tardini

8 pensieri riguardo “ANNOTAZIONI CROCIATE, NEW TARDINI SPECIAL EDITION: SI RIFLETTA SU UNA SOLUZIONE ALTERNATIVA

  • Caro Pallini, che lei faccia parte di un comitato “No Tardini nuovo” lo si era capito, ma si contenga per cortesia..

    Rispondi
    • Fabrizio Pallini non appartiene ad alcun fantomatico comitato, ma è consigliere della Lista Vignali, la medesima di Marco Osio che venerdì santo ha lanciato l’allarme variante urbanistica.

      Egli ha pieno diritto di esporre il suo punto di vista: se lo si vuole confutare lo si può fare. Io ad esempio non condivido affatto il parere della localizzazione e glielo ho spiegato pubblicamente e privatamente, ma come direttore del sito e quale giornalista curioso sono per dare la possibilità a chiunque di esprimersi, anche quando non ne condivido in tutto o in parte i contenuti.
      Penso sarebbe da persone mature cercare di guardare oltre gli schieramenti: il bipolarismo ha fatto molto male all’Italia…

      Rispondi
  • Luca Tegoni

    Parma è stata fondata nel 183 a.c.
    Ben più di 2000 anni fa

    Rispondi
  • Punto di vista ed approfondimento che ha lo spessore di una loffa nelle mutande. Un generico “fare lo stadio fuori”, senza uno straccio di soluzione, uno slogan che definire da bar è un complimento. Al confronto i V day erano un consesso di premi nobel. Personalmente non perderò più nemmeno un secondo a leggere di questo argomento, soprattutto visto il livello dei contributi, che definire scorse da tastiera è un complimento.

    Rispondi
  • Domanda per il sig. Pallini:
    Se si fa lo stadio fuori, chi lo paga?

    Rispondi
  • Ma come chi paga? I piocioni! Sono lì pronti con 120 milioni di borri sull’unghia per fare lo stadio. Dallara capofila ha già messo giù una quota di soldi

    Rispondi
  • Io spero solo di andare in A in questo momento perchè rimanere in B e continuare a discutere dello stadio sarebbe un disastro totale.

    Rispondi
    • Non andare su, a parte che è impossibile, sarebbe davvero un disastro totale, ma certamente non perché si parla di stadio 🏟

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *